Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Paolo Melissi
    Mer, 17/03/2010 - 11:38


    di Paolo Melissi

    Due tendenze, apparentemente distanti l'una dall'altra, sembrano confluire nella scrittura di John Millington Synge (1871 - 1909): una tendenziale propensione al camminare e al vagabondaggio e uno sguardo che oggi potremmo anche definire antropologico.

    Scrittore e drammaturgo irlandese, Synge si trasferì a Parigi, dove incontrò Yeats, la cui amicizia divenne per lui un costante punto di riferimento. E fu Yeats a spingerlo a soggiornare nelle isole Aran, per studiare il gaelico e nella convinzione che dall'osservazione della vita concreta potesse sbocciare una vera ispirazione. Il tempo trascorso sulle isole, trasformatosi in seguito nel libro Le isole Aran, dice chiaramente dell'interesse di Synge per la vita del popolo irlandese, per le sue tradizioni (storie di fantasmi e fate, feste, canzoni, abitudini quotidiane), per la sua storia anche minuta.

    Vagabondo in Irlanda è, in questo senso, l'opera in cui più compiutamente il binomio camminare/sguardo antropologico si realizza. Come nel caso delle Aran, si tratta in primo luogo di diari, di cronache...






  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/03/2010 - 10:53
    Sul+Romanzo_come+fare+l%27amore+con+i+ri

    Di Morgan Palmas



    “Nel dialogo di Tristano e di un amico” Leopardi così si esprime: - Oggi non invidio più né stolti né savi, né grandi né piccoli, né deboli né potenti. Invidio i morti, e solamente con loro mi cambierei. Ogni immaginazione piacevole [...] consiste nella morte -.
    L'unico modo di riconciliarsi al destino, egli scrive, e lo ricorda nei “Pensieri”: 
    - La morte non è male: perché libera l'uomo da tutti i mali -.
    È noto il pensiero di uno dei più grandi che la nostra Italia abbia avuto, e fra minor indugio con maggior chiarezza che gli anni mi danno, ritengo ahimè che tanti Italiani non lo conoscano.
    Purtroppo la scuola non riesce a trasmettere il valore autentico del pensiero leopardiano,...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 16/03/2010 - 11:28
    Sul+Romanzo_libert%C3%A0+dall%27ipocrisi

    Di Morgan Palmas



    Questo è un post che pensavo da mesi e dato che il tale ha deciso ieri di vivere quanto più possibile coerentemente con i suoi valori, prosegue il percorso di enucleazione di se stessi. 
    So che non piacerà per nulla a qualcuno, ma tant’è, non si può risultare simpatici a tutti. 
    Una domanda secca per chi frequenta i blog letterari: avete osservato come il più delle volte, se non quasi sempre, si tenda a essere enfatici nell’apprezzare un libro o uno scrittore e moderati nel criticarlo in negativo. Poi invece parli nel privato – non attraverso commenti di un blog per esempio – e ci si scatena con gli aggettivi più incredibili. Il sottoscritto incluso a volte.
    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 16/03/2010 - 11:16
    Sul+Romanzo_Il+gabbiano+Jonathan+Livings

    Di Morgan Palmas



    La frustrazione dovrebbe essere gestita con attenzione affinché i sogni che ognuno conserva dentro il suo spirito non divengano polvere ed ansia. Accade che una persona, in seguito a sconfitte o delusioni, viva una condizione paralizzante. Indecisione, insicurezza, paura


    È necessario superare lo stress che si accumula ed altrettanto meritorio non accontentarsi. Chi si siede e coccola l’insoddisfazione o i risultati non ottenuti sta già decretando la sua vita futura.


    Spesso accade di consolarsi in compagnia di persone che hanno il medesimo difetto: è facile parlare con gente che prova le nostre stesse emozioni negative. È comodo.
    I carcerati si sentono...
  • Sul+Romanzo_araldica.jpg
    Di Giovanni Ragonesi


    Sul comodino, accanto a Rilke, ha fatto la sua comparsa, come un nuovo neo sulla pelle – che non andrà mai via –, una boccetta di benzodiazepine.
    La notte è oramai la parte peggiore della giornata. Il cervello prende a vagare, rovista nella memoria come un gatto sporco nel pattume. L’assenza è insopportabile, come un maglione di lana indossato in pieno agosto, e la morte ti pone le sue mille domande insensate, la morte di Lei e la propria che diventa conseguente. Allora hai solo voglia di spegnerti, vorresti avere un interruttore off da premere, ma l’unica cosa che riesci a fare è lasciare cadere 30 gocce sotto la lingua, sperando che da lì agiscano prima.


    È appena uscito, inatteso, un nuovo – postumo – libro di Roland Barthes...
  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 15/03/2010 - 11:20
    Sul+Romanzo_chiesa+ortodossa+russa.jpg

    Di Sara D'Ippolito



    Da una settimana é iniziato il grande Digiuno di Pasqua. L’inverno invece prosegue lento e costante. Cade la neve e agli angoli delle strade, così come sui tetti delle case e nei cortili uomini con la pala non fanno che rimuovere il ghiaccio. La chiesa si chiama “Gioia di tutti gli addolorati”. Sorge prorio accanto alla stazione della Metropolitana, a destra del noto fast food McDonald’s. Nonostante ciò, trovandosi al suo interno si compie il miracolo del silenzio, come in tutte le chiese del paese.
    La chiesa è affollata oggi pomeriggio. Arrivo in ritardo, come sempre. Tutti mi sembrano molto più informati di me su quello che sta succedendo qui dentro. Diaconi e sacerdoti a tratti sfilano fra la folla spostandosi da un’ala all’altra della chiesa. Alcune donne accendono candele, altre spengono le candele che già smoccolano, altre...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.