Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Tutti i contenuti di Silvia Sbaffoni

  • Tipo: Blog
    Gio, 10/03/2022 - 11:30

    La storia di un digiunatore professionistaSe esiste un confine tra realtà, leggenda e finzione, Enzo Fileno Carabba lo attraversa con abile maestria rendendolo labile. Esattamente come il personaggio del suo romanzo, Giovanni Succi.

    Il digiunatore di Enzo Fileno Carabba (Ponte alle Grazie, 2022) è un libro stravagante, alla stregua del personaggio di cui racconta le gesta.

    Personaggio realmente esistito, Giovanni Succi è nato a metà Ottocento a Cesenatico Ponente, costretto dalla madre e dalla nonna a mangiare sempre più di quanto avrebbe voluto, viene ricordato invece come il più grande digiunatore di tutti i tempi.

    Affascinato dall’arte circense, di cui si innamora grazie ai circhi che arrivavano a rallegrarele città della pianura romagnola con le carovane dal Paradiso Terrestre, sin da bambino tenta di imparare l’arte dei saltimbanchi, fallendo miseramente. Finché, costretto a cercar fortuna in Africa dopo la morte del padre, impara l’arte del digiunare da uno sciamano che usa l’astinenza dal cibo come cura per la febbre che lo aveva colpito lasciandolo morente...

  • Tipo: Blog
    Mar, 03/08/2021 - 14:13

    La fatica è un elemento essenziale dell’esistenza. “La seconda legge di Mendel” di Barbara BoggioLe leggi di Mendel sull’ereditarietà descrivono la trasmissione dei caratteri da una generazione all’altra. Quando la paura di essere come chi ci ha generato diventa ossessione, ci si rifugia nella scienza; l’animo umano però, non segue nessuna legge scientifica.

    La seconda legge di Mendel(Divergenze, dicembre 2020) è il romanzo breve che racconta l’adolescenza attraverso gli occhi di Jordan, il ragazzino sedicenne che la vive in prima persona, della mamma Daniela, del suo compagno Cristian e della loro figlioletta Anna che cerca in ogni modo di comprendere il fratello maggiore nonostante ogni sua azione sia incomprensibile per lei.

    «La sintesi della mia famiglia: un’isola di un arcipelago in un mare di incomunicabilità. In quell’arcipelago, nel tempo, sono emersi isolotti, fra i quali io, mamma e papà. Poi Cristian, che è arrivato dopo papà e Anna, mia sorella. L’ultima...

  • Tipo: Blog
    Lun, 05/07/2021 - 11:38

    Il volto povero del Giappone. “Tokyo – Stazione di Ueno” di Yu MiriCi si aspetta che le fatiche di una vita passata a lavorare ripaghino in vecchiaia. A volte, però, non si è preparati a ciò che rimane. Per evitare di soffrire si finisce per diventare invisibili. Ma sfuggire alla sofferenza è una mera illusione.

    «Un tempo avevano una famiglia, e anche un lavoro. Non c’è nessuno che fin dall’inizio abbia vissuto in una casupola fatta di cartoni e teli azzurri, e nessuno è diventato un senzatetto per scelta. Se sono finiti in questa condizione, ci dev’essere stata qualche circostanza che ce li ha portati.»

     

    La stazione di Ueno, a Tokyo, è il tradizionale punto di snodo per i viaggi verso il nord del Giappone. Centro nevralgico dal quale si accede al parco pubblico più famoso di tutta l’isola, il parco di Ueno: una ridente distesa verde che ospita circa 9.000 arbusti, molti dei quali sono i tradizionali alberi di ciliegio che offrono il meraviglioso spettacolo della loro fioritura.

    ...
  • Tipo: Blog
    Ven, 28/05/2021 - 10:30

    Due sorelle, tra amore e invidia. “Tutto il sole che c’è” di Antonella BoraleviIntrecciare la Grande Guerra alla quotidiana invidia tra sorelle è una destrezza ardua. Esasperarne i toni e renderla ugualmente veritiera, è assai più difficile. Boralevi confeziona quasi settecento pagine di amore e odio e non lascia nulla al caso.

    Tutto il sole che c’è (La nave di Teseo, 2021), è il ventitreesimo romanzo della giornalista Antonella Boralevi, ed è uno spaccato di storia, quella della Seconda guerra mondiale, in cui l’autrice ha fatto germogliare le vicende della nobile famiglia toscana dei Valiani.

    La narrazione in flashback ripercorre i ricordi della oggi novantenne Verdiana, costretta a casa dalla pandemia legata al Covid-19; rivive gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza durante il secondo conflitto mondiale, e la memoria, moto di fondo che muove i fili dell’intera storia, la aiuta a mettere ordine nell’ingarbugliato caleidoscopio di emozioni che hanno caratterizzato quel buio periodo e, proprio attraverso il ricordo, impara a...

  • Tipo: Blog
    Lun, 19/04/2021 - 10:30

    Tante vite e una sola città. “Sotto la pioggia” di Pitchaya SudbanthadIntrecciare storie diverse, personaggi, trame ed epoche differenti, tenerle assieme attraverso un unico filo sottile che le collega a una casa a Bangkok, è un’impresa ardua. L’esordiente thailandese Pitchaya Sudbanthad però ci riesce in maniera tanto semplice quanto ineguagliabile.

    Il fascino orientale della capitale della Thailandia si snoda in un universo di storie che la raccontano attraverso oltre due secoli; un romanzo irrequieto, apparentemente confuso, che intreccia la città alle vite delle persone che nel corso del libro a volte si scontrano, altre semplicemente si sfiorano. Travolte da una narrazione coinvolgente, si trovano e si perdono, legate assieme da folclore e superstizioni, fantasmi e riti funerari; amalgamate e rese eterne, anche se passate, da colori, profumi e sapori di una Krungthep – nome thailandese della capitale il cui significato letterale è “città degli angeli” –che le trasforma nella marea umana che scivola sulle sue strade come le imbarcazioni che...

  • Tipo: Blog
    Mar, 02/03/2021 - 11:30

    Aiutare gli altri per aiutare se stessi. “Il palazzo delle donne” di Laetitia ColombaniAiutare gli altri è sempre il miglior modo di aiutare se stessi. Comprenderlo non è semplice, a volte ci si riesce per caso, altre, si è sempre saputo.

    L’autrice francese, Laetitita Colombani, già conosciuta per La traccia, torna con un nuovo affascinante racconto che riporta agli onori luoghi e vicende dimenticati, Il palazzo delle donne (traduzione di Claudine Turla, Nord, 2021).  

    Nell’ex albergo, situato al numero 94 di rue de Charonne, nel XI Arrondissement di Parigi, si intrecciano storie di donne; nel racconto si snodano, in una narrazione parallela, quelle di Blanche Peyron, capo dell’Esercito della Salvezza francese, che nel 1926 fonda il Palazzo delle donne, e di Solène, avvocato quarantenne, in depressione dopo il suicidio di un cliente, che riscopre la passione per la scrittura approdando...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.