Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 30/03/2010 - 10:22
    Sul+Romanzo_Danilo+Giovanelli.jpg

    Di Morgan Palmas



    Buongiorno, vorrei iniziare chiedendole a quale età si è avvicinato alla scrittura e se è stato o meno un caso fortuito.


    Potrei dire un caso fortuito. In verità non avevo mai sinceramente pensato di poter scrivere qualcosa di pubblicabile fintanto che una professoressa delle superiori mi presentò la locandina di un concorso. Si trattava di scrivere un racconto del quale veniva fornito l’incipit.
    Scrissi il racconto e vinsi il concorso. Correva l’anno… vabbé, frequentavo le superiori, ecco tutto.
    Questo riconoscimento mi spinse a considerare l’ipotesi di potermi dedicare a qualcosa di più. Sono passati tanti anni, con pazienza e fortuna mi ritrovo ad aver pubblicato due romanzi e qualche racconto.
    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 29/03/2010 - 07:00
    Sul+Romanzo_Gaja+Cenciarelli.jpg
    Di Morgan Palmas


    Buongiorno, vorrei anzitutto chiederle qual è stato il percorso professionale che l’ha portata a divenire editor in una casa editrice.


    Ho imparato a fare editing nelle case editrici in cui ho lavorato. Ho avuto e ho tuttora dei maestri, naturalmente, che mi hanno insegnato - e dai quali imparo di continuo - come leggere un testo e come mettermi al suo servizio. L'editing che intendo io non è invasivo ma sempre rispettoso dell'autore e della storia. L'editor, a mio avviso, è l'interfaccia privilegiata tra scrittore e lettore: ha una responsabilità. E non deve riscrivere, né stravolgere la natura di ciò che legge. Deve - dovrebbe - aiutare l'autore a "costruire" il miglior libro possibile nel miglior modo possibile.
    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 29/03/2010 - 06:16
    Sul+Romanzo_Socrate.gif

    di Sara D'Ippolito



    Caro Socrate,
    ho preso finalmente il coraggio di scriverti in merito a quella donna di Mantinea che ti ha istruito così bene in merito alle cose d’amore. Nel suo racconto, Diotima ci descrive un cammino e le sue parole nel procedere si fanno sempre più luminose, come traslucide e leggere. Noi, uomini pesanti, siamo abbagliati da tanta luce e abbiamo difficoltà di respiro a contatto con un'aria così leggera e pura come quella che si respira nel paese dei vostri discorsi. Ci risulta difficile oggi comprendere il senso e la legge che certamente sono inscritti in quelle parole. Spesso ho riflettuto sul volo splendido ma anche pauroso che esse disegnano. Tutti vorremmo volare e se la meta è la bellezza allora perché non prepararsi subito, correre sul tetto di casa e spiccare il salto? Ma riusciremo quantomeno a galleggiare? E se non conosciamo i movimenti necessari all'ascesa, non...
  • Autore: Morgan Palmas
    Sab, 27/03/2010 - 13:35
    Sul+Romanzo_burattinaio.jpg

    Di Morgan Palmas



    Gli elementi ben disposti sono, in primo luogo, il rapporto fra rappresentazione e significato. Mi spiego, citando un esempio essenziale, immediato e lampante.


    “Cielo a pecorelle, acqua a catinelle”, è chiaro a tutti noi, giusto?


    La rappresentazione è che nel cielo vi siano pecorelle, cioè il significato è che vi siano nuvole bianche, in quota e a fiocchi, la conseguenza è l’acqua a catinelle. Rappresentare certe immagini sottendendo tuttavia significati ben diversi è una tecnica per scatenare la fantasia nella mente del lettore.
    Ecco il ruolo persuasivo del narratore rispetto all’...
  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 26/03/2010 - 17:31

    Oggi sospendo il discorso sui contratti, lo riprenderemo venerdì prossimo, perché vorrei proporvi un caso reale e vissuto da Vito Ferro, il quale mi ha gentilmente contattato dicendomi di leggere uno scambio di mail con la casa editrice ExCogita. Vi lascio con le sue parole e se avete esperienze simili da raccontare, scriveteci, grazie. 

     
    Cloache editoriali, state in campana, vi stiamo con il fiato sul collo!
    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°...
  • Autore: Marcello Marinisi
    Ven, 26/03/2010 - 11:38

    Stando a quanto si dice nei giornali, c'è un netto testa a testa tra Google e Facebook come sito web più visitato al mondo.
    Cos'è il primo lo sappiamo tutti: è un motore di ricerca, una paginetta bianca con una stringa di testo e qualche bottone, dove digiti una o più parole e vieni rimandato ad altri siti web, ma anche a foto, video, mappe, notizie, blog e tutto ciò che la rete può offrire.
    Spiegare cos'è il secondo è materia leggermente più complessa. Per alcuni è «quel sito dove chatti, ritrovi gli ex compagni di scuola e ti fai gli affari altrui». Per altri è...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.