Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Diffondi libro

Corso online di editing

Tutti i contenuti di Gianluca Garrapa

  • Tipo: Blog
    Mar, 15/12/2020 - 11:30

    Una crudele gioia. “Vi dichiaro marito e morte” di Simone ConsortiVi dichiaro marito e morte, l’ultimo lavoro di Simone Consorti pubblicato da Edizioni Ensemble, raccoglie dieci racconti ben scritti e lineari che giocano con le situazioni più varie. Alternando gli ambienti e i punti di vista, Consorti evidenzia sia il suo amore per la poesia sia la sua passione per la fotografia e con stile ironico tratteggia personaggi che si fanno carico delle piccole tragedie quotidiane, mescolando tenerezza e buoni sentimenti, ma pure meschinerie e violenze atroci.

    La penna dell’autore sa comunicare financo l’impossibilità della comunicazione stessa, e l’esito, però, è sempre l’immagine nitida dell’ambigua natura umana.

     

    «Quella notte era stata una specie di time lapse. Intanto a passare in un attimo era stata la loro vacanza, visto che avevano già terminato i soldi.»(Al mio paese le donne non parlano). I suoi racconti sono delle...

  • Tipo: Blog
    Lun, 07/12/2020 - 11:30

    Nel nome del figlio. “Zodiaco Street Food” di Heman ZedZodiaco Street Food di Heman Zed, edito da Neo. edizioni nella collana “Dry”, è un romanzo che ruota intorno alla figura di Romeo Marconato, ex mafioso della Mala del Brenta, zotico e insofferente nei confronti della moglie Gigliola. Troppo tardi, o forse no, scoprirà l’importanza di accogliere il figlio Moreno, di ascoltarlo.

    Succederà di tutto tra Venezia e un hotel di Mosca: intrecci di luoghi e situazioni che portano in scena una donna fatale, ex spia russa, e il super chef televisivo Vitiello. Dialoghi e personaggi paradossalmente divertenti. Ritmo sincopato sui tramonti di una selvatica provincia veneta contemporanea: morti, rabbia, violenza, tradimenti e voltafaccia fatali. Poi, delicato e commovente, il perdono…

     

    «In un mare di maglie oversize strette da cinture in vita, minigonne, scaldamuscoli e capelli piastrati, era stato facile notare i jeans sdruciti, la giacca di pelle e la t-shirt di Gigliola», siamo negli anni Ottanta: come ha lavorato sui tempi e sul look che ci fa...

  • Tipo: Blog
    Mer, 02/12/2020 - 11:30

    L’effimero e l’eterno. “Grand Hotel Europa” di Ilja Leonard PfeijfferGrand Hotel Europa, edito da Nutrimenti nella traduzione di Claudia Cozzi, è il nuovo romanzo dell’olandese Ilja Leonard Pfeijffer e racconta le vicende dello scrittore Ilja Leonard Pfeijffer che si ritira nel Grand Hotel Europa, perché, scrive Ilja, «dovevo fare ordine nei ricordi che mi avevanofatto fuggire come uno sciame di api furibonde e che mi impedivano di pensare chiaramente».

    In questo hotel facciamo la conoscenza di personaggi memorabili, il maggiordomo Montebello, Yannis Volonaki, Patelski, Abdul, Albane, Wang e la misteriosa signora proprietaria.La voce narrante ci porta nel passato prossimo, e imperfetto, di una storia d’amore del protagonista – la relazione un po’ burrascosa ma intensa con Clio, storica dell’arte e studiosa di Caravaggio – e nel passato remoto della tradizione artistica europea nei confronti della quale lo scrittore non nasconde la sua ambivalente considerazione: «L’Italia è strangolata dal suo passato. È quello che succede quando hai una storia così ricca» e...

  • Tipo: Blog
    Gio, 22/10/2020 - 12:30

    Una serena crudeltà. “Il libro di Katerina” di Auguste KorteauIl libro di Katerina è il nuovo romanzo di Auguste Korteau, pseudonimo di Petros Chatzopoulos, pubblicato da Nutrimenti nella traduzione di Michela Corvino, e narra le vicende familiari di Katerina Chorianos. La voce narrante usa uno stile lineare e graffiante e il racconto si apre con lo specchietto, quasi una pièce teatrale, dei personaggi principali, e il clima è davvero da tragedia greca – l’autore che demanda alla protagonista l’onere e il godimento della scrittura è appunto di origine greca e attivista lgbt, dato anagrafico di non poco conto all’interno della vicenda. La domanda che ci si pone alla fine della storia è se tutto quello che abbiamo letto sia pura autobiografia, seppur romanzata e raccontata da Katerina, e non dall’autore stesso, che è poi il figlio, Petros: «Mi ha trovata mio figlio. All’alba di un venerdì, cinque giorni prima del suo ventiquattresimo compleanno.»

    Il libro racconta la faccia oscura, anche, della Grecia lungo un arco storico che va dagli inizi...

  • Tipo: Blog
    Mer, 02/09/2020 - 10:30

    Un saggio della madonna. “Breve storia della risata” di Terry EagletonBreve storia della risata è un saggio del critico inglese Terry Eagleton, pubblicato per Il Saggiatore nella traduzione di Denis Pitter, che racconta il viaggio esilarante nell’umorismo attraverso paesaggi letterari e interpretativi che costeggiano antropologia, filosofia, psicoanalisi, socio-politica, storia, religione. E per quanto l’orizzonte di riferimento sia più che altro la comicità anglosassone e irlandese, non lesina riferimenti ad autori come Rabelais o Bachtin, Nietzsche e Gramsci: «la risata è un fenomeno universale, il che non significa uniforme».

    Innanzitutto ridere è un fenomeno che tocca anima e corpo. Si muore dal ridere, letteralmente, e non v’è discrimine tra pianto e riso, tra battuta e poesia. La risata è conoscenza ulteriore del mondo.

    «Paziente: Quanto tempo mi resta da vivere? Dottore: Dieci. Paziente: Dieci cosa? Anni? Mesi? Settimane? Dottore...

  • Tipo: Blog
    Mar, 11/08/2020 - 12:30

    Il passato non finisce. “Paura verticale” di Linwood BarclayPaura verticale è l’ultimo romanzo di Linwood Barclay, ex giornalista americano che si dedica da oltre dieci anni, e con successo, alla scrittura di romanzi thriller. Paura verticale è un congegno perturbante e rizomatico tradotto da Nicola Manuppelli per la casa editrice Nutrimenti.

    È suddiviso in cinque capitoli-giorni. La vicenda si svolge a New York tra lunedì e venerdì: nel prologo siamo subito introdotti nel clima del romanzo: un ascensore in caduta libera si sfracella al suolo provocando quattro morti. Poi il cadavere di un uomo, le dita mozzate e il volto irriconoscibile, viene rinvenuto lunedì mattina nel parco di High Line. A complicare le cose un paio di esplosioni di matrice terroristica: estremisti islamici o nazionalisti americani, i Flyovers? Cosa collega gli ascensori sabotati, le esplosioni e la morte dell’uomo, ascensorista e simpatizzante del gruppo Flyovers? Indagheranno i detective Delgado e Bourque. Mentre la giornalista Barbara Matheson pubblica i suoi articoli al vetriolo contro il...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.