Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come superare il blocco creativo – I consigli di 8 scrittori

Come superare il blocco creativo – I consigli di 8 scrittoriSuperare il blocco creativo è un must per tutti gli scrittori, o almeno per quelli che si sono imbattuti in quello che è l’incubo di chiunque scriva. La pagina bianca rappresenta il momento più pericoloso di tutti, perché significa trovarsi davanti con un libro da scrivere. E l’inizio è sempre il momento peggiore dato che proprio lì si gioca tutto. Superare il trauma dell’inizio è già meta dell’opera.

Ecco perché Lousiana Channel ha chiesto a 8 scrittori di rilasciare consigli su come superare il blocco creativo e su come affrontare la pagina bianca senza troppi problemi.

Christian Lund, Kasper Bech Dyg e Marc-Christoph Wagner hanno raccolto, in altrettante interviste, le opinioni di Jonathan Franzen, Lydia Davis, Joyce Carol Oates, David Mitchell, Margaret Atwood, Daniel Kehlmann, Philipp Meyer e Alaa Al-Aswany.

Le interviste in inglese sono state raccolte nel video che vi mostriamo alla fine del post. Qui di seguito abbiamo tradotto alcuni tra i passaggi che ci sono sembrati più interessanti:

Jonathan Franzen: «La pagina bianca dev’essere riempita nella nostra mente prima di avere il coraggio di affrontare la pagina bianca reale».

 

LEGGI ANCHE – Arriva “Purity”, il quinto romanzo di Jonathan Franzen

 

David Mitchell: «Una pagina bianca è anche una porta – contiene l’infinito, come un cielo di notte con una Luna molto vicina alla Terra e tutte le stelle e le galassie che puoi vedere molto, molto chiaramente… Sai come questo fa battere il tuo cuore più velocemente?».

Margaret Atwood: «C’è qualcosa di irresistibile nella pagina bianca che ti chiama a scrivere – deve essere compilata».

 

LEGGI ANCHE – Margaret Atwood e il suo migliore dei mondi possibili

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

 

Philipp Meyer: «Non penso che il “blocco dello scrittore” esista davvero. È insicurezza – è il tuo critico interiore che sale a un livello superiore, perché quando stai iniziando un lavoro – quando la pagina è bianca, quando la tela è aperta – il vostro spirito critico dev’essere ridotto a zero… Il punto è iniziare a buttare qualcosa giù sulla carta, anche solo per permetterti di iniziare il flusso. È solo scrivendo che scoprirai i personaggi, le idee, cose come queste».

Alaa Al-Aswany: «La pagina bianca dà un orizzonte per quello che puoi scrivere, perché hai sempre questo conflitto tra quello che vuoi dire e quello che potresti dire. E la scrittura è questo conflitto».

Joyce Carol Oates: «Non scriverei mai come prima cosa – Non penso sia una cosa buona. Appena inizi a scrivere, tutto diventa congelato. È meglio pensare prima – pensare per tanto tempo – e poi iniziare a scrivere quando sei pronto a farlo. Ma scrivere prematuramente è un errore».

See video
Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Visitate il mio blog così avrò meno blocchi creativi... ;-)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.