Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Marcello Caccialanza
    Ven, 08/02/2019 - 11:30

    L’amore, nonostante tutto. “La donna dei miei sogni” di Nicolas BarreauLo scrittore Nicolas Barreau offre nella sua ultima e strepitosa fatica letteraria dal titolo La donna dei miei sogni, una ghiotta occasione di riflessione per tutti quei lettori che, nonostante l’era digitale, credono ancora nella possibilità di un incontro fortuito con la propria anima gemella. Colui che è un romantico, per vocazione o più semplicemente per convinzione, farà di tutto per conquistarla e tenerla stretta a sé. È questodunque il punto di partenza di un romanzo divertente e accattivante. La donna dei miei sogni è edito dalla Feltrinelli nella traduzione di Monica Pesetti.

    Il protagonista assoluto di questa rocambolesca vicenda rosa, ambientata, con gran dovizia di particolari, nella capitale francese, è il giovane e curioso Antoine, un intraprendente e alquanto belloccio proprietario di una prestigiosa libreria sita a Saint- Germain- des- Prés.

     

    ...

  • Autore: Francesco Forestiero
    Ven, 08/02/2019 - 11:30

    La conferma di un giovane autore, Joël DickerLa scomparsa di Stephanie Mailer è un giallo che strizza l’occhio all’ironia, un salto nel tempo. Un gioco d’intrecci ben strutturato; laconferma di un giovane autore, Joël Dicker che, con questo quarto lavoro (il secondo che viene pubblicato in Italia dalla casa editrice La nave di Teseo – traduzione di Vincenzo Vega), ha saputo creare, prima di tutto, un contesto più che un mistero da risolvere. Leggendo infatti La scomparsa di Stephanie Mailer si intuisce sin da subito che la vera protagonista dell’opera è l’ambientazione. Ma procediamo per gradi…

    La trama si svolge in due atti. La prima parte: è il 1994, a Orphea, stato di New York. La comunità è tutta presa dall’inaugurazione di un importantissimo festival teatrale. Sono tutti indaffarati ma contenti. A turbare lo spirito gioviale, tuttavia, giunge una terribile notizia: il sindaco della città...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Ven, 08/02/2019 - 09:30

    "Il gusto di uccidere", guerra tra chef nella Stoccolma di Hanna LindbergHanna Lindberg è venuta in Italia a presentare Il gusto di uccidere (Longanesi, 2019 – traduzione di Renato Zatti), che costituisce il seguito del suo brillante esordio Stochkolm Confidential (Tea, 2018 – traduzione di Renato Zatti). Protagonista è infatti ancora Solveig Berg, la giornalista che avevamo conosciuto nel romanzo precedente, la quale riesce a intrufolarsi nel celebre ristorante Stockholm Grotesque quando tra le pareti del locale è prevista la serata di gala per l'assegnazione del Cuoco d'Oro, l'ambito riconoscimento che ogni anno premia il miglior chef svedese. Sarà Vanja Stridh, giornalista che ha assunto Solveig alle sue dipendenze, a premiare il vincitore, ma proprio nel momento della proclamazione le luci del locale si spengono e nel buio risuona un colpo di pistola: al ritorno della luce, Vanja giace...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 07/02/2019 - 13:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 28 gennaio al 3 febbraio 2019.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Sellerio, Giunti ed Edizioni E/O. Edizioni E/O è la casa editrice con più libri in Top10, con quattro titoli, seguita da Einaudi con due libri. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Buonanotte a te di Roberto Emanuelli (Rizzoli)

    ...

  • Autore: Riccardo Rossi
    Gio, 07/02/2019 - 11:30

    Il ghiaccio e il sangue. “Boscomatto” di Adam BodorBoscomatto di Adam Bodor è un libro strano, particolare. All’inizio, leggendo la quarta di copertina, l’attrazione è speciale: un mondo chiuso, a sé stante, che viene costruito da un’immaginazione profetica ma non macabra. Il secondo passo di solito quando si vuole decidere su quale opera impiegare qualche ora della propria vita è setacciare Internet per cercare di ottenere maggiori informazioni, spulciare il virtuale in cerca di aneddoti e dati succulenti. Eppure su quest’autore i motori di ricerca non hanno dato i soliti frutti. Soltanto una pagina di Wikipedia in ungherese, malamente traslata dal traduttore automatico, che fornisce un inutile catalogo di opere, la professione di editore e scrittore, e il fatto che il padre di Adam fu arrestato perché distribuiva volantini anticomunisti.

    Forse è stato proprio questo a fomentare la mia curiosità e a leggere Boscomatto.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Gio, 07/02/2019 - 11:30

    Quando il nostro corpo si ammala. “Di chi è questo cuore” di Mauro CovacichPuntata n. 64 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «In acqua si può perdere i sensi? Penso alle centinaia di scene, nei film, nei cartoni animati, in cui lo svenuto viene risvegliato da una secchiata d’acqua. No, non può succedermi finché nuoto. Basta che tenga la faccia sempre sotto. Basta che respiri il meno possibile. Mi vedo disteso accanto alla scaletta, il bagnino che mi osserva a un palmo dal naso – il fiatone, la maglietta fradicia, gli occhi sgranati – mentre rigurgito un rivolo di colazione ai piedi dei curiosi raccolti in cerchio sopra di me. Oppure non si accorge di niente, resta a leggere il suo Kindle e io galleggio bocconi nell’indifferenza generale, con gli ultimi residui di ossigeno che si ritirano dal cervello come aloni di vapore sul vetro.»

     

    Andiamo incontro alle nostre giornate pensando, quasi mai, alla...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.