Conoscere l'editing

Curiosità grammaticali

Interviste a scrittori

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 07/01/2021 - 11:30

    Scrittori da riscoprire – Gina LagorioLuigina Bernocco, conosciuta come Gina Lagorio (Bra, 1922 – Milano, 2005) appartiene alla generazione di scrittori italiani formatisi culturalmente a partire dagli anni Trenta del Novecento e maturati negli anni del secondo conflitto mondiale.

    Nasce a Bra, nel cuneese, ma trascorre gli anni dell’adolescenza in Liguria, frequentando l’istituto magistrale a Savona. Ad appena diciotto anni inizia a collaborare al «Giornale di Genova»: il redattore della pagina savonese, rimasto colpito dal tema con cui aveva vinto un concorso riservato agli studenti, le offre di scrivere recensioni dei film in uscita. Come avrebbe ricordato spiritosamente in seguito, il fatto di avere una tessera per accedere gratis alle sale cinematografiche e poterci portare un accompagnatore, la rende molto popolare e corteggiata dagli altri studenti, ma il cinema resterà una sua grande passione.

    Durante la guerra si laurea a Torino in letteratura inglese e partecipa alla Resistenza con Giustizia e Libertà. Conosce così anche Emilio Lagorio, destinato a ricoprire incarichi...

  • Autore: Gabriele Ferrari
    Gio, 07/01/2021 - 11:30

    Le cose che non ci diciamo, secondo Ferruccio de BortoliIl tema dominante del saggio di Ferruccio de Bortoli, Le cose che non ci diciamo (edito da Garzanti), può essere compreso sin dal titolo che è alquanto perspicuo a tal riguardo e rispetto al quale è utile evidenziare quanto segue. L’autore non si limita ad affermare che sia necessario comprendere o, addirittura, disvelare l’implicito o il nascosto, ciò che non ci viene detto; egli sottolinea con forza che si deve dire ciò che nonci diciamo” e ciò che nonci siamo detti”. È quel “ci”, quella prima persona plurale che è di fondamentale importanza all’interno dell’opera: essa riguarda quella dimensione comunitaria che l’Italia ha ritrovato in un momento così difficile della sua storia, quale quello che stiamo vivendo, giorno dopo giorno, da febbraio 2020. De Bortoli enuclea questo aspetto sin dalle prime pagine del libro: le parole del Presidente della Repubblica...

  • Autore: La Redazione
    Mar, 05/01/2021 - 13:30


    5 modi per migliorare il tuo stileMigliorare il proprio stile è l’obiettivo che come scrittore persegui, giusto? O almeno così dovrebbe essere, perché lo stile è ciò che ti caratterizza, che ti rende riconoscibile rispetto agli altri tuoi colleghi scrittori e soprattutto che ti fa apprezzare dai lettori.

     

    Ma tutti abbiamo qualche vezzo che macchia il nostro stile, soprattutto se alle prime armi, anche se nemmeno scrittori affermati ne sono esenti.

     

    Qui di seguito ti suggeriamo cinque modi per migliorare il tuo stile sulla base di quei piccoli errori che spesso notiamo leggendo.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

     

    1. Adegua lo stile della tua prosa all’argomento e al narratore

    ...

  • Autore: Stefano Clerici
    Mar, 05/01/2021 - 13:30

    Storie di storie. “Obabakoak” di Bernardo AtxagaDopo una prima traduzione in italiano all’inizio degli anni Novanta e una parziale ripresa nei primi Duemila, torna in libreria, passando da Einaudi alla piccola casa editrice modenese 21 lettere, Obabakoak, dello scrittore basco Bernardo Atxaga.

    Grazie alla nuova realtà editoriale, che struttura la propria azione su un progetto in cui i principi sono pubblicare pochi «selezionatissimi» titoli (sei) all’anno e lavorare sul lungo periodo e grazie all’esperienza traduttiva di Sonia Piloto Di Castri, i lettori possono venire a contatto con una nuova regione di memorie, di vite, di storie.

    A recintare questo spazio troviamo due interventi direttamente attribuibili all’autore e non ad altra voce narrante, dal momento che si tratta, nel primo caso, di un prologo in cui, dichiaratamente, «l’autore parla della sua lingua, l’euskera» e, nel secondo, di «Una sorta di autobiografia» in cui Bernardo Atxaga, che in quelle pagine scrive di sé in terza persona, paragona il Gioco dell’Oca alla descrizione di una vita...

  • Autore: Carmela Parisi
    Mar, 05/01/2021 - 11:30

    La storia di una vendetta. “Andromeda” di Gianluca MorozziAndromeda è la storia di una vendetta, di una punizione che viene programmata per anni per poi prendere forma e portarla a termine nel modo più crudele e freddo possibile. Gianluca Morozzi è lo scrittore di questo racconto particolare: Andromeda, pubblicato da Giulio Perrone editore.

    Dimitri si trova imprigionato da un uomo, e fin da subito ci è chiara ed è chiara anche al prigioniero quale sarà la fine della storia: verrà fatto a pezzi, verranno tagliate parti del suo corpo e solo se riuscirà a ricordare il nome del suo torturatore, quest’ultimo lo libererà. Dimitri non riuscirà a ricordare il suo nome e nemmeno noi lettori lo sapremo mai. È una storia feroce e dolorosa quella narrata da Morozzi, in cui il protagonista e voce narrante ripercorre tutti i passi che lo hanno portato fino a quel momento ritornando indietro nel tempo e raccontando la sua vita partendo dall’adolescenza.

     

    ...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 05/01/2021 - 11:30

    Louise Glück, la poesia che tiene insieme terra e cieloPuntata n. 124 della rubrica La bellezza nascosta

     

    Louise Glück (nata a New York il 22 aprile 1943) in questo 2020 ha vinto il premio Nobel per la letteratura. Poetessa americana, semisconosciuta nel nostro paese, alcune sue poesie erano state pubblicate tempo fa da una piccola casa editrice di Napoli, Dante & Descartes.

    La sua intera opera, al momento, è in corso di pubblicazione in Italia grazie a Il Saggiatore.

    A oggi sono state pubblicare due raccolte di poesie: Averno e L’iris selvatico, con la traduzione a cura di Massimo Bacigalupo, ed è proprio attraverso questi due libri che proveremo a capire quali sono i temi fondamentali della poetessa americana.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.