Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Tutto il web a non più di 19 click di distanza

Tutti conosciamo la teoria dei sei gradi di separazione. Forse non tutti sanno che tale ipotesi fu formulata nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy, molto conosciuto in patria nel ‘900, anche se l’espressione entrò nell’immaginario collettivo grazie al film 6 gradi di separazione di Fred Schepisi, che nel 1993 si ispirò a sua volta allo spettacolo teatrale omonimo che era stato messo in scena per la prima volta a New York nel 1990.

Due persone possono essere collegate grazie a non più di sei passaggi. Un’idea proposta in un racconto divenne prima, negli anni Sessanta del secolo scorso, argomento di ricerche per il sociologo Stanley Milgram, il quale, attraverso una serie di esperimenti di reti sociali, formulò la teoria del mondo piccolo, poi tornò all’arte grazie al teatro e al cinema.

Ma la teoria dei grafi, campo della matematica che se ne occupa (per tornare alle origini ungheresi basti ricordare gli studi del celebre matematico Paul Erdős), si è estesa negli ultimi tempi a un campo nuovo: le reti sociali nel web.

 

Sono miliardi le pagine internet e qualcuno si è chiesto se sia possibile formulare una teoria che in qualche modo attinga al bagaglio dei sei gradi di separazione. Quanti click ci sono di distanza fra due pagine web?

Non abbiamo citato a caso Frigyes Karinthy e Paul Erdős, perché per scoprirlo dobbiamo ringraziare ancora una volta un ungherese: Albert-László Barabási, il Direttore del Centro di Ricerca Reti Complesse della Northeastern University. Fu lui nel 1999 a introdurre il grafo rete a invarianza di scala, concetto che gli ha permesso ora, grazie a nuove ricerche, di dimostrare che due pagine web sono lontane fra loro mai più di 19 click.

Sembra una notizia strabiliante se pensiamo che nel mondo esistono più di 14 miliardi di pagine internet. Una scoperta postmoderna?

See video
Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.