Consigli di lettura

Interviste scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Tutti i contenuti di Angelina Martino

  • Tipo: Blog
    Lun, 15/02/2021 - 11:30

    Quando la casualità segna il destino. “La luna di miele di Mrs. Smith” di Shirley JacksonUn animo tormentato, quello di Shirley Jackson, non fu certo una donna felice. La dipendenza dall’alcol e un’acuta agorafobia, che la tenne chiusa in casa per sei mesi, sono solo alcuni degli elementi che testimoniano il suo strazio interiore.

    Quello di non sentirsi amata dalla propria madre è un dolore che accompagna e segna profondamente la crescita di ogni figlia che viva un’esperienza simile. I successivi tradimenti del marito, la delusione della vita matrimoniale hanno solo fatto da cornice a quel dolore che scava sordidamente e nel profondo alla ricerca di un’accettazione che non arriverà mai per Shirley Jackson.

    Come spesso accade, una donna che soffre non è sinonimo di donna fragile. Shirley Jackson ha fatto della sua inquietudine un’arte. Ella ha dato vita a numerosi personaggi, scritto numerosi romanzi, racconti, di cui alcuni autobiografici. e storie brevi, che nascevano...

  • Tipo: Blog
    Mar, 17/11/2020 - 11:30

    L’invisibile diventa visibile. “Il Monte Analogo” di Renè DaumalTutto ha inizio da una scrittura sconosciuta, su una busta che diceva:

    «Egregio signore ho letto il suo articolo sul Monte Analogo. Finora mi credevo il solo a esser convinto della sua esistenza. Oggi siamo in due, domani saremo in dieci, forse di più, e si potrà tentare la spedizione. Dobbiamo prendere contatto il più presto possibile. Mi telefoni appena potrà a uno dei numeri che seguono. L’aspetto. Pierre Sogol»

     

    Il Monte Analogo di Renè Daumal, edizioni Adelphi (traduzione di Claudio Rugafiori), scritto tra il 1938 ed il 1943 appare dunque un racconto di alpinismo, il racconto di un’avventurosa spedizione.

    Dal primo incontro tra Pierre Sogol e lo scrittore, durante il quale è pianificato il viaggio, è studiata l’incerta posizione del Monte Analogo, ho pensato che avrei letto con vivo interesse una moderna versione della spedizione degli Argonauti alla ricerca del vello d’oro. Un moderno racconto di eroi che si cimentano in nuove e...

  • Tipo: Blog
    Ven, 18/09/2020 - 10:30

    Il mistero come sguardo della mente. “Figure nel salotto” di Norah LangeMi sono imbattuta in Figure nel salotto di Norah Lange, edizioni Adelphi (traduzione di Ilide Carmignani), quasi per caso.

    È stato il titolo a incuriosirmi, mi domandavo perché usare il termine “figure” nel salotto? Perché un titolo così inafferrabile ed evanescente? E poi ancora, di quale salotto si tratta? Adelphi ha successivamente alimentato il resto: perché in copertina un disegno di Edward Gorey?

    Il disegno è tratto dal libro The west wing, romanzo a fumetti che guida il lettore in una misteriosa sequenza di immagini/disegni, affinché possa perdersi nell’immaginario delle proprie visioni.

    Intuivo che ci fosse un filo conduttore tra tutto questo e ciò che di lì a poco avrei letto.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Lun, 03/08/2020 - 10:30

    Ogni libro è un sentimento. “Come ordinare una biblioteca” di Roberto CalassoDa un lato, l’Autore ha felicemente intuito che l’argomento per essere introdotto non ha bisogno di particolare prologo o antefatto e l’incipit di Come ordinare una biblioteca di Roberto Calasso, edizioni Adelphi, è forte, diretto. Infatti, dalle prime parole sono stata letteralmente catapultata ai piedi di Kant, con sulla bocca la domanda del perché non abbia dedicato “un trattatello” su come ordinare la propria biblioteca, ritenuto un tema altamente metafisico.

    Dall’altro lato, il lettore intuisce da subito che in questo libricino troverà argute riflessioni e originali consigli.

    Il libro con la copertina dal colore tenue, azzurro pastello, si presenta leggero e gradito tra le mani, maneggevole, quasi a voler apparire un umile strumento di lavoro, per poi sorprendere in panoramiche sequenze di eventi, ricordi anche autobiografici e racconti di preziosa manifattura; quasi a voler entrare in una libreria in punta di piedi, per poi conquistare la...

  • Tipo: Blog
    Ven, 03/07/2020 - 12:30

    La ricerca di giustizia non deve essere mutevole. “Atti relativi alla morte di Raymond Roussel” di Leonardo SciasciaNessuna trama, nessuna presentazione di RaymondRussel, che entra in scena già cadavere senza un passato e senza un futuro, tranne quelle poche informazioni ritenute utili alle indagini.

    Sessanta pagine in Atti relativi alla morte di Raymond Roussel, Adelphi edizioni, in cui Leonardo Sciascia descrive la breve inchiesta, con frasi essenziali e parole efficaci, dirette, per mettere in risalto la sommarietà delle indagini ed insinuare il dubbio nelle conclusioni addivenute.

    Un linguaggio quasi ermetico, ma non per alludere a uno stile difficile e chiuso, quanto per dire che la parola è regina, essenziale, eppure funzionale al fatto, alla scoperta di un cadavere e alla sua inchiesta.

    L’azione inizia nel Commissariato di P.S. di Palermo. È il 14 luglio del 1933, arriva un telegramma indirizzato all’ill.mo signor Primo...

  • Tipo: Blog
    Mer, 13/05/2020 - 10:30

    Ci si abitua a tutto. “Viaggio nel buio” di Jean RhysHo dovuto rileggerlo due volte per capire, non certo la trama poco importante, ma l’humus del personaggio, il “perché” della protagonista, il perché sia stata descritta in quel modo nel libro, che ho liberamente scelto di recensire, attratta dalla piacevole copertina di colore blu, dal titolo, Viaggio nel buio di Jean Rhys, che Adelphi Edizioni ripropone nella traduzione di D. Vezzoli.

    Ho dovuto, dicevo, rileggerlo due volte per poter abbandonare la trama poco avvincente, isolare dal contesto il personaggio principale ed entrare nel suo animo, da subito impenetrabile o, in ogni caso, di difficile compenetrazione per il lettore.

    Si, proprio così, perché Miss Anna Morgan, la protagonista del romanzo, non arriva facilmente al cuore del lettore, rimane imbrigliata tra le parole che la descrivono, quasi immobile nelle pallide pagine del libro.

     

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.