Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Michele Rainone
    Ven, 24/09/2010 - 11:09
    Sul+Romanzo_Primo+Levi.jpg

    Di Michele Rainone

    Se questo è un uomo, Primo Levi.





    Non c’è traccia di dignità in questo diario, non può esserci traccia: un branco di semi-vivi in un mondo di morti vive le sue ultime due, tre, quattro ore. Poco importa se diventeranno mesi e anni, se il 27 gennaio 1945 arriveranno i russi, gli esseri umani: i semi-vivi non hanno futuro, non possono averlo, non devono averlo. Il futuro presuppone pensieri: nel lager non c’è tempo per pensare, non bisogna farlo: è il modo più masochista per abbandonarsi alla morte. 


    Eppure, Primo Levi sopravvive, e non solo grazie alla sua laurea in Chimica, che pure gli è servita per accedere inaspettatamente al laboratorio della salvezza; l’Haftling, il deportato, riesce a non toccare il limite della bestialità; lui, Alberto e i tre Infektionsabteilung...
  • Sul+Romanzo_Ho+rubato+la+pioggia_Elisa+R
    Di Sara Gamberini


    “Ho rubato la pioggia” di Elisa Ruotolo


    Bisogna pure avercela una mira nella vita: un figlio che arriva, un rumore di passi fuori la porta, un programma fisso alla radio, una speranza in fondo a tutto.
    Ho rubato la pioggia (Nottetempo, 2010) è una raccolta di tre racconti lunghi e davvero belli. Un libro fuori dal tempo che pesca nel cuore.
    Non ho potuto fare a meno di immaginare Elisa Ruotolo mentre leggevo il suo scritto. Mi è sembrata una donna di altri tempi, dotata di una contemporaneità spirituale più che intellettuale. La pelle sottile che assorbe emozioni che forse son troppe, lo sguardo pacato sulle cose,...
  • Autore: Deborah Pirrera
    Ven, 24/09/2010 - 10:22
    Sul+Romanzo_Gattopardo.jpg
    Di Deborah Pirrera


    Il “Gattopardismo” tradotto e tradito


    L’argomento è a dir poco scottante almeno quanto il clima di questo scampolo d’estate. Restando in tema di caldo e vacanze ho approfittato delle mie per rileggere, con occhio più attento che si addice a chi non è soggetto a obblighi scolastici, uno degli indiscutibili capisaldi della letteratura italiana, quel “Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa che tanto deve anche alla felice trasposizione filmica di Luchino Visconti che lo ha definitivamente consegnato all’Olimpo dei libri indimenticati e indimenticabili. Quel “Gattopardo”, ancora, che trova dalla mia anche il parere di un valido scrittore dei giorni nostri, Nicolò Ammanniti, che dalle recenti pagine di Repubblica del 23 Agosto lo consiglia come imperdibile...
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 23/09/2010 - 11:36

  • Autore: Rudi Perpignano
    Gio, 23/09/2010 - 10:23
    Sul+Romanzo_isabel+allende.jpg

    Di Rudi Perpignano

    Isabel Allende e la scrittura





    Disquisire di letteratura o scrittura spesso si avvicina al filosofeggiare. Perché si tratta di questioni intime, di argomenti che toccano l’anima, di temi (come per ogni altra forma d’arte) che procedono fra la magia e la realtà, tra corpo e spirito, che sono pregni di riflessioni sul senso di molte cose, addirittura delle eterne domande: chi siamo? da dove veniamo? dove andiamo? ecc.


    Per questo mi fa piacere condividere con voi, nel tempo, alcune riflessioni che autori affermati hanno fatto nel corso della storia. Tutto ciò per capire se ci possa essere qualcosa di affine, qualcosa che possa stimolarci o darci anche delle risposte sul nostro personale e soggettivo senso della scrittura, della letteratura, del bisogno intrinseco di riempire spazi bianchi di...
  • Autore: Emiliano Zappalà
    Gio, 23/09/2010 - 09:52
    Sul+Romanzo_chronic+city.jpg

    Di Emiliano Zappalà

    “Chronic City” di Jonathan Lethem





    L'ultimo romanzo di Jonathan Lethem, Chronic City, pubblicato in Italia da "Il Saggiatore" (traduzione di Gianni Pannofino), è stato giudicato dal "New York Times" uno dei dieci migliori libri editi nel 2009 negli Stati Uniti. L'autore statunitense, che esordì nel 1994 con Concerto per archi e Canguro (Gun, with occasional music il titolo in inglese) si è ormai guadagnato il pieno rispetto della critica con successi come Testadipazzo, pessima traduzione italiana di Motherless Brooklyn, e La fortezza della solitudine (The Fortress of Solitude) entrambi editi da "Tropea".


    Il suo ultimo lavoro non delude affatto le aspettative. Dopo la piccola pausa, rappresentata dall'ambientazione losangeliana del precedente romanzo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.