In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di editing

Corso online di scrittura creativa

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • Autore: Francesco Pio Bernardi
    Gio, 11/04/2019 - 12:30

    Lo spirito è un mare immenso in “Le onde” di Virginia WoolfConclusa la stesura di Al faro nel 1927, Virginia Woolf s’impegna subito a partorire con dolore ed eccitazione l’idea del successivo romanzo che avrebbe pubblicato nel 1931. Le notizie relative alla gestazione di Le onde – edito da Einaudi nel 2014 a cura di Nadia Fusini – sono contenute all’interno dell’epistolario dell’autrice, in cui lei dichiara spesso di soffrire il montare delle onde, del peso dell’esistenza, su di lei, pronte ad abbattersi e a inabissarla nella loro forza incontrollabile; e sono molto interessanti le sensazioni di angoscia e fallimento che la scrittrice avverte, avendo in mente quest’immagine apocalittica. Ma subito giunge il senso concreto dell’esistenza animale a redimere l’ineluttabilità e l’incomprensibilità di una natura noverca: alla poderosa forza delle onde si va gradualmente associando, e poi sostituendo, nella mente dell’artista la figura della falena, che inizialmente avrebbe dovuto dare il titolo al romanzo.

    ...
  • Autore: Gabriele Ferrari
    Gio, 11/04/2019 - 10:30

    Riflessioni sulla curiosità, il suo ruolo nella storia umana e nella società digitalizzataLa curiosità può essere sicuramente considerata una tra le principali caratteristiche della realtà umana. Essa, quindi, può essere intesa, riprendendo un termine spinoziano, come un appetito, una forte tensione e necessità di scoperta che l’uomo ha nei confronti di ciò che gli è, inizialmente, sconosciuto. Numerosi furono i pensatori e gli intellettuali che si interessarono di tale entità psicologica; tra di essi vi fu anche lo scrittore russo Nabokov, il quale la definiva come una “insubordinazione allo stato puro”. Questa posizione apre la strada a una definizione della curiosità come non accettazione di verità definite una volta per tutte e rottura totale delle regole per il raggiungimento di verità e realtà sconosciute, in linea dunque con quella data all’inizio.

    La curiosità ha permesso, nel tempo, un accrescimento e un miglioramento delle facoltà cognitive dei singoli individui, in quanto essa tende a...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 11/04/2019 - 10:30

    "Il meglio di noi", imparare a vivere meglio secondo Francesco GunguiCon Il meglio di noi Francesco Gungui torna in libreria, a due anni dal suo esordio nella narrativa per adulti con Tutto il tempo che vuoi (Giunti, 2017). Personaggio eclettico, autore di fortunati romanzi per adolescenti e fantasy, agente letterario e imprenditore, in questo nuovo romanzo ci racconta, attraverso le vicende della protagonista Sara, un possibile percorso motivazionale per superare un momento di crisi e riprendere il controllo della propria esistenza.

    La crisi di Sara ha vari aspetti: parte dalla fine del matrimonio con Michele, dopo anni di incomprensioni, coinvolge l'ipersensibilità del loro bambino, Nicolò, afflitto da una dermatite di origine psicosomatica e mette in discussione tutta l'impostazione della sua vita.

    Come superarla? Ci sono gli psicologi, ci sono le ricerche da fare in...

  • Autore: Marcella Rizzo
    Mer, 10/04/2019 - 12:30

    Un libro che ti rimane dentro. “Facciamo che ero morta” di Jen BeaginFacciamo che ero morta di Jen Beagin (Einaudi, traduzione di Federica Aceto) è un libro che ti rimane dentro per due motivi: per il bellissimo personaggio di Mona, la protagonista del romanzo, e per l’ironia e la sottile vena comica che percorre tutta la narrazione anche lì dove non dovrebbe esserci.

    «Facciamo che ero morta» era la frase che Mona diceva al padre prima di buttarsi in piscina fingendo di annegare affinché lui la salvasse. Ora Mona ha ventiquattro anni, fa la donna delle pulizie nelle case dei ricchi di Lowell in Massachusetts, un grande senso dell’humor e la consapevolezza della propria solitudine. Ha alle spalle un’infanzia dura e dolorosa e aspetta ancora di essere salvata. Tra una pulizia e l’altra, tra una macchia da togliere via e un pavimento da lucidare Mona mette tutta se stessa nel soddisfare i suoi clienti e rendersi indispensabile, perché conosce tutti i trucchi del mestiere e ogni angolo di quelle case per lei non ha...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mer, 10/04/2019 - 12:30

    "La politica è una cosa seria", protagonisti politici di ieri e di oggi  raccontati da Andrea ScanziAndrea Scanzi, giornalista de «Il Fatto quotidiano», scrittore, autore teatrale e volto noto della televisione, torna in libreria con La politica è una cosa seria (Rizzoli), una galleria di ritratti di personaggi che, nel bene e nel male, hanno dominato la scena politica italiana dal dopoguerra a oggi.

    Il sottotitolo, Da Berlinguer a Salvini, dieci motivi per cacciare i pagliacci, spiega già in poche parole l'impostazione del libro, diviso tra "come siamo" e "come eravamo", in un confronto decisamente impietoso: se per il passato brillano quattro figure positive (Parri, Pertini, Berlinguer e Caponnetto) a fronte di una sola negativa (Andreotti), per il presente il rapporto si inverte, con il solo Rodotà a fronteggiare i ritratti negativi...

  • Autore: Stella Grillo
    Mer, 10/04/2019 - 10:30

    “Il giardino dei Finzi-Contini” di Giorgio Bassani, dall’adolescenza all’età adultaPubblicato per la prima volta nel 1962, Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani (Universale Economica Feltrinelli, 2012) appartiene al ciclo Il Romanzo di Ferrara, opera unica e coesa in cui Bassani raccolse, in oltre quarant’anni di lavoro, tutti i suoi racconti e romanzi aventi come filo conduttore tra loro proprio la città-protagonista, Ferrara.

    Roma, 1957. Il protagonista, un Io narrante senza nome, ci conduce nel corpo della trama attraverso i suoi ricordi. Una domenica di aprile, mentre si trova presso le necropoli etrusche in visita con degli amici, il protagonista inizia a ricordare un’altra tomba, maestosa e imponente, che doveva accogliere la ricca famiglia dei Finzi-Contini. Ma tra i componenti di questa famiglia borghese di Ferrara che popola i ricordi del protagonista, solo Alberto vi troverà sepoltura, gli altri membri saranno deportati nei campi di concentramento perché ebrei. Il finale è quasi subito svelato non permettendo al lettore di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.