In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Le ultime dal blog...

  • Autore: Stefano Clerici
    Gio, 30/01/2020 - 11:30

    Tra l’indeterminato e il morboso. “La signora del martedì” di Massimo CarlottoSalutato da una critica, sempre più affannata alla ricerca dell’ennesimo capolavoro, come un romanzo in cui l’autore approda a territori originali mai sondati nelle proprie opere, La signora del martedì, di Massimo Carlotto, pubblicato per la casa editrice romana Edizioni e/o nella collana Dal Mondo, pare più che altro una furba e attraente trovata commerciale, pur confezionata con mestiere e un certo grado di perizia.

    Se si somma a un titolo che – almeno sul piano della forma – pare riferirsi immotivatamente ai Giovedì della signora Giulia, una copertina biancastra, perlacea, lattiginosa in cui fanno bella scena di sé in primo piano lenzuola un poco gualcite, si evince un patente rimando, ma non si saprebbe definire quanto voluto, alla malizia che strisciava fuori, fino ad alcuni decenni fa, dalla penna di un altro popolare affabulatore, Piero Chiara.

    Oltre il letto si...

  • Autore: Virginia Addazii
    Gio, 30/01/2020 - 11:30

    La Berlino noir di Philip Kerr. “Violette di marzo”È un gradito ritorno in libreria quello dello scrittore scozzese Philip Kerr. Fazi Editore con Violette di marzo (traduzione di Patrizia Bernardini) ripropone la "trilogia berlinese", a un anno dalla morte dell'autore e a trent'anni dall'uscita del primo volume che vede protagonista il detective privato Bernie Gunther.

    Il romanzo si apre alla vigilia delle olimpiadi di Berlino del 1936. La città è tirata al lucido, si mostra alle delegazioni straniere in tutta la sua grandezza e in tutto il suo splendore. Persino le bacheche del giornale antisemita «Der Stürmer», con tutta la sua carica d'odio e di pregiudizi, vengono celate alla vista ma l'apparenza, che può ingannare uno sguardo pigro e incurante, non convince l’attento protagonista. Dietro il paravento Berlino si mostra in tutta la sua crudeltà:

    «Era questa Berlino sotto il governo nazionalsocialista: una grande casa infestata dai fantasmi, piena di angoli...

  • Autore: Valeria Nobile
    Gio, 30/01/2020 - 09:30

    Storie di (stra)ordinario eroismo. Bryan Stevenson e “Il diritto di opporsi”Un commosso silenzio domina la Sala Astra del Cinema Anteo di Milano al termine dell’anteprima stampa de Il diritto di opporsi, film di Destin Daniel Cretton tratto dall’omonimo romanzo di Bryan Stevenson, pubblicato da Fazi Editore nella traduzione di Michele Zurlo. Film e romanzo compaiono nelle sale e nelle librerie italiane lo stesso giorno: il 30 gennaio. Un appuntamento imperdibile, sia che decidiate di acquistare il libro o di dedicare due ore del vostro tempo alla visione di un film che non solo è realizzato benissimo, ma che sicuramente vi farà tornare a casa con gli occhi lucidi e la testa piena di domande. È esattamente quello che è accaduto a noi pochi fortunati invitati da Fazi Editore all’anteprima, che uscendo da quella sala abbiamo condiviso una grande certezza: il mondo ha estremamente bisogno di Bryan Stevenson, di tantissimi altri Bryan...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mer, 29/01/2020 - 11:30

    “Psychokiller”, il nuovo inquietante romanzo di Paolo RoversiModenese trapiantato a Milano, dove ambienta molti dei suoi romanzi, Paolo Roversi è di nuovo in libreria con Psychokiller (SEM, 2020), un thriller che nasce al di fuori della collaudata serie dedicata al giornalista hacker Enrico Radeschi (pubblicata da Marsilio) e dopo la positiva esperienza di Addicted, pubblicato sempre da SEM esattamente un anno fa.

    Come il titolo fa intuire, siamo alle prese con la storia di un assassino che sembra particolarmente pericoloso: non solo commette una serie di efferati delitti, ma si diverte a filmare il momento in cui soffoca le sue vittime per poi spedire il video al commissario di polizia Diego Ruiz, a capo della squadra incaricata di indagare sulla vicenda, che si svolge ancora una volta a Milano. Da Roma arriva presto anche Gaia Virgili, una...

  • Autore: Marco Scarlatti
    Mer, 29/01/2020 - 11:30

    La pesante leggerezza del viaggio. “Il treno di cristallo” di Nicola LeccaUno dei pregi del Treno di cristallo, l’ultimo romanzo di Nicola Lecca (Mondadori), è che la trama del libro si può sintetizzare in poche righe. È la storia di Aaron Ancic, un diciottenne che compie un viaggio lungo l’Europa dell’Est per scoprire la verità su suo padre e se stesso.

    I poli di questo percorso sono Broadstairs, la cittadina inglese che ospitò Charles Dickens e che gli ispirò uno dei suoi romanzi più maturi e misteriosi, Casa desolata, e la capitale della Croazia, Zagabria, dove il romanzo incomincia inquadrando uno scorcio dell’adolescenza del padre di Aaron, il famoso pianista Borna Ancic.

    Le tappe sono altre città europee, per fortuna quasi tutte fuori dalle rotte più battute del turismo di massa: Dover, Amburgo, Praga,...

  • Autore: Carmela Parisi
    Mer, 29/01/2020 - 09:30

    Un mondo malato. “Contagiati” di Andrea MauriDodici sono i racconti che formano il libro di Andrea Mauri,Contagiati, edito da Ensemble. L’ultimo capitolo, Se scriverai non ti accadrà nulla, è un inno che l’autore fa alla scrittura che cita come unica fonte di consolazione e salvezza alla malattia.

    «Tra le riflessioni d’inchiostro nero lasciate ad asciugare sulla pagina si fa spazio un buco bianco di vuoto assoluto. L’assenza della scrittura coincide con uno stato di incoscienza in cui precipito senza preavviso. I medici mi spiegano che il virus può intaccare il cervello, e prima di perdere la consapevolezza dell’istante, trascrivo le parole esatte del dottore e ripeto dentro di me il mantra di famiglia: “Se scriverai non ti accadrà nulla”. Ho una paura fottuta che la bestia virale si beva la parte collegata alla scrittura.»

     

    Il fil rouge che accomuna tutti i racconti è la malattia. In ogni storia, un virus sconvolge la vita del protagonista e l’autore descrive come questo possa cambiare le persone ma soprattutto come...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.