Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 29/07/2022 - 20:59

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 18 al 24 luglio 2022.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.650 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da La nave di Teseo (in prima posizione) e Sperling & Kupfer (in seconda e terza). Rizzoli e Sperling & Kupfer sono le case editrici più presenti in top 10 con due libri a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker (Bompiani)

     

    9. Cambiare l'acqua ai fiori di Valérie Perrin (E/O)

     

    8. Follia di Patrick McGrath (Adelphi)

     

    ...
  • Autore: La Redazione
    Gio, 28/07/2022 - 11:04

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 18 al 24 luglio 2022.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.650 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Einaudi (in prima e terza posizione) e Magazzini Salani (in seconda). Einaudi è la casa editrice più presente in top 10 con cinque libri, seguita da Magazzini Salani con due titoli. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. La carrozza della Santa di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

     

    9. Let the game begin. Kiss me like you love me. Ediz. italiana. Vol. 1 di Kira Shell (Sperling & Kupfer)

     

    8. Nel modo in cui cade la neve di Erin...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 28/07/2022 - 10:55

    Scrittori da (ri)scoprire – Luciano BianciardiLuciano Bianciardi (Grosseto, 1922 – Milano, 1971), giornalista e animatore culturale oltre che scrittore, è una delle figure più inquiete del secondo dopoguerra italiano.

    Nasce a Grosseto poco dopo la presa del potere da parte di Mussolini. Il padre è un cassiere di banca, la madre una maestra elementare molto esigente, che per tutta la durata degli studi sprona il figlio ad ottenere i risultati migliori, oltre a fargli apprendere fin da piccolo la musica e le lingue straniere.

    Iscritto alla Scuola Normale di Pisa nella Facoltà di Lettere e Filosofia, Bianciardi viene chiamato alle armi nel 1943 e inviato in Puglia. Dopo l’armistizio dell’8 settembre si aggrega alle forze alleate come interprete e con loro risale verso nord, tornando a Grosseto verso la fine del 1944. Qui riprende gli studi universitari interrotti a causa della guerra e si iscrive al Partito d’Azione, restando però profondamente deluso dal suo scioglimento, avvenuto nel 1948. L’anno successivo sposa Adria Belardi, da cui avrà negli anni successivi i figli Ettore e Luciana, mentre inizia a...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 28/07/2022 - 10:40

    In arrivo Capalbio Libri 2022Estate 2022. In Maremma si attende l’inizio della nuova stagione di Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere, appuntamento consolidato, noto tra i punti di riferimento delle manifestazioni letterarie estive e centrato sulla condivisione della lettura come strumento di crescita.

    Novità per questa edizione: la XVI si terrà dal 1° al 7 agosto in una nuova e iconica location: l’Anfiteatro del Leccio, un’area panoramica da cui è possibile ammirare il borgo di Capalbio e tutta la valle maremmana, fino allo scorgere del mare. Location su cui l’attuale Amministrazione comunale punta per realizzare un’importante opera architettonica di riqualificazione dedicata proprio alla fruizione culturale. 

    Anticipato da tre appuntamenti fuori rassegna con protagonisti Dacia Maraini, Sergio Rizzo a Roccastrada e Lucrezia Lante Della Rovere, quello di Capalbio Libri di quest’anno sarà un programma denso con nomi di prestigio dell’ambito della...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 27/07/2022 - 11:28

    Perché si dice «passare in fanteria»?Il detto «passare in fanteria» trae origine dal fatto che la fanteria era in generale male armata. Di frequente il suo equipaggiamento e i suoi armamenti erano gli scarti della cavalleria, quindi quest’ultima rappresentava l’Arma di prestigio che passava appunto alla fanteria ciò che non riteneva più utile.

     

    Chi era sprovvisto di cavallo apparteneva il più delle volte ai ceti inferiori della società e qualsiasi arma, anche vecchia o non perfetta, rappresentava una miglior difesa contro le cavallerie altrui, che godendo di una posizione elevata avevano già un vantaggio nei conflitti. 

     

    Passare alla fanteria equivale a dire di eliminare quanto non è più utile. Espressione utilizzata anche per identificare le cose date in prestito e mai restituite oppure le promesse mai mantenute.

    Sai che cosa significa «essere un capestro»?

  • Autore: Marina Capuano
    Mer, 27/07/2022 - 11:19

    Cosa vuol dire essere un mostro?Così per sempre è il nuovo libro di Chiara Valerio pubblicato dalla casa editrice Einaudi il 5 aprile 2022. In sopracoperta vi è una fotografia di ColleenFarrell / Arcangel Images che ritrae un gatto nero dagli occhi gialli, nonché uno dei personaggi di questa storia.La scrittura di Chiara Valerio riesce a catturare subito l’attenzione del lettore, insidiandosi nei pensieri più profondi dei protagonisti e ricreando un intenso flusso di coscienza nel quale annegare.

    Siamo a Roma, e la osserviamo da un punto di vista nuovo, quello di un vampiro che abita la Terra da molto tempo e conosce perfettamente l’essere umano. Giacomo Koch, questa è la nuova identità del Conte Dracula, che sembra creare una particolare dualità. Dracula è il mostro della letteratura gotica dell’Ottocento, quella creatura mostruosa, innaturale e ripugnante che lascia solo sangue e morte sul suo cammino. Giacomo gioca invece da specchio, riflettendo gli orrori che la società umana è in grado di mettere in atto. Viene messo a nudo l’essere umano, colui che brama per il potere e per l’immortalità.

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.