In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Vittoria Gravina
    Mer, 17/07/2019 - 12:30

    Tra le pieghe dell’animo umano. “Moon. 50 anni dall’allunaggio” a cura di Divier Nelli«Non so se ci sono uomini sulla Luna, ma se ce ne sono, di sicuro usano la Terra come manicomio».

    George Bernard Shaw

     

    Quest’anno ricorrono i cinquant’anni dallo sbarco del primo uomo sulla luna. Il 20 luglio 1969 mentre Michael Collins controllava il modulo di comando Columbia, Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11, e Buzz Aldrin camminarono per la prima volta sulla superficie lunare. Dopo dieci tentativi falliti e un logorante braccio di ferro tra Unione Sovietica e Stati Uniti, gli americani riuscirono a compiere l’allunaggio.

    Per celebrare l’evento è stata organizzata a Torino la Moon Week, una settimana di appuntamenti, dal 15 al 20 luglio, con incontri, musica, osservazioni al telescopio e la...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mer, 17/07/2019 - 12:30

    Due scrittori, uno pseudonimo e una stimolante caccia al colpevoleDopo il grande riscontro di lettori con Nostalgia del sangue, ritorna con Il destino dell’orso Dario Correnti, pseudonimo dietro al quale si celano due menti abilissime nella creazione di una stimolante caccia al colpevole. Il romanzo, edito da Mondadori, è una corsa frenetica tra le pagine per scoprire chi sia la mente criminale che si nasconde dietro gli omicidi apparentemente scollegati.

    A indagare ci sono due giornalisti. O meglio, un giornalista della nera, Marco Besana, e Ilaria Piatti, la sua giovane collega, ancora da assumere in redazione.

    Se Marco all’inizio è distaccato, anzi propende per la soluzione orso omicida, Ilaria è sicura che dietro la morte di un industriale milanese ci sia dell’altro. Glielo dice l’istinto e anche una serie di elementi che rompono il puzzle dell’orso assassino e ne costruiscono un altro.

    Mistero, delitti irrisolti della preistoria e non solo, adrenalina, rapporti umani e...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 17/07/2019 - 10:30

    Cosa significa scrivere? Le risposte di Claudio MagrisQuante volte da lettori e/o da scrittori ci siamo chiesti cosa significa scrivere? Di sicuro tante, forse troppe. O forse mai dato che spesso, quando si legge un libro, si danno per scontate l’esistenza dello scrittore e l’attività dello scrivere da cui è scaturito.

    In realtà dare una definizione che chiarisca in modo univoco cosa significa scrivere appare molto difficile se non impossibile, visto che molti sono gli scrittori, i critici, gli studiosi ecc. che si sono cimentati nell’impresa di specificare cosa significhi scrivere.

    Oggi ve ne presentiamo una che ci sembra insieme molto precisa e poetica, anche se non disdegna quella bella ironia tipica di uno scrittore come Claudio Magris. È sua infatti la definizione che leggerete qui sotto ed è tratta dal primo capitolo – Caffè San Marco – di Microcosmi, pubblicato da Garzanti nel 1997 e che valse allo...

  • Autore: Irma Loredana Galgano
    Mer, 17/07/2019 - 10:30

    La verità e il suo contrario. “Hanno tutti ragione?” di Massimo AdinolfiVerità, post-verità, fake news, Big Data, democrazia, Rete, politica, populismo. Sono questi i termini che più spesso oggi si ascoltano e si leggono sui media, nelle discussioni e nei dibattiti, compresi quelli istituzionali. Estremizzando, potrebbero addirittura essere indicati come i simboli della società attuale e del suo cambiamento in quanto ognuno di essi rimanda a un aspetto della quotidianità che oramai appartiene a tutti e a ognuno.

    Ma quanto del loro reale significato come anche delle effettive applicazioni e implicazioni se ne conosce davvero? Non molto in realtà. E il libro di Massimo Adinolfi, Hanno tutti ragione?, uscito lo scorso giugno con Salerno Editrice, conferma l'eccesso di superficialità dell'informazione corrente, nonché la presunzione di conoscenza di gran parte degli utenti, che poi altri non sono che cittadini ed elettori.

     

    ...

  • Autore: Valentina Malcotti
    Mer, 17/07/2019 - 09:57

    Andrea Camilleri
    «La morte? La trovo disdicevole, citando una celebre battuta; ma l'aspetto con serenità». Anche di fronte all'enigma della vita Andrea Camilleri aveva mantenuto la sua proverbiale ironia, fatta di conoscenza e fatalismo. Lo scrittore si è spento oggi a Roma lasciando un'immensa eredità culturale; dote che non si esaurisce certo con il "suo" commissario.

     

    Proprio come nel teatro dei pupi tipico della sua terra, Montalbano non fu che una delle “maschere” di una fervente vita artistica. Accanto al Camilleri giallista e puparo di trame, quello che gli ha dato grande notorietà, c'è una carriera dedicata alla sceneggiatura e alla regia teatrale e televisiva.

     

    In televisione, alla RAI, con cui Camilleri collaborò per molti anni, si misurò per la prima volta con i polizieschi, filone determinante per la sua ispirazione letteraria. Lavorò come sceneggiatore per le fiction Tenente Sheridan e Le...

  • Autore: Claudia Castoldi
    Mar, 16/07/2019 - 12:30

    Storia di un immigrato del desiderio. “L’educazione sentimentale di AK-47” di Amitava KumarAmitava Kumar fa il suo ingresso nelle librerie italiane con un romanzo di formazione di un anno fa, che Bollati Boringhieri ha reso disponibile grazie alla traduzione di Carlo Prosperi, che compie una scelta forte sia dal titolo, traducendo l’originale Immigrant, Montana con L’educazione sentimentale di AK-47.

    L’ammiccamento flaubertiano, immotivato se si pensa alla biografia dell’autore, può essere giustificato dall’idea di avvicinare il pubblico europeo, dando subito un’idea precisa di “che cosa si intende raccontare”. Infatti, sebbene Kumar – nato in India e immigrato negli States – non abbia nulla a che vedere con la Francia dell’autore de L’educazione sentimentale (1869), bisogna ammettere che entrambi hanno una...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.