Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Consigli di lettura

Conoscere l'editing

Viaggio al centro della morte, o le illuminazioni di Bernard Werber

Sul+Romanzo_Les+Thanatonautes_Bernard+We

Di Angelica Gherardi

"Les Thanatonautes" di Bernard Werber, autore semisconosciuto nel nostro paese

Esiste un autore francese che vende milioni di copie in tutto il mondo, persino in Russia e in Corea, ma che in Italia è poco e mal conosciuto, “grazie” soprattutto alla pessima politica editoriale del nostro Paese. Sto parlando di Bernard Werber, moderno Jules Vernes, prolifico scrittore di quella che potrebbe essere definita fanta-esotero-reli-filosofo-scienza.
Nel sorprendente Les Thanatonautes, (letteralmente I Tanatonauti, i viaggiatori della morte) del 1994 Werber ipotizzava un viaggio al di là della morte, per esplorare questo nuovo continente sconosciuto, l’aldilà appunto. Ma niente a che vedere con il film di Joel Schumacher: qui nessuna paura, niente effetti speciali, solo una ricerca scientifica e spirituale veramente credibile, seguendo il libro dei morti tibetano e quello dei morti egiziano così come le grandi mitologie e i testi sacri di quasi tutte le religioni. Nel corso del libro i protagonisti riescono ad andare sempre più avanti in questo nuovo continente, disegnandone quindi la mappa, passando attraverso angeli, dei e anime in attesa di reincarnazione. 

Ma è giusto che l’Uomo conosca il suo avvenire post-mortem? E se il suo atteggiamento terreno cambiasse, se la consapevolezza del dopo stravolgesse le leggi dell’ora? Gli dei potrebbero accettarlo? Un romanzo assolutamente affascinate, che l’autore ha scritto dopo due anni e mezzo di ricerche sulla morte, sulle religioni e le mistiche, e di cui dice “alcuni brani sono stati scritti in scrittura automatica […] le mie dita correvano da sole sulla tastiera e rileggevo poi per scoprire quello che avevo scritto”.
Nel seguito dei “Thanas” (come l’autore stesso chiama il suo libro) L’Empire des Anges (L’impero degli angeli) i protagonisti dei Thanas sono morti (un modo per gli dei di rimettere le cose al loro posto?) e si ritrovano definitivamente dall’altra parte, dove dovranno fare una scelta tra reincarnarsi o diventare angeli e seguire delle anime terrene. Un nuovo viaggio sorprendente alla scoperta del “dopo”.

Di quest’opera l’autore scrive: “[…] È un lavoro sociologico. E mi divertiva farlo partendo da temi riservati alle religioni e disprezzati dal mondo scientifico: deve esistere una terza via tra la religione e la scienza, ambedue hanno mostrato i propri limiti. È fanta-filosofia, fatta affinché il lettore si ponga più domande – e soprattutto se le ponga diversamente. […] È anche il prolungamento moderno della Divina Commedia di Dante, che aveva bisogno di essere attualizzata viste le nuove conoscenze sulle mistiche orientali e sui testi antichi”. 
Fatto salvo che nello stile la prosa di Werber non è neanche lontanamente, anche secondo i canoni contemporanei, paragonabile ai versi di Dante, il riferimento alla Divina Commedia è assai calzante, fin nella figura del Maestro che aiuta il protagonista ad orientarsi nei dedali di questo dopo che non è l’inferno ma non è ancora il Paradiso, e le cui note su tutto e niente daranno anche luogo ad uno “spin-off”, “L’Encyclopédie du savoir relatif et absolu”. 

Questi due volumi rappresentano una vera e propria ricerca mistico-spirituale, che parte dall’etica della ricerca (il fine giustifica i mezzi? Ci sono persone sacrificabili in nome del progresso e della scienza?) e arriva non ancora ad un’entità suprema ma a qualcosa che la prefigura. Le ricerche effettuate dall’autore sui vari libri dei morti permettono al lettore interessato a questi temi di averne un’interpretazione abbastanza vicina agli originali senza pertanto addentrarsi in una lettura ostica, avvicinandovisi invece attraverso il romanzo.

I “Thanas” e “L’Empire” potrebbero, o meglio avrebbero potuto, bastare ad essi stessi. Ma la ricerca mistica di Werber è andata molto più lontano, con una rivelazione finale stravolgente, questa volta non più basata sulle culture religiose ma frutto solo della sua fantasia o illuminazione. Ma questo, insieme alle accuse da rivolgere al mondo editoriale italiano, sarà oggetto di un prossimo post.

Nota: le dichiarazione di Bernard Werber sono tratte dal suo sito ufficiale http://www.bernardwerber.com/
L’autore gestisce anche personalmente la sua pagina fan su Facebook: 

Les Thanatonautes, Bernard Werber, éditions Albin Michel , 20.42 € su amazon.fr
Les Thanatonautes, Bernard Werber, Le livre de Poche (edizione tascabile) : 6.60 € su amazon.fr
L’Empire des Anges, Bernard Werber, éditions Albin Michel, 21.37 € su amazon.fr
L’Empire des Anges, Bernard Werber, le Livre de Poche (edizione tascabile) : 5.70 € su amazon.fr
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.