Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 19/11/2010 - 13:07
    Da “Cattivi pensieri” di Virgilio Scapin
     
    C’era una volta uno scrittore povero che si era ridotto in tale miserando stato perché non voleva seguire i richiami del mercato. Gli editori gli chiedevano libri di guerra e lui si ostinava a proporre trame di pace, i lettori si buttavano a capofitto nei libri sull’aldiquà e lui scriveva storie dell’aldilà. Aveva vissuto momenti di gloria, un tempo aveva lucrato dei bei soldini, quando seguiva le correnti alla moda, non si era ancora messo a nuotarci contro. Un bel giorno si era stufato di obbedire, aveva capito che l’obbedienza non è sempre una virtù, aveva fatto orecchie da mercante di fronte alle nuove esigenze. Negli uffici editoriali leggevano costernati i suoi ultimi lavori controcorrente, avevano tentato di raddrizzargli la rotta, ma invano.
    ***

    Goffredo Petrassi: Flou, per Arpa (1980)


    ...

  • Autore: Marta Traverso
    Ven, 19/11/2010 - 09:12

    Perché la passione conta, prima dei soldi

    Qualche mese fa mi hanno proposto di partecipare alla creazione di un'associazione giovanile. Sono andata alle prime assemblee ubriaca di entusiasmo, pensando a quanto sia bello (importante, figo, significativo, scegliete voi l'aggettivo che preferite) che in una società come quella di oggi esistano ancora dei giovani con la voglia di fare qualcosa.

    Non avevo però tenuto conto di due variabili. Uno: il luogo comune dominante su noi genovesi (dalle mie parti si dice pignasecca) è realtà più spesso di quanto non pensiamo. Ogni cosa va fatta se si ha un tornaconto, un guadagno, un feedback misurato in euro. Possibilmente in banconote.
    Due: il precariato ci sta uccidendo. Giovani laureati che sarebbero (saremmo?) disposti ad accettare un impiego da lavacessi a tre euro l'ora pur di non sentirci disoccupati, relitti...
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 18/11/2010 - 13:12

    Sul+Romanzo_palace-of-the-end.jpgPalace of the End (NEO. Edizioni) e i pregiudizi

    Dopo alcune parti di ieri, oggi le mie impressioni di lettura; il rischio di affrontare “Palace of the End” di Judith Thompson prevenuti è forte, la prefazione di Maria Anita Stefanelli, pur essendo chiara e precisa, non aiuta a indebolire il pregiudizio, due sono le domande che sorgono ancor prima di iniziare a leggere il testo: è un fazioso libro politico? Riuscirò a giungere all’ultima parola?

    Inizio con il primo monologo, Le mie piramidi, so che i fatti sono reali, così dichiara l’autrice nella nota introduttiva, mentre la caratterizzazione delle persone è fittizia. Uhm, mi dico.

    Lynndie England è la soldatessa americana condannata per le sevizie inflitte ai prigionieri iracheni ad Abu Ghraib, non si trova dolcezza dopo poche righe: “Annega la troia nell’acido, dovrebbe essere incaprettata, cazzo quant’è brutta me la inculerei è la donna più brutta che ho mai visto annega...
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 18/11/2010 - 11:17
    Di Morgan Palmas


    Cornucòpia s. f. Vaso a forma di corno, riempito di frutti e coronato d’erbe e di fiori, simbolo della fertilità e della prosperità e attributo iconografico delle divinità ritenute dispensatrici dei beni della terra; in origine, uno dei corni della capra Amaltea, nutrice di Giove.


    (Ringrazio Francesca Rocchetti; se anche voi volete proporre una parola desueta ai nostri lettori, scrivete a sulromanzo@libero.it, con Oggetto: parola del giorno).
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 18/11/2010 - 10:56
    Sul+Romanzo_Ungaretti.jpg

    Di Carolina Venturini

    Ungaretti nella Capitale





    Giuseppe Ungaretti, poeta e scrittore italiano, inaugura, con la sua vicenda nella Capitale, un nuovo appuntamento in “Sul Romanzo”. Roma letteraria, crogiolo di creatività, arte e letteratura, pregna dei ricordi del tempo sarà protagonista, nei mesi a venire, di momenti dedicati ai viaggi nel tempo letterario.


    “Ungaretti a Roma”, di Marco Onofrio, edizioni Edilazio, sarà il nostro primo balzo nel tempo. Biografia del poeta, racconta, l’esperienza umana, di crescita personale e professionale di Ungaretti. Per comprendere le difficoltà dell’uomo, Onofrio inizia il suo excursus dalle radici, dall’Egitto, dal sole cocente, dagli aromi d’Alessandria. Come tutti sanno, il poeta nacque nel 1888 nella Terra dei Faraoni, e solo in seguito si trasferì a Roma, non prima, comunque, d’aver...
  • Autore: Anna Costalonga
    Gio, 18/11/2010 - 10:41

    Di Anna Costalonga



    "Rumori di un'arpa eolia" di Henry David Thoreau


    C'è una valle che nessuno ha visto
    Mai è stata solcata dal piede
    dell'uomo che qui con affanno e tormento vive
    una vita ansiosa e peccaminosa.
    Là ogni virtù ha la sua origine,
    prima di scendere sulla terra,
    e là ritorna ogni impresa,
    che arde nel petto del generoso.


    Là l'amore è caldo e la gioventù è giovane
    e la poesia non ancora cantata
    Perché là, là ancora Virtù si avventura,
    a respirare a pieni polmoni l'aria natia.


    E sempre, se badi bene,
    puoi ancora ascoltare la sua campana vespertina,
    e i passi degli uomini di spirito che se ne vanno,
    mentre i loro pensieri conversano con il cielo.
    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.