Consigli di lettura

Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Tutti i contenuti di Valeria Nobile

  • Tipo: Blog
    Mer, 18/05/2022 - 10:30

    Storia di una custode di peccatiLo scorso gennaio è comparso nelle librerie italiane un volumetto dalla copertina accattivante e dal titolo ancora di più curioso: La custode dei peccati di Megan Campisi. Dopo aver giustamente apprezzato le vincenti strategie marketing di Editrice Nord, casa editrice che si è occupata della sua traduzione e pubblicazione nel nostro paese, siamo pronti a scoprire qualcosa in più su questo romanzo d’esordio e sulla sua autrice.

    Prima ancora di definirsi “romanziera” Megan Campisi è, innanzitutto, una drammaturga e insegnante. Formatasi a Yale e poi a Parigi nella celebre École Internationale de Thêatre del Maestro Jacques Lecoq – uno dei maggiori esponenti del concetto di teatro fisico – la nostra autrice riesce a infondere nella sua narrazione d’esordio tutta la sua esperienza in campo teatrale. È impossibile, infatti, non riconoscere un certo tipo di teatralità in questa prosa scorrevole e dal ritmo incalzante che fa immediatamente pensare a una sceneggiatura televisiva.

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 22/03/2022 - 11:30

    Una voce per Sylvia Plath, «la ragazza che voleva scrivere»Sylvia incanta. Sylvia rapisce. Sylvia, toglie il fiato. Sylvia, a volte, lascia una strana sensazione nel cuore e nella pancia, come un ronzio, un eco lontano, un ricordo di un disagio insistente e permanente che tutti possono vedere, eppure tutti scelgono di ignorare.

    Sylvia Plath. Le api sono tutte donne è il titolo dello straordinario romanzo di Antonella Grandicelli pubblicato da Morellini Editore lo scorso 27 gennaio. Il volume fa parte della collana “Femminile Singolare” diretta da Sara Rattaro; una collana che vuole dare spazio, e soprattutto voce, a figure femminili spesso oscurate dalle loro più “ingombranti” controparti maschili.

    Non è il primo romanzo di Grandicelli. Dopo un fortunato esordio nel 2016 con un romanzo noir – Le ali dell’angelo –, nel 2021 pubblica Il respiro dell’alba. Un caso per Vassallo e Martines unitamente a una serie di racconti. E ora Sylvia. Non è semplice dare voce e vita a ...

  • Tipo: Blog
    Mar, 08/02/2022 - 11:30

    Parigi e il profumo del legno. “Le dame del Faubourg” di Jean DiwoLo scorso novembre è arrivato nelle librerie italiane Le dame del Faubourg, primo capitolo di una trilogia storica firmata Jean Diwo – che alcuni già conosceranno come l’autore di Ai tempi in cui la Gioconda parlava. Il romanzo è pubblicato da 21lettere (traduzione di Luisa Rigamonti) e ha tutta l’aria di voler replicare il grande successo che ha avuto in Francia, dove si registrano oltre un milione di copie vendute.

    Non è facile scrivere una saga, men che meno una saga storica. Diwo ci si avvicina quasi in “punta di piedi”, dopo una brillante carriera da giornalista e in seguito a un tragico evento. Alla morte della moglie negli anni ’80 del secolo scorso, infatti, decide di cambiare carriera e di dedicarsi alla scrittura di romanzi storici affermando, poi, in un’intervista rilasciata nel 2006: «I libri mi hanno salvato, mi hanno offerto una seconda vita».

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Ven, 14/01/2022 - 11:30

    “La ragazza giusta” e il ritorno di Elizabeth Jane HowardLo scorso novembre ci ha regalato una piccola sorpresa: Fazi Editore ha pubblicato un nuovo romanzo di Elizabeth Jane Howard! Si tratta di La ragazza giusta – titolo originale, “Getting it right”, tradotto da Manuela Francescon.

    L’autrice della saga dei Cazalet ha scritto, infatti, nell’ormai lontano 1982, un romanzo ambientato nei primi anni ’70, dai toni comici, arguti e coinvolgenti, tanto da fargli vincere il Yorkshire Post Novel of the Year Award. La ragazza giusta, inoltre, ha ispirato l’omonimo film del 1989 con Jesse Birdsall, Jane Horrocks e Helena Bonham Carter. In effetti, già dopo aver sfogliato le prime pagine ci si accorge che questo libro sembra essere fatto apposta per il grande schermo.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco...

  • Tipo: Blog
    Mer, 17/11/2021 - 10:35

    La parola come tortura. “Servo e Serva” di Ivy Compton-BurnettLeggere Ivy Compton-Burnett è un po’ come mangiare un pompelmo: può essere dolce, succoso e avvolgente, ma non possiamo sfuggire al retrogusto amaro e pungente che ci rimane in bocca. Una sensazione che resta a lungo, anche per settimane intere, specie se il romanzo in questione è Servo e Serva, pubblicato da Fazi lo scorso agosto nella traduzione di Manuela Francescon.

    La prima cosa che salta all’occhio del lettore, dopo essersi faticosamente destreggiato tra le prime pagine, è che il romanzo sembra essere un dialogo senza fine, contornato dalla scarsa, scarsissima presenza di qualche didascalia per indicarci quale dei personaggi sta parlando. L’impressione è quella di leggere una trascrizione o una sbobina, come se fosse quasi il risultato di un’intercettazione telefonica. Ci appare evidente, quindi, che all’autrice non interessa poi tanto lo svolgersi degli eventi, quanto il modo in cui i personaggi interagiscono. La parola è la vera protagonista...

  • Tipo: Blog
    Ven, 05/11/2021 - 11:30

    La frustrazione dell’artista (e dello spettatore). “Robert e Patti” di Emanuele Aldrovandi e Francesco FrongiaNon c’è nulla di più frustrante del non essere capiti, o peggio, del non riuscire a farsi capire. Nessuno più di un artista può immedesimarsi al meglio in questa situazione, ne abbiamo sentito parlare tantissime volte. Il mondo è pieno di artisti, musicisti, attori che sebbene facciano dell’Arte il motore della loro esistenza, faticano a trovare un posto nel mondo. Di chi è la colpa? Il mondo è davvero cambiato così tanto da impedire a un artista di esprimersi?

    Queste sono alcune delle domande che dominano Robert e Patti, una nuovissima produzione del Teatro Elfo Puccini di Milano che nasce da un’idea di Francesco Frongia – una delle colonne portanti del celebre teatro milanese – e dal testo di ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.