Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/02/2010 - 19:53
    Sul+Romanzo+webzine.png
    Ancora pochi giorni per consegnare i vostri racconti e poesie per il primo numero della webzine Sul Romanzo di marzo.


    Vi interessa il tema della xenofobia? 


    Che cosa ne pensate?


    Sceglieremo i migliori e li pubblicheremo.


    Tutti i dettagli in questo post.
  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/02/2010 - 17:05
    Sul+Romanzo+numero+quattro.jpg

    Di Morgan Palmas



    Siamo giunti all’ultimo appuntamento con Pozzoromolo, mi auguro che sia stata una lettura interessante e che i commenti abbiano trovato una loro ragione in quanto a utilità e stimolo. 
    In primo luogo, desidero ringraziare Carrino che ci ha accompagnato durante i quattro appuntamenti; in secondo luogo, ringrazio tutti i partecipanti.


    Un primo gruppo si è formato, speriamo che se ne aggiungano altri strada facendo.


    Veniamo a Pozzoromolo. Dobbiamo tentare qualche timida conclusione.
    Confesso che io sono partito perplesso nell’affrontare il romanzo, pur apprezzando alcuni elementi che erano palesi dalle primissime pagine. Però la difficoltà...
  • Autore: Paolo Melissi
    Mer, 17/02/2010 - 11:49

    Un viaggio a piedi, per prima cosa, significa liberarsi di tutto il superfluo. Ovvero, prevede un carico minimo, essenziale, strettamente indispensabile per poter affrontare la strada.

     
    Werner Herzog prima di partire prese una giacca, una bussola, una sacca con dentro lo stretto necessario, e un quadernetto su cui annoterà il viaggio, le cui pagine diventeranno poi, a distanza di alcuni anni, il libro Sentieri di ghiaccio. Gli stivali erano nuovi e solidi, poteva contare su di loro. Partì il 23 novembre 1974 da Monaco per raggiungere Parigi: aveva saputo che l'amica Lotte Eisner era gravemente malata e probabilmente sarebbe morta. Il regista si era detto che no, non poteva essere, almeno non in quel momento, non si doveva permettere che morisse. Così partì a piedi per raggiungerla.
     
    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/02/2010 - 11:34
    Logo+Neo+Edizioni+Nero_02.jpg

    Di Morgan Palmas



    Buongiorno, vorrei anzitutto chiederle qual è stato il percorso professionale che l’ha portata a divenire editor in una casa editrice.


    Iniziamo col dire che ho sempre letto tanto. Poi, dopo essermi laureato in Scienze politiche a Bologna, sono tornato in Abruzzo dove ho scritto per qualche anno su un giornale del gruppo Espresso. Per un mensile, invece, oltre ad occuparmi di inchieste, curavo una mia rubrica in cui stilavo qualche recensione letteraria. Una volta presa la tessera di giornalista, ho capito che non era quello che volevo realmente fare e mi sono licenziato nel giro di pochi giorni. Ho frequentato, quindi, un corso di editing in una nota casa editrice romana, dopodiché mi sono detto che era venuto il momento giusto di provare. La Neo Edizioni è frutto di quella decisione. Sono editor della casa...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/02/2010 - 11:04
    Sul+Romanzo+male+alla+schiena.jpg

    Di Morgan Palmas



    Un muratore cade da un castello durante i lavori, l’impatto è forte, quelle dannate impalcature sono talvolta pericolanti, nel senso che non sono a norma. Se la caverà per fortuna in una decina di giorni. Quante volte l’abbiamo sentito? E purtroppo non di rado ci scappa il morto.


    Ho utilizzato un esempio estremo, che non si può confrontare con quanto vi dirò, eppure il tema della sicurezza per la salute è delicato anche per chi rimane al pc molte ore al giorno.
    Avevo già parlato nella lezione 12 di un possibile problema, ma non c’è soltanto la RSI.


    Alcune domande. ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 16/02/2010 - 13:05
    Sul+Romanzo+specchiarsi.jpg

    Di Morgan Palmas

    [Seguito dell'articolo di ieri]



    Il print on demand (POD) - la pubblicazione su richiesta – è un servizio di stampa basato sull’effettiva domanda. Non vi sono copie in magazzino, la tecnologia digitale permette la realizzazione di un certo numero di copie che coincide sempre con la quantità della domanda appunto.
    L’eziologia del fenomeno in questo caso è necessaria.


    Tutto è iniziato molti anni addietro, i prodromi erano palesi da secoli, le persone desiderano comunicare, fra queste non pochi prediligono la scrittura e/o essa è necessaria per attestare creatività o scientificità. Non è soltanto una questione letteraria.


    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.