Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Valeria Nobile
    Mer, 01/04/2020 - 10:30

    Divagazioni shakespeariane, alla scoperta del “Titus Andronicus”In questo periodo di sospensione e di stallo, nella mente del lettore anglofilo – come la sottoscritta – si forma un unico, malatissimo, pensiero: sembra proprio di essere ai tempi di Shakespeare! Durante l’epoca elisabettiana e giacobina (XVI-XVII secolo), infatti, i teatri e i luoghi di aggregazione venivano chiusi anche per anni interi per far fronte alle improvvise – e ahimè frequenti – epidemie di peste, tifo & co. Lo sa benissimo Shakespeare che nel 1594 compone e mette in scena il Titus Andronicus. Si tratta di una delle sue prime tragedie e, indubbiamente, una delle più cruente, tanto da essere stata classificata come “tragedy of horror”. Il dramma, inoltre, detiene un altro curioso primato, ovvero quello di essere protagonista di una storia – o unafterlife, come si dice adesso – assai curiosa. Sembra doveroso, dunque, proporne una piccola esplorazione.

    ...
  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 31/03/2020 - 14:14

    L’ultimo essere vivente rimasto sulla terra. “Io sono leggenda” di Richard MathesonPuntata n. 107 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Doveva ripetere questa procedura due volte a settimana. Finché non avesse trovato qualcosa di meglio, era la sua prima linea di difesa. Difesa? si ritrovava spesso a pensare. E per cosa? Passava tutto il pomeriggio a produrre paletti. Li ricavava da spessi tasselli di legno, tagliati con la sega a nastro in pezzi da poco più di venti centimetri. Poi li ripassava alla smerigliatrice finché non diventavano affilati come pugnali. Era un lavoro stancante, monotono, e riempiva l’aria di una polvere di legno dall’odore pungente che gli si posava sui pori e gli entrava nei polmoni facendolo tossire. Eppure non riusciva mai a portarsi avanti. Per quanti paletti facesse, in un attimo erano già finiti. E poi trovare i tasselli già pronti diventava sempre più difficile. Presto gli sarebbe toccato lavorare al tornio per ricavare...

  • Autore: Irma Loredana Galgano
    Mar, 31/03/2020 - 12:30

    La resilienza delle organizzazioni mafiose, vere e proprie imprese criminaliQuando si apprende che l'argomento di un libro, di un articolo, di un servizio giornalistico, riguarda la mafia, intesa come istituzione e, di conseguenza, il lavoro ha per oggetto la sua analisi in generale bisogna ammettere che si rischia di cadere nel luogo comune affermando, o solo pensando: ma basta con le parole! Cos'altro c'è ancora da dire che non sia stato detto? Servono fatti non parole!

    Tutti sono caduti in simili considerazioni, chi prima e chi dopo. Poco male, se non ci si ferma alla copertina o, in questo caso, al titolo.

    Le organizzazioni mafiose. La mano visibile dell'impresa criminale di Maurizio Catino (Il Mulino, traduzione dall’inglese di Jacopo Foggi) è un corposo saggio che riesce nel quasi incredibile intento di mostrare al lettore le organizzazioni mafiose in maniera del tutto nuova. Partendo da un punto di vista mai del tutto analizzato fino in fondo perché, in genere, si ha...

  • Autore: Francesca Turco
    Mar, 31/03/2020 - 10:30

    L’oblio nell’animo e negli abissi. “Sommersione” di Sandro FrizzieroDifficile fare ordine tra i sentimenti che un libro come Sommersione (Fazi editore) suscita. È un romanzo che risulta convincente e drastico, vero e arido, come arido è l’animo del vecchio pescatore a cui Sandro Frizziero si rivolge direttamente, usando la seconda persona. Un animo scuro che si riflette nel buio degli abissi del suo conosciuto mare, in cerca di un oblio che gli potrebbe permettere di dimenticare un arcano senso di colpa.

    Pescatore e abitante di un’isoletta non meglio definita nell’Adriatico, il nostro “innominato” passa le giornate immerso nella sua misera vecchiaia, nei ricordi della gioventù e delle persone conosciute e nel gioco di mentali maldicenze e malumori continui. Con la scelta dell’uso della seconda persona singolare sembra che Sandro Frizziero voglia parlare direttamente al...

  • Autore: Irina Turcanu
    Lun, 30/03/2020 - 12:30

    Il male della felicità a tutti i costi. Intervista a Daniele MencarelliPubblicato da Mondadori e in lizza per il premio Strega, Tutto chiede salvezza di Daniele Mencarelli è la storia di uno e di tutti.

    L’esperienza è autobiografica, risale agli anni Novanta, quando Daniele passa una settimana in TSO, trattamento sanitario obbligatorio, a Roma, in un’estate afosa, soffocante. È poco più di un ragazzo e il dolore del mondo che s’infrange contro il suo cuore, che penetra fin dentro le viscere, è troppo. È da pazzi. Ma lui non è pazzo. O meglio, chi sono i pazzi?

    Lo stile è un ruscello, si porta dietro i detriti che lo rendono autentico, come autentica è la parlata dei personaggi. Sei dentro, per una settimana, per un TSO, anche se l’esperienza non ti è famigliare. Perché è sì la storia di Daniele, ma è anche la storia di chi indossa giubbotti antiproiettili sopra il cuore e di chi invece si aggira per i dedali della vita senza alcuna protezione.

    Abbiamo parlato di questo con...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 30/03/2020 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 16 al 22 marzo 2020.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daAdelphi, San Paolo Edizioni e Rizzoli. Feltrinelli e Adelphi sono le case editrici più presenti in top10 con due libri a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. Intelligenza emotiva. Che cos'è e perché può renderci felici di Daniel Goleman (BUR)

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.