Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Alessandra Gianoglio
    Gio, 14/05/2020 - 10:30

    Una Roma inedita e malinconica. “Come una storia d’amore” di Nadia TerranovaDieci racconti brevi con un unico filo conduttore: Roma e l’amore. Nel suo ultimo libro, Come una storia d’amore (Giulio Perrone Editore), Nadia Terranova affronta i territori sconfinati di questo sentimento, attraverso un punto di vista inedito: i protagonisti vivono a Roma ed è la città stessa che entra nelle vite di ognuno, modellandone le emozioni.

    Storie di persone differenti ma accomunate da una sorta di solitudine esistenziale, come se si trovassero nella terra di mezzo della loro esistenza, girovagando senza meta, estranei alla loro vita esteriore e in contatto con un’interiorità in fuga, che per un momento si ribella alla quotidianità.

    «Ma la mia vita, ora, è tra parentesi. In questo bar mezzo vuoto e riempito dal vuoto transitorio che precede i giorni rossi sul calendario, nel quartiere che conosco a memoria e dentro il quale ogni giorno vivo e mi nascondo, davanti a...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mer, 13/05/2020 - 12:30

    Giovani e adulti tra amore e amicizia. Intervista a Marzia SicignanoEsce per Mondadori il nuovo libro di Marzia Sicignano, la giovane scrittrice che riesce a stimolare il desiderio di lettura proprio di quella fascia di età che, avviluppata dalla tecnologia, pare sia meno interessata alla lettura. Marzia Sicignano conosce le parole giuste per coinvolgere il suo pubblico in un viaggio fatto di sentimenti, di dubbi, di opportunità di crescita.

    S’intitola Ovunque sia, saremo insieme, ed è la storia di un’amicizia, ma anche quella di due amori e di un percorso interiore che, dopo la caduta, permette di rialzarsi.

    È una fotografia quella che ci restituisce Sicignano, un’istantanea scattata sopra quella parte della società, di mondo, che è sempre più inaccessibile a chi non ne fa parte. Restano un enigma, i giovani visti da fuori: incompresi e incomprensibili, all’apparenza vuoti, senza più i grandi valori che hanno contraddistinto le generazioni passate. Sono chiusi in...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 13/05/2020 - 10:30

    L’ultima lettera di Leone Ginzburg a NataliaIncarcerato a Regina Coeli, Leone Ginzburg, al quale Antonio Scurati ha di recente dedicato il suo Il tempo migliore della nostra vita (Bompiani), dopo essere stato sottoposto a interrogatorio e tortura da parte delle SS, con la complicità dei fascisti, nella notte del 4 febbraio 1944 scrisse un’ultima intensa lettera alla moglie Natalia Ginzburg. Leone morì qualche ora dopo, il 5 febbraio.

     

    Questo è il testo integrale.

     

    Natalia cara, amore mio

    ogni volta spero che non sia l’ultima lettera che ti scrivo, prima della partenza o in genere; e così è anche oggi. Continua in me, dopo quasi una intera giornata trascorsa, il lieto eccitamento suscitatomi dalle tue notizie e dalla prova tangibile che mi vuoi così bene. Questo eccitamento non ha potuto essere cancellato neppure dall’inopinato incontro che abbiamo fatto oggi. Gli auspici, dunque, non sono lieti; ma pazienza. Comunque, se mi facessero partire non venirmi dietro in nessun caso. Sei...

  • Autore: Angelina Martino
    Mer, 13/05/2020 - 10:30

    Ci si abitua a tutto. “Viaggio nel buio” di Jean RhysHo dovuto rileggerlo due volte per capire, non certo la trama poco importante, ma l’humus del personaggio, il “perché” della protagonista, il perché sia stata descritta in quel modo nel libro, che ho liberamente scelto di recensire, attratta dalla piacevole copertina di colore blu, dal titolo, Viaggio nel buio di Jean Rhys, che Adelphi Edizioni ripropone nella traduzione di D. Vezzoli.

    Ho dovuto, dicevo, rileggerlo due volte per poter abbandonare la trama poco avvincente, isolare dal contesto il personaggio principale ed entrare nel suo animo, da subito impenetrabile o, in ogni caso, di difficile compenetrazione per il lettore.

    Si, proprio così, perché Miss Anna Morgan, la protagonista del romanzo, non arriva facilmente al cuore del lettore, rimane imbrigliata tra le parole che la descrivono, quasi immobile nelle pallide pagine del libro.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo?...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 12/05/2020 - 12:30

    Ecco perché scrivo romanzi storici. Intervista a Ben PastorCon La grande caccia (Mondadori, 2020 – traduzione di Luigi Sanvito) Ben Pastor torna a proporre uno dei suoi grandi personaggi seriali, Elio Sparziano, ispirato a una figura realmente esistita, ma di cui sappiamo pochissimo, se non che si trattava di uno storico, vissuto nel IV secolo dopo Cristo, che figura tra i compilatori della Historia Augusta, un’imponente raccolta di biografie degli imperatori romani tra il I e il III secolo dopo Cristo, da Adriano a Diocleziano.

    Nella sua finzione narrativa, Ben Pastor ne ha fatto non solo uno storico e biografo, ma soprattutto un alto ufficiale dell’esercito imperiale, a cui vengono affidati incarichi di vario genere nell’Impero. Ed è nel corso di queste missioni che Sparziano si imbatte in eventi che lo costringono a condurre delle indagini personali, spesso risalendo a fatti e misteri irrisolti del passato, soprattutto quando il destino lo fa incontrare con lo storico nemico Baruch Ben Matthias, un mercante giudeo.

    In questo...

  • Autore: Stefano Fornaro
    Mar, 12/05/2020 - 10:30

    Un romanzo appassionato e intrigante. “Come un respiro” di Ferzan OzpetekUn romanzo d'amore, in parte sì; un romanzo epistolare, in buona parte sì; un romanzo famigliare, in piccola parte sì. È una somma di generi romanzeschi l'ultima fatica letteraria di Ferzan Ozpetek Come un respiro, edito da Mondadori nella collana Strade Blu.

    Un'opera romanzesca che in potenziale può essere un film? Difficile da dire, anche se nella trama e nel pathos che emana la possibilità che una pellicola cinematografica prenda luce non è impensabile. Perché in questa storia che intreccia presente e passato ci sono tutte le caratteristiche del vissuto dei protagonisti di Ozpetek.

    A partire, per esempio, dal contesto introduttivo, tipicamente “ozpetekiano” (se ci consentite il neologismo). Una casa, che dall'arredamento e dai pochi segnali presenti, sembra ambientata negli anni Novanta. A Roma (città nella quale spesso il regista ha collocato le sue storie). Ritrovo di giovani...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.