Consigli di lettura

Interviste scrittori

Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

I dolori del giovane scrittore esordiente - parte II

Sul+Romanzo+Blog+uomini-e-donne.jpg
Di Simone Marzini

Casa editrice grande o piccola dicevamo…
Faccio una premessa: il mese scorso ero a Bologna per le premiazioni del concorso Coop For Words, e c’era a presenziare la giuria Gianluca Morozzi. Chiamato sul palco ha iniziato a parlare del suo approccio alla scrittura, degli inizi, di come avesse perso diversi concorsi letterari e poi alla fine pubblicato il suo primo romanzo per Fernandel.
Ora, Fernandel non è che sia la casa editrice più grande a est di Greenwich, ma è una realtà tenuta in forte considerazione dalle big. Infatti pubblicare per loro gli ha aperto delle porte. Se Morozzi avesse pubblicato per una casa editrice a pagamento secondo voi poi sarebbe passato a Guanda? Credo proprio di no.

Diciamo che principalmente possiamo delineare due strade. Quella del duro lavoro, della palestra con le piccole case editrici che porta a migliorarsi e se si è bravi a finire in serie A, e la categoria di quelli da tutto e subito. Che è un po’ come andare in un reality show, dove inizi che sei un parrucchiere cagliaritano pettinato coi petardi e poi finisci in televisione e vinci il festival di Sanremo (e senza cambiare pettinatura). Sarà un mio pensiero, ma i primi di solito danno riconferma delle loro prove, i secondi finiscono a fare le meteore, e come tali passano una volta e poi ci rivediamo dopo ogni tot mila anni.
Io quando finirò il mio romanzo, ormai rimane solo da sistemare l’editing, credo che lo manderò prima alle case più grandi, quelle di cui ho i ripiani della libreria pieni. Vorrei tutto e subito, facendo un lavoro che mi mantiene ma che mi impegna 40 ore la settimana (tragitti esclusi), posso permettermi di fare una lunga gavetta? No, io sono ambizioso: vorrei che la scrittura diventasse la cosa che mi mantiene anche economicamente, non solo spiritualmente. Allo stesso modo credo la penseranno molti di voi.

Da stime pubblicate nel web pare esistano circa 4000 case editrici (alcune sono tipografie mascherate) e qualcosa come oltre 50.000 nuove uscite annuali. Di queste in libreria ne arrivano il 20%, forse anche meno. Di questi, quanti sono già scrittori affermati? O personaggi pubblici? Calciatori, politici, veline? Troppi.
Di esordienti ne arriveranno, con buona visibilità, quanti? Una decina?.
Quindi traducendolo in percentuale abbiamo lo 0,0002% di possibilità di essere fra questi, anche se mi sa che sono stato largo coi numeri, e di esordienti ne arrivano 2 o 3.
Sempre tralasciando il primo sbarramento, cioè che il nostro manoscritto venga accettato e pubblicato.

Insomma, non vorrei demoralizzarvi, ma la strada è lunga e in salita. A me la cosa importante che mi permette di tirare avanti è che comunque sono giunto a fine sfida, e ho scritto un romanzo, di cui in certi giorni sono orgoglioso e certi giorni meno, ma l’ho creato io, ed è unico, per quanto questo vocabolo possa voler dire tutto o niente.
Adesso la fine che farà dipenderà da tutta una serie di fattori che Raymond Carver riassumeva in una triade: perseveranza, talento e fortuna.
A presto, adesso scusatemi ma non ho più tempo, devo compilare la domanda per andare a fare il tronista a "Uomini e donne".

Sostieni Sul Romanzo, un link non si nega a nessuno!
Nessun voto finora

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.