Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Diffondi libro

Corso online di editing

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 26

L’intento di ieri era presentare un testo e fare concentrare chi legge sulle debolezze della scrittura. Sulla base delle lezioni fatte finora quante ne avete trovate? Se vi dico che ce ne sono più di venti vi stupisce? Più tardi farò un commento a questo post per evidenziarli.
Ora, voglio subito passare ad altro: il confine diafano fra realtà e fantasia potremmo chiamare la lezione di oggi.
L’utilizzazione della tecnica che vi presenterò mostra un sofisticato mezzo letterario per stupire il lettore, per farlo tornare bruscamente nella realtà, per renderlo ancor più curioso di comprendere il senso della storia narrata.

Immaginate di raccontare la spesa al supermercato di una signora con il figlio di due anni, carica sul carrello un pacco di biscotti, prende il sale, saluta un’amica, la fate poi arrivare alla cassa, esce e trova il suo ex marito che l’aveva lasciata andandosene con un’altra, vanno a prendere un caffè, lui gioca con suo figlio che non vedeva da circa un anno, parlano, ridono, lei piange, si abbracciano. Poi, d’improvviso tornate con la scena al momento in cui lei salutava l’amica dentro il supermercato. Sì, avete capito bene, tutto il resto era soltanto nella testa della donna, era un sogno, una fantasia mentre faceva la spesa. Il lettore lo scopre alla fine, nel momento in cui si torna alla scena che era stata già presentata.

Immaginate un romanzo colmo di scene simili, un romanzo psichico potremmo dire, e pensate alle continue domande di chi legge che esclama: ‘No, non è possibile che accada questo!’, e poi scopre che era una fantasia del protagonista.

Gestire tale tecnica non è semplice, vi servono appunti precisi, linee temporali ben evidenziate, nulla vi deve scappare. Ma il risultato potrebbe essere a dir poco interessante.
L’intreccio dei piani è fondamentale in questo caso, curatelo con attenzione. Non dovete sconvolgere le otto macrotematiche e le ventiquattro microtematiche, potete inserire una o più scene narrative che giocano fra realtà e fantasia lavorando sulla griglia.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (510 voti)
Tag:

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.