Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Interviste scrittori

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 20/07/2022 - 16:03

    Perché si dice «essere un capestro»?Il capestro è la fune con la quale si legano gli animali. Non solo. È anche la corda per le impiccagioni, quindi, per estensione il patibolo.

     

    Essere un capestro trae origine quindi da una condizione di mancanza di movimento o in ogni caso senza la possibilità di agire nello spazio.

     

    Perciò, col significato figurato, essere un capestro è qualcosa che limita il movimento, che toglie qualsiasi possibilità di agire o che riduce a zero l’autonomia.

     

    Si utilizza nel linguaggio burocratico, per esempio quando un contratto è capestro significa che condiziona in maniera inderogabile.

    Sai che cosa significa «fare come il cane di Esopo»?

  • Autore: Pierfrancesco Matarazzo
    Mer, 20/07/2022 - 15:54

    La pericolosa casa di marzapane di Jennifer Egan in cui siamo immersi fino al collo«La collettività è come la gravità, quasi nessuno può resistervi».

    È da questa frase di Jennifer Egan che vorrei partire per muovere i primi passi alla scoperta del suo ultimo romanzo La casa di marzapane (edito in Italia da Mondadori, traduzione di Gianni Pannofino), sentiero di storie intrecciate che assomiglia più a una raccolta di racconti finemente sovrapposti che a un romanzo, in cui riemergono alcuni personaggi del libro più famoso della Egan, Il tempo è un bastardo, premiato con il Premio Pulitzer e il National Book Award nel 2011, in cui l’autrice raccontava la storia di Bennie Salazar ex musicista e discografico di successo e della sua assistente Sasha, passando rapidamente dagli anni ’70 alla prima decade del XXI secolo. Muovendosi in un’ottica circolare più che lineare, Jennifer Egan dava vita a decine di storie che creavano un mondo totalmente indipendente e affascinante in...

  • Autore: Viviana Filippini
    Mar, 19/07/2022 - 17:09

    “È colpa mia”, la nuova indagine di Anita Landi, dalla penna di Domenico WanderlinghTorna l'ispettrore Anita Landi nata della penna di Domenico Wanderlingh protagonista di È colpa mia, edito da Astoria. Avevamo conosciuto Anita, ex campionessa delle Fiamme d'Oro, nella precedente indagine, Il passato non si cancella, durante la quale riusciva a risolvere un caso contorto di omicidio e a comprendere i misteri attorno alla morte del fratello.

    In questa nuova indagine, in principio Anita è poco interessata ai fatti che sono lontani da lei, perché è impegnata a fare i conti con se stessa e a scegliere se effettivamente lasciare per sempre la polizia, in quanto non sente più il bisogno di continuare a lavorare in quel mondo. Anita sta cercando di dare un nuovo corso al suo vivere, anche per lasciarsi alle spalle...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 18/07/2022 - 12:12

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 04 al 10 luglio 2022.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.650 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da Tlon (in prima e seconda posizione) e Solferino (in terza). Tlon è la casa editrice più presente in top 10 con quattro libri. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. Una persona alla volta di Gino Strada (Feltrinelli)

     

    9. L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks (Adelphi)

     

    8. Ucraina. Critica della politica internazionale di Alessandro Orsini (PaperFIRST)

     

    7. Kyrie Alleluia...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Lun, 18/07/2022 - 11:47

    “Il ritmo di Harlem”, intervista a Colson WhiteheadIn Italia per partecipare a un festival letterario, Colson Whitehead ha parlato ai blogger del suo ultimo libro, Il ritmo di Harlem (Mondadori, 2021 – traduzione di Silvia Pareschi), uscito in Italia qualche mese fa (qui la recensione), storia di Ray Carney, un commerciante di mobili che vive nella Harlem dei primi anni Sessanta e si barcamena tra una rispettabile attività di negoziante di mobili e un meno rispettabile lavoro di ricettazione e smercio di oggetti rubati, fino a ritrovarsi invischiato in un affare malavitoso di grandi proporzioni, che rischia di mandare all’aria questo precario equilibrio.

    L’intervista, tuttavia, ha toccato altri argomenti al di là di questo libro.

     

    Con Il ritmo di Harlem lei ha scritto un romanzo dai toni polizieschi, centrato sulla realizzazione di un grosso colpo criminale. L’impressione è che non si possa prescindere dalla rappresentazione di...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 15/07/2022 - 13:38

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 04 al 10 luglio 2022.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.650 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da La nave di Teseo (in prima posizione) e Sperling & Kupfer (in seconda e terza). Rizzoli e Sperling & Kupfer sono le case editrici più presenti in top 10 con due libri a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Re Bianco di Juan Gómez-Jurado (Fazi)

     

    9. La canzone di Achille di Madeline Miller (Marsilio)

     

    8. Delitti a Fleat House di Lucinda Riley (Giunti)

     

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.