Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Tutti i contenuti di Stefano Clerici

  • Tipo: Blog
    Mar, 16/03/2021 - 11:30

    Le donne di Dante raccontate da Marco SantagataIn occasione del settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, Il Mulino pubblica Le donne di Dante, del compianto professor Marco Santagata, un’ampia, succosa e magistrale ricognizione sull’universo femminile eternato dalle vicende biografiche e, soprattutto, dai versi del sommo poeta.

    Il viaggio parte dalle donne di casa Alighieri e, nella sua prima tappa, si sofferma sulla donna “di val di Pado” di cui il trisavolo Cacciaguida (Par. XV, 137) riferisce a Dante affermando che proprio da lei il poeta prese il cognome (“soprannome”, in Par. XV, 138): «si potrebbe […] ipotizzare che Cacciaguida abbia onorato la consorte padana attribuendo a loro figlio Alaghiero il nome del suocero e che, da questo battesimo, si origini il nome familiare».

    La maggior parte delle notizie...

  • Tipo: Blog
    Mer, 03/02/2021 - 13:30

    Ritrovare la voce perduta. “Ridere” di Lucio AimassoRitrovare la voce perduta: questo l’obiettivo dei protagonisti di Ridere, l’ultimo romanzo di Lucio Aimasso, pubblicato qualche settimana fa dalla dinamica e giovane realtà di CasaSirio Editore.

    L’autore, originario delle Langhe, rimodella i luoghi della sua vita e li trasforma in uno spazio solitario e indeterminato, il Confine: tra case popolari, panchine popolate da uomini anziani, un pub – il Malecon – dall’entrata simile al «saloon di un film di Sergio Leone» e uno squallido appartamento soprannominato Ventimetriquadrati si trascina la vita di Vittorio Benedetto, comico caduto in disgrazia e ridotto a lavorare part-time per una cooperativa sgomberando vecchi magazzini in disuso e capannoni in rovina.

    Nel lavoro lo aiuta Franco, un ex detenuto tarchiato e con le braccia coperte da tatuaggi sbiaditi: dopo la giornata, stanchi, passano al bancone, bevono e giocano a biliardo: li accolgono Pilar, una donna ancora piacente, dal sorriso bianco e «pieno di...

  • Tipo: Blog
    Mar, 05/01/2021 - 13:30

    Storie di storie. “Obabakoak” di Bernardo AtxagaDopo una prima traduzione in italiano all’inizio degli anni Novanta e una parziale ripresa nei primi Duemila, torna in libreria, passando da Einaudi alla piccola casa editrice modenese 21 lettere, Obabakoak, dello scrittore basco Bernardo Atxaga.

    Grazie alla nuova realtà editoriale, che struttura la propria azione su un progetto in cui i principi sono pubblicare pochi «selezionatissimi» titoli (sei) all’anno e lavorare sul lungo periodo e grazie all’esperienza traduttiva di Sonia Piloto Di Castri, i lettori possono venire a contatto con una nuova regione di memorie, di vite, di storie.

    A recintare questo spazio troviamo due interventi direttamente attribuibili all’autore e non ad altra voce narrante, dal momento che si tratta, nel primo caso, di un prologo in cui, dichiaratamente, «l’autore parla della sua lingua, l’euskera» e, nel secondo, di «Una sorta di autobiografia» in cui Bernardo Atxaga, che in quelle pagine scrive di sé in terza persona, paragona il Gioco dell’Oca alla descrizione di una vita...

  • Tipo: Blog
    Gio, 03/12/2020 - 11:30

    L’ossessione di dare forma all’informe. “Ferdydurke” di Witold GombrowiczProsegue, saggiamente indefessa e indefettibile la ripubblicazione delle opere di Witold Gombrowicz ad opera del Saggiatore: alla nostra ossessione di lettori, di questi tempi, offre Ferdydurke, curata dal polonista Francesco M. Cataluccio e tradotta da Irene Salvatori e da Michele Mari, che apre anche le danze con una prefazione dalla quale emergono nettamente i nuclei tematici su cui si è voluto insistere nella resa in italiano, tanto dei significati, quanto dei significanti.

    Oltre a contenere una mordente satira contro il mondo della scuola e dell’accademia; oltre alla parodia del perbenismo e dell’affettazione paternalistica degli atteggiamenti così detti adulti; oltre allo slancio con cui Gombrowicz si slancia rilanciando tanto contro il modernismo spicciolo, quanto i vecchiumi dell’antico regime,...

  • Tipo: Blog
    Lun, 28/09/2020 - 12:30

    Dare voce a chi non ce l’ha. “La forma del silenzio” di Stefano CorbettaDonare una voce a chi non ce l’ha: questo l’intento del nuovo romanzo di Stefano Corbetta, pubblicato alcune settimane fa dalla casa editrice Ponte alle Grazie.

    L’autore milanese, partendo dalla Bassa padana degli anni Sessanta del secolo scorso, racconta la storia del piccolo Leo e della sua famiglia, composta da una sorella maggiore, Anna, la madre, Elsa e il padre, Vittorio.

    Preceduta da un ermetico esergo di Nietzsche («Ma l’indicibile afferrò un lembo della sua veste e ricominciò a gorgogliare e cercare parole»), la scena iniziale è emblematica nella sua semplice intensità: durante un sabato di primavera, il bambino dipinge una margherita sulla parete del soggiorno. Nessuno ce lo ha detto direttamente, ma possiamo immaginarla enorme, poiché Leo, per disegnarla, si è arrampicato su una...

  • Tipo: Blog
    Gio, 10/09/2020 - 12:30

    Il grande gioco della lettura. “Racconti brevi e straordinari” di Jorge Luis Borges e Adolfo Bioy CasaresDopo una pubblicazione a ridosso dell’edizione ampliata del 1973, in Italia non si era più visto circolare l’ennesimo e tardivo frutto del ventennale gioco di collaborazione tra i due massimi scrittori argentini del Novecento, Jorge Luis Borges e Adolfo Bioy Casares.

    In questo anno fuori dall’ordinario, per i tipi Adelphi e con la traduzione di Tommaso Scarano, i loro Racconti brevi e straordinari vengono riproposti alle nostre circonvoluzioni cerebrali, avide di lettura e di sogni.

    Certo, manca la copertina color carta da zucchero recante la stampa di un ibrido che pare uscito dall’Iconologia del Ripa, ma per il resto il ritorno al grande...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.