Corso SEC

Corso online di editing

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Scrivere un romanzo (II) - Lezione 5.h

Sul+Romanzo+spazio+e+tempo.jpg

Di Morgan Palmas

Oggi sarà la penultima lezione “intellettualmente speculativa” su spazio/tempo, come scrivevo nella 5f. Spero che abbiate la pazienza di sopportarmi.

Nel caso di un romanzo il mezzo espressivo condiziona il piacere percepito dal lettore. Decidere di esprimere un concetto ambientato nel tempo in un modo piuttosto che in un altro modo potrebbe porre chi legge su piani di giudizio del tutto differenti.

Una storia, nel momento in cui si immerge nella forma artistica, acquisisce significato estetico. E tale significato possiamo grazie allo studio e alla pratica tentare di prevederlo con una buona approssimazione. So che è azzardato ritenere che chi scrive possa essere veggente rispetto ai gusti di chi legge le sue parole, eppure quanto più si coltiva la scrittura tanto più assumiamo forme di comportamento che in qualche maniera potrebbero coltivare una visione anticipata.
Ciò che sto cercando di aggiungere in questo post è che spazio e tempo diventano qualità consapevoli in noi nel momento in cui iniziamo a riflettere su di loro e continuiamo a farlo per migliorare la qualità di quella consapevolezza.

La struttura, credo che oramai si sia intuito, è per me il fulcro di una storia, la struttura ben pensata non delega al lettore l’interpretazione, bensì accompagna nella lettura, alla ricerca di logiche magari da scoprire.

Questo mi permette di fare una prima grande distinzione: una cosa sono i movimenti nello spazio, cioè i personaggi e le situazioni all’interno dello spazio, un’altra cosa è quali spazi il narratore decide di narrare, e in quale forma.
Al medesimo tempo, la distinzione vale per il tempo.

Esempio concreto.
Un signore si muove in bicicletta dalla piazza del paese allo stadio di calcio. Lo spostamento dello spazio è evidente, giusto? Eppure come deciderà lo scrittore di mostrarlo? Potrebbe narrare il punto di inizio e di arrivo; potrebbe utilizzare un flashback dopo averlo fatto arrivare; potrebbe spiegare tutto il viaggio descrivendo ciò che vede; ecc. E oltre al come, chi narrerà la storia? Ne parleremo più avanti.

Lo dico ancora: avere la consapevolezza degli strumenti permette di rendere la scrittura più ricca, più stimolante per chi legge.

So che per taluni sembreranno “tesi” banali, eppure vorrei procedere senza dare nulla per scontato. Sto tentando di costruire un possibile edificio dalle fondamenta. Dopo il primo corso molto generale, desidero assemblare e approfondire i pezzi che uno a uno andranno a formare un progetto narrativo.
Quindi, lo spazio e il tempo possono essere gestiti da chi scrive per alcune ragioni:

1- Essere più consapevoli nella scrittura.
2- Capire in miglior modo la percezione di chi legge.
3- Donare originalità alla struttura del romanzo.
4- Valorizzare il significato estetico della narrazione.

Riflettete su tali elementi, prendetevi il tempo di leggerli con calma e capirli. 
Venerdì prossimo un nuovo avanzamento.
Nessun voto finora
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.