In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

Le ultime dal blog...

  • Autore: Elena Ramella
    Mar, 16/04/2019 - 10:30

    Anne Sexton, tradizione poetica confessionale e talento individualeAnne Sexton è stata annoverata tra i pionieri della poesia confessionale che emerse in America negli anni Cinquanta. La poesia confessionale non è stata una novità, ha le sue radici nella tradizione inglese della poesia romantica e metafisica. Molte caratteristiche proprie del movimento confessionale sono infatti rintracciabili in poeti come Wordsworth, Byron, Donne. Nel saggio Tradition and the Individual Talent, T.S.Eliot pone l’accento sulla compresenza, in ogni autore, della tradizione che lo precede e del suo individuale e personale talento: ogni artista ha i suoi temi e tecniche personali che lo accomunano e lo distinguono, allo stesso tempo, dai suoi predecessori.

    «No poet, no artist of any art, has his complete meaning alone. His significance, his appreciation is the appreciation of his relation to the dead poets and artists.»

    ...
  • Autore: La Redazione
    Mar, 16/04/2019 - 10:30

    La conversione di un condannato a morte. Un racconto strazianteLa moratoria sulla pena di morte, così come le richieste di una sua abolizione, sono oggi all’ordine del giorno, anche se ancora molto resta da fare per poter giungere alla sua eliminazione dagli ordinamenti giuridici di alcuni Stati.

    Ci sono state però epoche storiche in cui la condanna a morte era praticata senza suscitare grandi polemiche e obiezioni, senza cioè che vi fossero movimenti popolari per richiederne l’abolizione. Così ad esempio accadeva nel XIV secolo, il secolo in cui visse e operò Santa Caterina da Siena, che tra le altre cose prestava assistenza spirituale ai condannati a morte.

    Una di queste esperienze è raccontata in un’intensissima lettera indirizzata a frate Raimondo da Capua.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Il racconto prende avvio dal primo incontro...

  • Autore: Stella Grillo
    Lun, 15/04/2019 - 12:30

    L’uomo è il suo passato. Michele Mari tra “Dalla cripta” e “Cento poesie d’amore a Ladyhawke”Michele Mari rientra a pieno titolo nella cerchia degli “ultimi poeti”. Abbiamo imparato a conoscerlo con la raccolta Cento poesie d'amore a Ladyhawke (Einaudi 2007). Nel febbraio 2019, Mari fa capolino nuovamente sulla scena poetica italiana con una raccolta completamente diversa rispetto alla precedente: Dalla cripta (Einaudi). L’immediatezza dei social è stato il palcoscenico ideale per far conoscere la poesia di Michele Mari: imperano prepotenti, infatti, molti stralci derivanti dalla sua prima raccolta. Alcuni versi dell’autore possono risultare fruibili e semplici se estrapolati contestualizzandoli in ambito social dove l’immediatezza fa da padrona; tuttavia, la poesia e il linguaggio di Michele Mari sono denotati da un’eterna danza in cui s’incontrano arcaismi e neologismi, un lessico classico e armonioso, uno stile d’altri tempi che affascina il lettore attento alla forma e non tedia quello meno esperto. Michele Mari è un cultore della lingua...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 15/04/2019 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 01 al 07 aprile 2019.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daLibreria Editrice Vaticana (in prima posizione) e Feltrinelli (in seconda e terza). Feltrinelli è la casa editrice più presente in top10 con due titoli. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. Vangelo e Atti degli apostoli. Nuova versione ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana (San Paolo Edizioni)

    ...

  • Autore: Claudia Castoldi
    Lun, 15/04/2019 - 10:30

    Storia di una poliziotta fuori dagli schemi. “Le parole di Sara” di Maurizio De GiovanniSara Morozzi fa il suo ritorno in libreria attraverso le pagine del nuovo romanzo di Maurizio De Giovanni: Le parole di Sara (edito da Rizzoli). A spartire il ruolo di protagonista con lei c’è Teresa Pandolfi, che, nonostante la sua esperienza da veterana nell’investigazione, si ritrova costretta a chiedere aiuto. Un ragazzo, poco più che ventenne, scompare e questo la destabilizza tanto da spingerla a incontrare in segreto Sara, la donna che per amore ha abbandonato ogni cosa e che ora, priva del suo lavoro nella polizia, si ritrova a leccarsi le ferite per Massimiliano: l’uomo adorato, conosciuto tardi e scomparso troppo presto.

    Il motivo di questo incontro è inusuale, almeno per Teresa: l’amore. Sì, perché lei è sempre stata la donna cinica...

  • Autore: Gabriele Ferrari
    Lun, 15/04/2019 - 10:30

    Come e perché è cambiata la rappresentazione della morte dal Settecento a oggi?La tradizione culturale che deriva dall’Ottocento e dal Novecento ha messo in luce una differenziazione nella sensibilità e nella prospettiva psicologica che caratterizzano l’uomo contemporaneo e digitalizzato rispetto a quelle caratterizzanti l’individuo di epoca romantica e pretecnologica. Analizzando con maggior attenzione le correnti letterarie preromantica e romanticache vanno dalla seconda metà del Settecento alla fine del secolo successivo, si possono delineare le peculiarità del soggetto del periodo: un essere, dalla profonda caratterizzazione psicologica e portatore di un io interiore forte, dominato da passioni spesse volte contraddittorie e travolgenti che sembra quasi cercare nella morte una via di espiazione, di esaltazione del “sé” individualistico. Si pensi, per esempio, alle tragedie alfieriane di Saul e...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.