Diffondi libro

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Corso online di editing

Tutti i contenuti di Francesco Borrasso

  • Tipo: Blog
    Mar, 11/05/2021 - 10:30

    Ripubblicato “Il figlio del farmacista”, primo romanzo di Mario TobinoPuntata n. 132 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Incomincia. Davanti ha quella donna malata di cui si parlava prima, che lo guarda rassegnata.

    Le parole del professore sono rotonde, ad ampolla, se quello che l’ascolta ha critica, si deve mettere a ridere. Ma, si sa, il mondo è così fatto. Il professore parla come un vero dotto, ora è completamente gonfio di parole, di date, di notazioni scientifiche, quasi, da tanto che è gonfio, occupa tutta la stanza. Il figlio del farmacista lo guarda con un certo disgusto, e poi si distrae e si mette a guardare le ragazze, le quali sono intente a prendere appunti, scrivono le parole magiche che dice il professore, al figlio del farmacista mentre le guarda vengono in mente le galline, e pensa con nostalgia ad altre ragazze che vide o intravide per le...

  • Tipo: Blog
    Mar, 27/04/2021 - 10:30

    Sentirsi sempre soli anche con qualcunoPuntata n. 131 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Quando mi ha raggiunto nella casa al mare era maggio. Il sole brillava in mezzo al cielo, poi, senza preavviso, si è lasciato attraversare da una nuvola. In giardino c’erano pozze di terra bruna, fra una striscia e l’altra di erba. Lungo il viale marcivano piccole cataste di foglie. La villa era ancora umida, ho acceso il riscaldamento. Faceva freddo, ma non mi dispiaceva l’idea di dovermi stringere a lui, far combaciare le nostre guance, torace contro seno, per assorbire il calore della sua pelle. Lui arrivava poco prima di sera, in tempo per assistere a un tramonto ancora pallido. Dormiva addossato a me senza mai sfuggire a quell’abbraccio. Non più tardi delle sette, si rimetteva in viaggio per Roma.»

     

    La solitudine è un oggetto, qualcosa che prende spazio, qualcosa che chiede spazio. Ce ne sono diversi gradi, di...

  • Tipo: Blog
    Mar, 13/04/2021 - 10:30

    Un’opera di raffinata bellezza. “Manifesto incerto” di Frédéric PajakPuntata n. 130 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Qui tutto è solo apparizione. Ogni strada conta i propri caduti sul campo di battaglia della poesia, del teatro, delle tragedie della Storia. Un partigiano è morto. Due partigiani sono morti. Mille partigiani sono morti. E certi tedeschi hanno festeggiato queste morti. E certi francesi hanno festeggiato la festa dei tedeschi. E prima? Ci sono state le grida degli insorti, i canti e la disillusione. Quella Parigi non esiste più. Nella città c’era una città che è stata allontanata, radiata dalla mappa. A Parigi ci sono nuovi abitanti. Divorano la carne della periferia fino all’ultimo brandello dei palazzi popolari.»

     

    In quanti modi si può raccontare? Con quali strumenti si può provare a narrare una città, delle persone e tutto quello accade nelle vite...

  • Tipo: Blog
    Mar, 30/03/2021 - 11:18

    Una narrazione in poesia. “La terra di Caino” di Alessandro RivaliPuntata n. 129 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «I girasoli gridavano al vento, la grandine squartava i cani, i polmoni sfiatavano sui ganci. Caino sostava ai crocevia del male, ma benediva la rugiada che apriva le rose del deserto. E continuava a chiedere luce come Giovanni della Croce o Ungaretti sul San Michele.»

     

    Ci sono dei libri che rappresentano un percorso. Un viaggio intimoche, grazie alle parole, diventa di tutti. Alcuni versi posseggono un’energia diversa, qualcosa di spirituale che, come una presenza, diviene tangibile, tattile.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing...

  • Tipo: Blog
    Mar, 16/03/2021 - 11:30

    Un romanzo mondo. “Cloud Atlas” di David MitchellPuntata n. 128 della rubrica La bellezza nascosta

     

    Lo ammetto, a ogni colpo ho creduto di venir meno. Poi si è verificato un fatto curioso. Il selvaggio, ricurvo sotto i colpi, ha sollevato la testa, ha incrociato il mio sguardo e mi ha lanciato una misteriosa e amichevole occhiata d’intesa! Come se un attore notasse nel palco reale un vecchio amico da tempo perduto di vista e, all’insaputa del pubblico, gli comunicasse d’averlo riconosciuto. Un aborigeno tatuato si è avvicinato a noi e ha estratto un pugnale di selce, segno che non eravamo i benvenuti. Ho chiesto informazioni circa la natura del crimine del prigioniero. Henry mi ha posato una mano sulla spalla. «Andiamo, Adam, il saggio non si frappone mai tra la belva e il suo pasto.»

     

    Carl Gustav Jung diceva che nella vita di ogni essere umano c’è un fenomeno che lui chiamava “sincronicità”. Viene detto...

  • Tipo: Blog
    Mar, 16/02/2021 - 11:30

    Versi di solitudini solide. “Linea intera, linea spezzata” di Milo De AngelisPuntata n. 127 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Sei stato una sola parola / troncata al culmine della primavera, / ti sei perso, esule impietrito, / tra i gessetti dell’ultima aula a sinistra / mentre fuori le ragazze passavano / con un allegro pompon / tu eri l’intero sgomento di ogni cosa. / “Guardate, sono qui” volevi dire / ma ti bloccò un accento sbagliato, / l’esordio delle frasi cadde sul pavimento / e iniziò la lunga notte silenziosa.»

     

    Siamo tutti vittime della memoria, siamo tutti prigionieri di camere infestate dai fantasmi. Guardiamo avanti, cerchiamo appigli, cerchiamo tutti i modi possibili per non voltarci a guardare, proviamo con tutte le forze che ci restano a tenere fede a quel patto che avevamo scambiato con la nostra figura bambina,...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.