Conoscere l'editing

Consigli di lettura

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste scrittori

Robert Walser: la vita è una passeggiata

Walser.jpg

Di Paolo Melissi

Carl Seeling, autore di Passeggiate con Robert Walser, e W. G. Sebald in Il passeggiatore solitario, ci restituiscono un profilo dello scrittore svizzero in cui la cifra costitutiva della personalità sembra essere la “sospensione” e il “distanziamento”.

Walser non ebbe mai una residenza stabile, né era in possesso di arredi e oggetti personali, e mai nemmeno libri, di solito presi in prestito. Né mantenne i rapporti con i suoi due fratelli. Non avrebbe lasciato traccia di sé, fatta eccezione per la sua produzione letteraria, se non fosse stato al suo fianco Carl Seeling, suo tutore e compagno di viaggio. Perché camminare fu per Walser una dimensione parallela alla scrittura, e omologa: in entrambe si immerse sempre con dedizione contraria a ogni altra sua azione.

Lo scrittore camminò sempre, fino alla fine, lungo strade e viottoli del suo paese, di giorno e di notte, in lunghe marce. Percorse nel 1925 il sentiero che i pellegrini percorrevano lungo il cammino che porta a Santiago de Compostela per andare da Berna a Ginevra. Una volta andò da Thun a Berna. E continuò a concedersi lunghe passeggiate anche quando fu internato nella Clinica e Casa di cura cantonale di Appenzell-Ausserrhoden, dove gli fu concesso di uscire e assentarsi per poter compiere le sue escursioni. Da una di queste non tornò mai più: fu trovato morto nella neve, la mattina di Natale 1956.

L'incipit del suo libro più famoso, La passeggiata (1917), è emblematico:

Una mattina, preso dal desiderio di fare una passeggiata, mi misi il cappello in testa, lasciai il mio scrittoio o stanza degli spiriti, e discesi in fretta le scale, diretto in strada.

Subito dopo, l'io narrante/Walser si dice “in una disposizione d'animo avventurosa e romantica, che mi rese felice”.

In poche righe è delineato il rapporto dello scrittore e con il camminare e con lo scrivere: passa dallo scrittoio alla strada, e muovere passi uno davanti all'altro è approccio a uno stato d'animo positivo, che spazza via “mestizia, dolore e tutti i pensieri cupi”. Così gli vengono incontro persone e cose, piccoli particolari, ognuno degno di nota, tutto anticipato da “un'attesa gioiosa”: il professor Meili, una libreria, un rigattiere, un cane che si disseta a una fontana, una o due signore dalle gonne sbalorditivamente corte. La passeggiata prosegue, il cammino porta più lontano Walser, che passa da un pranzo abbondante ai favori di un sarto, fino ai campi e all'erba di piccole frazioni dell'Oberland bernese, immerso in riflessioni dotte, assorbito dalla visione in movimento del paesaggio, dei viandanti, di case e cani, fino al cadere della sera.

In poche pagine c'è la vita di Walser: la smania di camminare, quel bisogno insopprimibile ed equilibratore di deambulazione strettamente unito a quello della visione. I passi di Walser guardano. È un uomo che vede incessantemente, tutto registrando, sondando, esplorando. E dalla Passeggiata emerge l'attenzione estrema per l'infraordinario, per ciò che accade nel momento, per l'infinitamente piccolo registrato nel suo momento di eternità. E tutto si ammanta di stuporosa bellezza.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.