Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso online di Scrittura Creativa

Le ultime dal blog...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 08/09/2020 - 10:30

    Il rumore della vita. “La perlina sul fondo” di Bohumil HrabalPuntata n. 116 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Mi sono ricordato adesso di una volta che siamo andati alle terme di Podebrady. Era estate, papà si era comprato un lungo impermeabile ed eravamo tutti vestiti a festa, io e mio fratello coi nostri completini alla marinara, ma dopo Kovanice, a forza di sventolare, il bell’impermeabile di papà si è impigliato bella ruota di dietro…» «Si dice ruota posteriore, Hrabal.» «Esatto… comunque l’impermeabile ha cominciato ad avvolgersi nell’ingranaggio della ruota posteriore e tirava papà verso di me, lui cercava di raggiungere con la mano la leva del gas, ma veniva trascinato sempre più indietro e le sue mani annaspavano nel vuoto. E anch’io cominciavo a cadere all’indietro…»

     

    Dove sta la vita? Dove si svolge? Potrebbero sembrare delle domande banali, ma messe sotto la lente di ingrandimento, risultano interrogativi a...

  • Autore: Francesca Turco
    Mar, 08/09/2020 - 10:30

    New York e un passato che non si può ripetere. “Oggi è già domani” di Jarett KobekUn vivido ritratto della New York degli anni Ottanta e un mantra che ritorna: il passato non si può ripetere. Questi sono i due pilastri spazio-temporali su cui si fonda la costruzione di Oggi è già domani di Jarett Kobek, pubblicato da Fazi Editore nella traduzione di Enrica Budetta. Entro queste due coordinate si inscrivono le storie di due giovani, Baby e Adeline, che accompagniamo lungo un decennio, fino alle soglie dell’età adulta.

    Baby è un ragazzo che scappa dal Wisconsin dopo la morte violenta dei genitori, ritrovati in casa senza vita in un bagno di sangue, ammazzatisi a vicenda. Approda a New York, in cerca di un’identità e di un luogo in cui vivere apertamente la sua omosessualità.Va dunque dall’unico conoscente che ha in questa caotica città, ignaro del fatto di ritrovarsi di fronte un eroinomane delinquente che, alla prima occasione, lo...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 07/09/2020 - 13:53

    Mary Shelley e il potere delle paroleLe parole hanno in sé un enorme potere, quello di rendere possibile il cambiamento sociale, talvolta anche una vera e propria rivoluzione. È per questo che spesso molti intellettuali e scrittori si sono espressi contro il silenzio accondiscendente. Tra questi possiamo annoverare senz’altro Mary Shelley che di questo tema di è occupata nel suo penultimo romanzo, Lodore.

    Seguendo il punto di vista di Lodore Ethel, una giovane donna di grande forza intellettuale, istruita attraverso la lettura dei classici e in grado di sopravvivere a molte gravi atrocità della vita, Mary Shelley scrive:

    «Le parole hanno più potere di quanto chiunque possa pensare; è attraverso le parole che si portano avanti le grandi battaglie, in questi tempi civilizzati; non ho mai esitato a usarle, quando ho dovuto combattere a favore degli oppressi e dei poveri. Le persone hanno così paura di parlare, sembra che la metà dei nostri simili sia nata con qualche problema fisiologico; come i pappagalli ripetono la lezione che è stata loro insegnata, ma la loro voce viene meno,...

  • Autore: Viviana Filippini
    Lun, 07/09/2020 - 12:30

    Quella luce che illumina nel buioL’amore è un sentimento potente che lega le persone. L’amare, il senso del vivere e la causalità dell’esistenza caratterizzano Con una piccola torcia nel buio di Vincenzo Sorrentino, romanzo breve pubblicato da Castelvecchi, nel quale oltre all’intreccio narrativo ci sono interessanti spunti e riflessioni che vanno dalla letteratura, alla psicologia, alla filosofia, dimostrando quanto l’interdisciplinarietà tra vita e arti sia forte.

    La storia comincia con due protagoniste – Giulia e Federica – e con la loro storia d’amore nata in modo spontaneo e per caso. Un sentimento sincero e puro, come quando le due si baciano sulla metro come se fosse il gesto più e semplice e naturale da compiere tra due persone che si amano. La loro relazione sarà un cammino di scoperta reciproca dei propri sentimenti e dei propri corpi che permetterà a entrambe di approfondire al meglio la conoscenza dei loro caratteri, ma anche dei loro corpi, alla riscoperta di una femminilità che sembrava essersi un po’...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Lun, 07/09/2020 - 10:30

    “Balene”, non è mai troppo tardi per realizzare un desiderioBarbara Cappi e Grazia Giardiello, sceneggiatrici e autrici di noti programmi televisivi, hanno scritto a quattro mani Balene (Giunti, 2020), ultimo volume della collana “Terzo tempo” ideata e diretta da Lidia Ravera, che prendendo spunto dal suo romanzo omonimo ha scelto di pubblicare storie sentimentali con protagonisti ultrasessantenni.

    Con il sensibile allungamento della vita media che si è verificato negli ultimi decenni, la vita delle persone anziane è mutata sensibilmente rispetto a quella delle generazioni precedenti, così che i sessanta-settantenni di oggi possono spesso permettersi uno stile di vita che in passato apparteneva a chi aveva parecchi anni di meno. E allora perché non raccontare le esperienze, ma soprattutto i sentimenti, di questa terza età che può ancora permettersi di lavorare, viaggiare e spesso intrecciare nuove relazioni affettive? Una...

  • Autore: Irina Turcanu
    Lun, 07/09/2020 - 10:30

    Leggere ci salva. Intervista a Filippo RomaSe è tutto una questione di narrativa, di come ci raccontiamo la realtà e il mondo, allora Boomerang di Filippo Roma, uscito per Salani, è un esempio di come, cambiando prospettiva, si possa stimolare la nascita di un nuovo alfabeto essenziale per raccontare i sentimenti e le emozioni che fanno pulsare il mondo.

    Leo, protagonista di questa storia che si legge con piacere, è il figlio di una madre che lo ama, sì, ma che ha dovuto rinunciare a un pezzo di se stessa per farlo nascere e crescere. Non lo ha fatto sempre nel migliore dei modi? Forse. Di certo non è semplice essere madre, donna e in carriera. Qualcuno, specie negli ultimi anni, prova a darci un’altra visione e dirci che le donne possono fare tutto, senza rinunciare a nulla. L’esperienza, tuttavia, mette in evidenza le crepe di questo trend ed è una sottigliezza che Filippo Roma cattura nel suo romanzo.

    Non è la madre il centro di Boomerang, almeno non solo lei. Al centro ci sono la donna, il suo linguaggio, i sentimenti, i...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.