Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Consigli di lettura

“Giardini di loto” di Andrea Melone – GFL Step 3

Sul+Romanzo_Giardini+di+loto_Andrea+Melo

Di Morgan Palmas

“Gustav decise di andare incontro ai tre lungo la stradina in mezzo al prato. S’incontrarono accanto alla statua del Galata. Cercai di riconoscere l’eccellenza di Friedrich, invano.
La ragazza di Roberta venne al tavolo e mi chiese se gradivamo un dolce alla frutta preparato in quel momento. Era graziosa. Rimase ferma a un passo dal tavolo, sorrideva con la sua pelle da infante. Dissi «Sì, lo porti pure». Mi pareva che si aggraziasse tutta la mia goffa sagoma. Sapeva che l’avrei guardata e sorrise tra sé con tenerezza fuggevole. Gustav e gli altri vennero al tavolo.
Gustav provvide alle presentazioni: erano due norvegesi, Rune e Edvard, e un danese, Michael. Avevano volti equini sotto alle acconciature femminili, perle azzurre e rosse tra i capelli e piccoli orecchini sulle sopracciglia. Edvard, il compagno di Gustav, teneva i capelli, lunghi e rossicci, radunati dentro un cappello di lana.
La ragazza di Roberta usciva e rientrava nel casotto di legno e intratteneva con gli avventori brevi conversazioni. I suoi occhi passavano veloci, come ala o pensiero.
Questo mi manca, pensavo: non vedere nessuno per tre giorni, non sentire nessuna voce, guadare fuori senza desiderio, mentre Dio sfoga la sua ira sui picchi montani, senza cogliere terza dimensione, e passare in rassegna il dorso dei dischi e ascoltare un’opera fino alla fine, educare pensieri semplici, vivere senza nessuno sforzo di decifrazione, come se ogni questione dovesse avere lo sbocco in uno spazio onirico e guadarsi attorno fosse trovarsi in uno studio errato di prospettiva”.

Questa è una delle parti del terzo step che più ho apprezzato. Non ho inserito quanto avrei voluto, anche per lasciare a chi non sta leggendo il libro la curiosità. Gli scenari mutano con celerità, i pensieri rivolti al futuro incalzano, il desiderio di quiete si presenta con tutta la sua forza dirompente. Mi piace la vista corta nella scrittura di Melone, una vista intesa come sguardo debole, una debolezza consapevole, senza slanci inutili e pericolosi, invece calibrata giacché frutto di scelte disincantate. Lo si percepisce nei personaggi, una bramosia di vita, consci tuttavia che il tempo fugge e che di fronte a ciò è bene prevenire. Prevenire l’eccesso, dopo averlo vissuto; prevenire il barocco semantico, dopo averlo sperimentato; prevenire i cliché, dopo averli scrutati.
Io continuo a pensare che Melone sia uno scrittore maturo e non vedo l’ora che pubblichi altri romanzi.

Prossimo step si conclude il libro. Buona lettura.
(E sarà l’ultimo libro di questa esperienza di GFL, per due motivi: in primo luogo, non c’è stata la partecipazione che si sperava, nonostante all’inizio l’entusiasmo di molti avesse fatto credere il contrario; in secondo luogo, dedicherò il tempo ad altre iniziative di sicuro più seguite). 

Nessun voto finora
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.