Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • Autore: Stella Grillo
    Mer, 19/06/2019 - 12:30

    Intrappolati nella propria memoria. “Blu Stanzessere” di Roberta ZanzonicoBlu stanzessere è il titolo del romanzo di esordio di Roberta Zanzonico edito da Ensemble. Il volume di appena cento pagine rientra in quelli che possono essere definiti romanzi brevi: immerso in un’atmosfera quasi solenne e onirica, questo testo è un romanzo sulla memoria, una memoria scandita, ripetuta, rivissuta in diversi Stanzessere, posti in cui dei momenti passati prendono forma e si ripetono all’infinito.

    La narrazione si apre quasi in modo tumultuoso e confusionario: appare un protagonista maschile sin da subito, di cui non si accenna né al nome né a eventuali descrizioni fisiche, durante il corso del libro. L’uomo in questione si ritrova, senza sapere come ci sia arrivato e perché, in una stanza scura e piccola che capisce essere di una barca, quando, in dormiveglia, percepisce il cullare delle onde.

     

    Vuoi...

  • Autore: Gaël Pernettaz
    Mer, 19/06/2019 - 10:30

    Viaggio alle radici dell’Europa. “Il filo infinito” di Paolo RumizÈ uscito a marzo presso Feltrinelli Il filo infinito, l’ultimo libro di Paolo Rumiz, scrittore giramondo. Si tratta di un racconto dei suoi viaggi nel vecchio continente con tappe sui generis: i principali monasteri benedettini che, più di mille anni fa, in un’epoca di incursioni barbariche, paure e spaesamento, hanno contribuito alla fondazione di un’unità europea, ora a grande rischio Tutto ciò grazie a una regola tanto semplice quanto rivoluzionaria: Ora et labora, prega e lavora.

    Rumiz racconta di un viaggio circolare, che comincia nell’Appennino – a Norcia – e sempre lì si conclude. Nella città distrutta dal sisma, l’autore vede la sola statua del Santo, in bilico sul terreno squarciato e ha un’agnizione. Come la statua del Santo sembra posta esclusivamente a proteggere il luogo dallo sprofondare nelle viscere della Terra, così Benedetto – e dopo di...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 19/06/2019 - 10:30

    La storia del fratello maggiore di Ludwig WittgensteinDi Ludwig Wittgenstein sappiamo molto, incluso l’increscioso incidente Haidbauer, di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa. Ma Ludwig non fu l’unico di fratelli a sopravvivere, molti infatti morirono in giovane età. Anche Paul, fratello maggiore del filosofo tedesco, arrivò all’età adulta ed ebbe una vita molto intensa come pianista.

    Nella vita di Paul però c’è una particolarità, oltre a quella di essere diventato un eccellente pianista, di cui racconta Stefano Scanu in Come vedi avanzo un po’. 15 biografie marginali, pubblicato da Italo Svevo Editore. Il libro, incluso nella collana Piccola biblioteca di letteratura inutile curata da Giovanni Nucci, propone una carrellata di «Esistenze raccontate in poche righe, quindici biografie di personaggi marginali, che la storia o la gloria non hanno investito di un ruolo esplicito, ma che restano intrisi di un irresistibile...

  • Autore: Carmela Parisi
    Mar, 18/06/2019 - 12:30

    Quando siamo stati da loro senza aiutarli. “La casa della fame” di Dambudzo MaracheraLa casa della fame è il primo libro pubblicato dallo scrittore Dambudzo Marechera nel 1978, oggi ripubblicato da Racconti Edizioni con la traduzione di Eva Allione.

    «Quella notte mi balenarono in testa tutte le luci che avevo conosciuto in vita mia. […] La fame era diventata la stanza. C’era una tenebra densa nel posto dov’ero diretto. Era una prigione. Era l’utero. Era sangue impaludato nelle pianure foderate d’erba della mia vita. Era il cartello RISERVATO AI BIANCHI in un cesso pubblico.»

     

    Il punto focale di questa lunga novella è la Casa di fame, luogo dal quale il protagonista vuole scappare. Ed è proprio così che inizia il racconto: «Presi le mie cose e me ne andai».

    La lettura di questo libro ci porta alla scoperta di un giovane studente di colore immerso in una realtà difficile. Il fratello Peter è un uomo aggressivo e...

  • Autore: Marcello Caccialanza
    Mar, 18/06/2019 - 12:30

    Caterina, storia di una donna moderna alla corte di Enrico VIIITorna nelle vetrine delle librerie italiane la nuova fatica letteraria dell’autrice Philippa Gregory. L’opera s’intitola La sesta moglie ed è pubblicata dalla casa editrice Sperling& Kupfer, nella traduzione di M. Deppisch.

    L’autrice torna dunque alla ribalta con uno splendido ritratto storico e sociale che prende in considerazione l’ampolloso e alquanto discutibile mondo del controverso sovrano inglese Enrico VIII. Gregory nella sua prolifica carriera aveva già dedicato una serie di libri a questa figura: qui focalizza la sua vena artistica su Caterina Parr, nobildonna nota alle cronache per essere stata l’ultima consorte e vittima sacrificale del tanto famigerato sovrano, uomo così facile al matrimonio quanto al divorzio.

    Il racconto, così ben confezionato e coinvolgente, prende dunque il via quando Caterina, appena trentenne, si trova per ben due volte vedova di matrimoni insipidi e imposti dalla di lei famiglia, come l’etichetta del tempo imponeva...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 18/06/2019 - 10:30

    Maria Borio, la voce talentuosa e forte della sua poesiaPuntata n. 83 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Può capitare che la scena indifferente di questa sera/si espanda come uno schermo verde dietro la nuca/ricostruisca lì il senso di quanto abbiamo amato/naso contro naso, un sorriso inverosimile/camminare il lato nord della stazione osservando tutto/il posto degli uomini che/dormono sulla strada/in un sonno irreale bucare i piedi nella coperta,/ritrovare le vite sopra la nuca/in un silenzio che sfila i pensieri/finché nel traffico diventano immagini.»

     

    La vita è un percorso fatto di sottrazioni, da quando siamo bambini ci insegnano a cosa dobbiamo rinunciare, quali sogni dobbiamo mettere da parte; capiamo che anche i corpi che ci circondano vanno via per detrazione, un giorno ti svegli e tutto quello che per te sembrava reale cambia forma, si trasforma, ti colpisce in pieno petto facendoti perdere qualche battito...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.