Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 10/10/2019 - 10:30

    “Io sono la bestia”, Andrea Donaera racconta la Sacra Corona UnitaIo sono la bestia (NN Editore, 2019), in libreria dal 23 settembre, è il primo romanzo di Andrea Donaera, giovane scrittore pugliese che finora si è occupato prevalentemente di poesia, sia come autore che come curatore di collane poetiche per alcune case editrici.

    La storia, raccontata a più voci da diversi personaggi, è ambientata nel 1994 in un borgo senza nome nel Salento, dove Donaera è nato e ha vissuto prima di trasferirsi a Bologna: Mimì è un piccolo boss della Sacra Corona Unita, l’organizzazione criminale che da decenni spadroneggia in Puglia con modalità simili a quelle della mafia siciliana e spesso anche più feroci. Suo figlio Michele, un sedicenne grasso e goffo, si è appena suicidato buttandosi dal settimo piano. Quasi impazzito dal dolore, Mimì crede di aver individuato una possibile colpevole di quella morte in Nicole, una compagna di scuola che aveva ignorato l’amore che Michele provava per lei, testimoniato da messaggi e poesie, perciò...

  • Autore: Fulvia Mezi
    Gio, 10/10/2019 - 10:30

    Storie di negri. “La libertà possibile” di Margaret Wilkerson SextonArriva In Italia, per Fazi Editore, l’esordio di Margaret Wilkerson Sexton con il romanzo La libertà possibile, tradotto da Arianna Pelagalli, vincitore del prestigioso premio New York Times Book review.

    Il romanzo si muove su un unico scenario, la città di New Orleans, su tre diversi livelli temporali: il 1944, con la giovane Evelyn che s’innamora per la prima volta di un ragazzo, Renard; il 1986, con la crisi personale di Jackie, ragazza madre, e il 2010, con il giovane T.C., sopravvissuto all’uragano Katrina, appena uscito di prigione e in procinto di diventare padre. Questi tre personaggi ci vengono presentati, nelle loro fragilità e paure, uno accanto all’altro, come tre estranei, mentre invece – l’abilità della scrittrice sta nel lasciare che il lettore lo scopra da sé – sono uniti da un legame di sangue: Evelyn è la madre di Jackie che, a sua volta, è la madre di T.C. Questa consapevolezza porta...

  • Autore: Silvia Schioppa
    Mer, 09/10/2019 - 12:30

    La mafia vista con gli occhi di Gaspare Mutolo«Ho anche lavorato, ma quando viene fuori chi sei stato, la gente smette di fidarsi. Non rinnego nulla del passato, sono orgoglioso di quello che sono diventato, e quindi è anche grazie al mio passato se oggi sono una persona diversa.»

     

    Queste parole sono parole difficili, che ci catapultano in una realtà lontana, diversa, estranea, portando tutti noi a riflettere, a cercare di capire, seppur con difficoltà, cosa voglia dire essere un collaboratore di giustizia. La storia raccontata da Anna Vinci, in Gaspare Mutolo, la mafia non lascia tempo (Chiarelettere) è quella dell’ex braccio destro di Totò Riina e dal 1992 collaboratore di giustizia. Un racconto che scava nel profondo, tornando indietro nel tempo, portando il lettore in un mondo passato.

    In particolar modo, il mondo che viene presentato è quello di un ragazzino senza possibilità, quello di una Sicilia degli anni Cinquanta con una realtà difficile da affrontare.

     

    ...
  • Autore: Annamaria Trevale
    Mer, 09/10/2019 - 12:30

    “Il botanista”, alla scoperta dei tesori della natura con Marc JeansonIl botanista (Corbaccio, 2019 – traduzione di Maddalena Togliani Fessart) è un libro curioso, scritto da Marc Jeanson con la giornalista Charlotte Fauve, che è un po’ un’autobiografia e un po’ una colta divagazione sulla storia della botanica.

    Marc Jeanson è infatti un giovane botanico e agronomo, responsabile dal 2013 dell’Erbario del Museo Nazionale di Storia Naturale di Parigi e, raccontando il percorso personale che l’ha condotto a ricoprire quell’incarico, traccia anche una storia molto interessante delle scoperte fatte nei secoli passati da quegli scienziati a cui dobbiamo la classificazione e la catalogazione delle specie vegetali presenti sul pianeta.

    In realtà, come ci spiega Jeanson, gli esemplari di piante raccolti nei grandi erbari come quello di Parigi e di altri musei costituiscono solo una parte di tutte le specie esistenti, oltre a conservare tracce di piante ormai scomparse perché inesorabilmente estinte. Quella dei botanici si rivela quindi...

  • Autore: Andrea Rényi
    Mer, 09/10/2019 - 10:30

    Un'opera perfettamente compiuta. “L'asino del Messia” di Wlodek Goldkorn«Sono un devoto, di più, un fanatico della memoria degli sconfitti e rivendico con tutte le mie forze la dignità della disfatta» è il filo conduttore lungo il quale si dipana la narrazione storica e culturale d'Israele a cavallo fra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta, vista con gli occhi di un giovane ebreo polacco che in Israele da adolescente diventa adulto.

    L'antisemitismo non è mai stato estirpato nell'Europa dell'Est, neppure l'immane tragedia della Shoah lo ha cancellato, lo ha solo ammutolito per una manciata di anni. In Polonia il pogrom uccide di nuovo già nel 1946, e i moti studenteschi del 1968 lo risvegliano dal letargo: alcuni leader sono di origine ebrea, in generale gli ebrei sono ritenuti sionisti e revisionisti, e la rinata campagna antisemita costringe circa quindicimila ebrei polacchi a emigrare. Fra loro lascia la terra natale la famiglia Goldkorn, comunisti sionisti che scelgono Israele, un Paese giovane che sta...

  • Autore: Michele Larotonda
    Mar, 08/10/2019 - 12:30

    Segreti di famiglia in salsa francese. “Sentinella della pioggia” di Tatiana De RosnayLa famiglia, il nucleo familiare è sempre stato un argomento molto caro a scrittori e sceneggiatori.

    È davvero difficile non aver mai letto un libro o visto un film in cui non si parli di famiglie e di solito ci s’imbatte in lavori in cui questi nuclei familiari hanno sempre problemi, soluzioni da trovare e intrighi da risolvere, insomma per capirci è difficile trovare situazioni alla Mulino Bianco.

    C’è sempre qualcuno che nasconde segreti, qualcuno che dopo una vita, apparentemente integerrima, arriva alla fine che deve rivelare qualcosa che nessuno si aspettava. Altri che invece conducono una vita perfetta e sono sempre invidiati da tutti, ma che in realtà hanno sempre qualche tassello mancante per far sì che la loro vita sia davvero degna di questo nome.

    Da un lato posso capire che un libro debba avere per forza del pathos, del climax e altri tanti elementi che possano rendere il lavoro accattivante per catturare il...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.