Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Stefano Clerici
    Mer, 31/07/2019 - 10:30

    Campiello Opera Prima 2019 – Intervista a Marco LupoEdito da Il Saggiatore nella collana “La Cultura”, Hamburg. La sabbia del tempo scomparso torna, in modo del tutto originale e lontano da ogni logoro stereotipo tradizionale, non solo a raccontare le atrocità commesse tra il secondo conflitto mondiale e gli anni della ricostruzione, ma anche a trattare degli effetti di questi orrori sulla psiche, i comportamenti e la memoria dei personaggi. L’architettura dell’opera rivela una mano sicura, capace di rendere, sulla carta, il senso di indeterminatezza che caratterizza le epoche di transizione e di coinvolgere il lettore trasportandolo all’interno di una storia che contiene altre storie, tutte narrate con intensa efficacia visiva e perizia cinematografica.

    In occasione dell’assegnazione del Premio Campiello Opera Prima, abbiamo conversato con l’autore, Marco Lupo, in merito ad alcuni punti salienti del romanzo.

     

    Vuoi conoscere...

  • Autore: Alberto Spinazzi
    Mar, 30/07/2019 - 12:30

    Premio Campiello 2019 – Intervista ad Andrea TarabbiaDopo Il giardino delle mosche (Ponte alle Grazie), Andrea Tarabbia ritorna nella cinquina del Premio Campiello con Madrigale senza suono (Bollati Boringhieri), un romanzo che è un vero e proprio esercizio di letteratura.

    Le domande e le risposte che seguono sono indirizzate non tanto a definire ed esaurire le problematiche inerenti ai rapporti “interni” della letteratura (artifici, invenzione, documentazione, destrutturazione, “diritti/doveri, ecc.), quanto a intensificare il senso stesso del fare letteratura. L'autore, sollecitato a rispondere, aggiunge la “gioia”, non certo fraintendibile in spensieratezza (tanto meno in superficialità), ma in un qualcosa che forma la stessa peculiarità dello scrivere: attenzione e attuazione (nei vari valori attribuibili dal lettore) dello strumento della narrazione. Tarabbia narra, il lettore a sua volta narra la propria lettura. Un romanzo che non offra alla lettura una seconda narrazione forse dura meno nella mente (animo) di chi lo legge. Il romanzo di Tarabbia offre questa basilare immersione nelle “gioie”...

  • Autore: Gaël Pernettaz
    Mar, 30/07/2019 - 12:30

    Non chiamatelo “vigilante”. “Fermate il capitano Ultimo!” di Pino CorriasQuattro ristampe in tre settimane dall’uscita, il 25 maggio scorso. Questo il biglietto da visita di Fermate il capitano Ultimo! (Chiarelettere); un vero e proprio caso editoriale per la storia di una fra le figure più discusse e controverse degli ultimi anni.

    Il racconto si apre nell’ultimo stanzino dietro la porta a vetri in fondo a un corridoio al primo piano del Comando carabinieri forestali di Roma. È qui che troviamo adesso il capitano Sergio De Caprio, ennesima tappa di una carriera lunghissima, dove è stato relegato dopo un ostracismo comandato dalle massime autorità della politica. Il punto più basso della parabola di chi, fra le altre cose, ha arrestato Totò Riina.

    Proprio da questo anonimo edificio, incontrando il capitano, l’autore parte per raccontarne il passato:

    «In questo libro c’è solo la sua storia. E la sua...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 30/07/2019 - 10:30

    Alla scoperta dell’ultimo segreto di BotticelliL’ultimo segreto di Botticelli (Tre60, 2019) di Lisa Laffi, insegnante di Imola già autrice di saggi e racconti storici, è un romanzo che, pur costruito attorno a una storia d’amore, ci parla di arte e storia rinascimentale.

    Siamo nel 1526: Luce, una ragazza del popolo, figlia di una levatrice e a rischio di essere accusata di stregoneria per la sua abilità a curare i malati grazie a una vasta conoscenza delle erbe medicinali, viene condotta alla presenza della castellana Bianca Riario Sforza, figlia di Caterina Sforza e sorella del condottiero Giovanni dalle Bande Nere. Luce teme di essere imprigionata, ma scopre invece che la dama è intenzionata a prenderla sotto la sua protezione e a permetterle di approfondire le sue conoscenze, che si riveleranno preziose per curare proprio Giovanni dalle Bande Nere, rimasto ferito nel corso di una battaglia.

    Da quel momento Luce si ritrova coinvolta in un vortice di intrighi e vicende sentimentali, mentre Bianca trama per assicurarsi un ruolo nelle inquiete e...

  • Autore: Marco Scarlatti
    Mar, 30/07/2019 - 10:30

    Il mondo e la parola in preda al Diavolo. “La volontà del male” di Dan ChaonÈ appena uscito per NN Editore La volontà del male (titolo originale Ill Will, traduzione di Silvia Castoldi), ultimo romanzo di Dan Chaon, autore americano ancora poco noto al pubblico italiano.

    In circa 480 pagine lo scrittore di Cleveland racconta la storia di Dustin Tillman, uno psicologo che trascorre un’esistenza apparentemente normale con sua moglie Jill Bell e i due figli Aaron e Dennis. È lo stesso Dustin a considerare la sua vita «un’antologia di cose banali: andare in ufficio, tornare a casa, ascoltare la radio, controllare l’ostinato cumulo di mail e rispondere, fare la spesa al supermercato, guardare programmi tv accuratamente scelti fra quelli molto quotati, leggere libri che avevano ricevuto recensioni molto positive…»

    Il mondo attorno a lui si modifica, e sembra...

  • Autore: Gianluca Garrapa
    Lun, 29/07/2019 - 12:30

    Premio Campiello 2019 – Intervista a Paolo ColagrandeLa vita dispari, il nuovo romanzo di Paolo Colagrande pubblicato da Einaudi, è tra i cinque finalisti del Premio Campiello 2019: la trama è semplice quanto ben scritta con continue piacevoli digressioni, dosando i punti di vista che la voce narrante mette in scena attraverso le parole delle fonti che raccontano la vita del protagonista Buttarelli, la cui storia, dall’infanzia alla vecchiaia, è farcita di cadute, innamoramenti, matrimoni, fallimenti, dagli anni a cavallo della rivoluzione sessuale fino. E succede anche, colpo di scena finale, che Buttarelli decida di… non ve lo dico: il resto è consegnato al mistero, diceva Gualtieri.

     

    «Qui invece siamo ancora alle porte della rivoluzione sessuale, che stava per scoppiare, dove l’unica tecnologia di comunicazione generalmente acquisita era il citofono»: lo straniamento avviene perché, nel continuo gioco di memoria della voce narrante, ci troviamo in un mondo dove non esistono ancora cellulari e pc, e la vita del ragazzino, stranissimo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.