In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Lun, 07/01/2019 - 11:30

    La paternità, viaggio in un mondo da costruireIl padre è nudo (Baldini+Castoldi, 2018) è l'ultimo libro di Stefano D'Andrea, giornalista e scrittore milanese molto eclettico, collaboratore della fortunata trasmissione radiofonica Voi siete qui condotta da Matteo Caccia e amministratore di alcune seguitissime pagine Facebook come Gatto Morto e Umani a Milano, un progetto di storytelling sulla città costruito attraverso brevi ritratti dei suoi abitanti.

    Due anni fa, Stefano D'Andrea è diventato padre di Margherita e questa nascita lo ha condotto a riflettere non solo sul suo nuovo ruolo, ma soprattutto su come questo ruolo stia subendo quasi una mutazione genetica rispetto a come è stato sempre considerato e rappresentato fino a pochi anni fa.

     

    ...

  • Autore: Stefania Massari
    Lun, 07/01/2019 - 11:30

    La poesia di Gabriela Mistral, “Canto che amavi”Gabriela Mistral, poetessa, insegnante e femminista cilena, è stata l’unica donna sudamericana ad avere ricevuto il premio Nobel per la Letteratura nel 1945. Di origini basche e ebree, era nata a Vicuña, in Cile, il 7 aprile 1889, e aveva vissuto un’infanzia molto povera nel paese andino di Montegrande. dove aveva cominciato a scrivere poesie come autodidatta e a ottenere le prime pubblicazioni sui giornali locali a soli quindici anni.

    Forse non tutti sanno che Gabriela Mistral si chiamava, in realtà, Lucila Gogoy Alcayaga e che si firmava con uno pseudonimo in onore dello scrittore Gabriele D’Annunzio, di cui amava profondamente la scrittura, del vento mistral, che lei conosceva benissimo, e del poeta occitano Federico Mistral, che aveva vinto il Nobel nel 1904.

    Iniziò prestissimo a occuparsi dei diritti delle donne e a insegnare nelle scuole elementari di campagna dell’estremo sud, tanto da essere nominata preside di una scuola a Punta Arenas, e poi, nel 1920, preside di un importante liceo di Santiago. In seguito, trascorse due anni...

  • Autore: Viviana Filippini
    Lun, 07/01/2019 - 09:30

    Storie di interiore disarmonia. Intervista a Paolo MaratiLorenzo, Manu e Pippi tre vite e tre destini intrecciati in Il giorno in cui Lorenzo morì di Paolo Marati, pubblicato da Ponte Sisto editore. Tre esitenze vissute in bilico tra equlibrio e sregolatezza, tra voglia di cambiare e impossbilità di farlo. Ognuno dei personaggi ha un vissuto di sofferenza, fisica ed emotiva, che condiziona il suo modo di agire. Lorenzo deve convivere con l’epilessia, Manu con il mondo borghese dal quale vorrebbe scappare e il clochard Pippi con i suoi spettri del passato. I loro destini si compiono in una Roma d’autunno dove ognuno dei personaggi vive cercando il proprio posto nel mondo.

     

    Come è nato il romanzo Il giorno in cui Lorenzo morì?

    Potrei inventarmi un motivo ben preciso, ma sarei scorretto. Correrei il rischio o di cadere nel luogo comune, nelle banalità più trite, o di divertirmi narcisisticamente ideando cause inconsistenti per quanto affascinanti. In altri termini, non mi sembra, per così dire,...

  • Autore: Claudio Serpico
    Sab, 05/01/2019 - 11:30

    Quando malinconia fa rima con speranza. “La nostalgia ferita” di Eugenio BorgnaSecondo Gabriel García Márquez per comprendere appieno in cosa consista e percepirne l'incantevole afflato dobbiamo pensare a quando siamo stati seduti accanto a qualcuno, avendo la consapevolezza che non l'avremo mai avuto. Per Milan Kundera la sua malìa fascinatoria – con la luce rossastra del tramonto – illumina ogni cosa, perfino la ghigliottina. Non per nulla infatti, i colori e i profumi del passato rivivono dentro di noi sempre più vividi e dolci di quelli del presente.

    Si tratta del tempo che nessun calendario può plasticamente rivelare. Il suo scorrere non è cadenzato da alcuna lancetta d’orologio o clessidra, e librandosi (a volte in maniera quasi impercettibile, talaltra con sbalorditiva fuggevolezza) non lascia traccia visibile di sé. È il fluire degli istanti dimensionalmente interiori. Quel cronometro dell’anima, grazie al quale scorrono i minuscoli granelli spirituali che...

  • Autore: La Redazione
    Sab, 05/01/2019 - 09:30

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 24 al 30 dicembre 2018.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da Guanda, Sperling & Kupfer e Mondadori. Einaudi, Mondadori e Feltrinelli sono le case editrici più presenti in top 10, con due libri a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Middle England di Jonathan Coe (Feltrinelli)

    ...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 04/01/2019 - 13:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 24 al 30 dicembre 2018.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Edizioni E/O (in prima e seconda posizione) e Feltrinelli (in terza). Edizioni E/O è la casa editrice con più libri in Top10, con quattro titoli, seguita da Feltrinelli e Einaudi con due libri. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Le assaggiatrici di Rosella Postorino (Feltrinelli)

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.