Corso online di editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

Le ultime dal blog...

  • Autore: Melissa Minò
    Lun, 29/04/2019 - 10:30

    “Mai più sola nel bosco”. I fratelli Grimm di Simona VinciLa collana “PassaParola”, curata da Chiara Valerio per conto dell’editore Marsilio, si arricchisce di un nuovo volume, Mai più sola nel bosco di Simona Vinci. Un libretto denso di piacevole lettura in cui ancora una volta una voce del panorama letterario italiano racconta del proprio rapporto con un determinato libro e quindi un determinato autore. È la volta dei Fratelli Grimm che con le loro Fiabe hanno accompagnato l’autrice per tutta l’infanzia e da lì hanno contribuito a creare per lei quell’immaginario che da adulta è diventato la sua cifra stilistica. E infatti, non è un caso che i libri di Simona Vinci (Parla, mia paura, La prima verità, Dei bambini non si sa niente… tutti pubblicati dall’editore Einaudi) siano spesso caratterizzati da trame tese, in cui dolore e terrore s’intrecciano; e poi di certo non mancano protagonisti bambini nelle sue storie.

    ...
  • Autore: Virginia Addazii
    Sab, 27/04/2019 - 12:30

    E se si potesse vivere per sempre? “Suicide Club”, la distopia di Rachel HengE se in futuro si potesse vivere per sempre? Rachel Heng nel romanzo distopico Suicide Club, pubblicato dalla casa editrice Nord, con la traduzione di Francesco Graziosi, risponde all’interrogativo narrando le implicazioni pratiche e morali di questa ipotetica nuova realtà.

    New York, in un non precisato futuro, è una metropoli come tante altre dove svettano grattacieli altissimi di quattrocento piani e oltre; la fisionomia dei distretti come la conosciamo oggi sembra non esserci più, soppiantata dai più generici «Distretti Centrali», «Interni», «Esterni» e via dicendo... La popolazione è tutta ammassata in città dove si concentrano le cliniche in cui Aspiranti centenari e pluricentenari si sottopongono a trattamenti di ogni tipo dalla «PelleDiDiamante™» al «NuovoSangue™», godono di ricambi altamente tecnologici e vivono una vita privilegiata. D’altro canto, i cosiddetti Sub-100, coloro a cui fin dalla nascita non è concesso accedere ai trattamenti, non giovano...

  • Autore: Giordano Belcecchi
    Ven, 26/04/2019 - 12:30

    Giovani che si riprendono la loro vita. “La stagione della Strega” di James Leo HerlihyLa stagione della Strega è l’ultimo libro scritto da James Leo Herlihy, vincitore di ben tre premi Oscar nel 1969 per il film Un uomo da marciapiede. Pubblicato dalla casa editrice Centauria nella traduzione italiana di Massimo Gardella, è un romanzo ambientato in un’America di fine anni Sessanta ospite di una delle manifestazioni più importanti per la cultura hippie: il festival di Woodstock.

    «Cara mamma,

    me ne vado di casa perché sono incazzata. Ho perso l’appuntamento con Woodstock ma non perderò quello con la mia vita, non importa se non sei d’accordo. Prima di tutto, la ragione stessa per cui è nato quell’evento siete tu e altre cento milioni di madri come te. È improrogabile che la terra si salvi dalle vostre grinfie letali e conservatrici prima che riusciate a devitalizzarla completamente. Sono stufa marcia di abitare in questa casa e...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 26/04/2019 - 12:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 15 al 21 aprile 2019.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Mondadori, Einaudi e Feltrinelli. Rizzoli è la casa editrice più presente in Top10, con tre titoli, seguita da Feltrinelli, con due libri. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. L'amica geniale. Vol. 1 di Elena Ferrante (E/O)

    ...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 26/04/2019 - 10:30

    Il Primo Maggio maiuscolo o minuscolo?Il Primo Maggio maiuscolo o minuscolo? Visto l’avvicinarsi della giornata dedicata alla Festa dei Lavoratori, vale la pena chiedersi come si scrive Primo Maggio, cioè se sia più corretto usare le iniziali maiuscole (Primo Maggio) o quelle minuscole (primo maggio) o usare la maiuscola solo per la prima parola (Primo maggio).

    Cominciamo col dire che a differenza di quanto abbiamo visto per Ministro, Chiesa, Polo Nord e per i nomi di popoli, le varie soluzioni in campo per rispondere alla nostra domanda (Il Primo Maggio maiuscolo o minuscolo?) non convivono a seconda del contesto, ma...

  • Autore: Fabio Cozzi
    Ven, 26/04/2019 - 10:30

    Il corpo coraggioso delle donne. “Il primo dolore” di Melissa PanarelloIl rapporto con chi ci ha messo al mondo, con la madre, è uno degli elementi fondanti della nostra identità. È la madre che ci porta con sé per nove mesi, amorevolmente custoditi nella sua pancia, fino a quando non è il momento di venire al mondo, di uscire alla luce e quegli attimi non possono che essere traumatici. Il pianto del bambino appena nato è la fine di una specie di paradiso terrestre. Da quel momento i piccoli dovranno trovare posto nel mondo e continuare a rapportarsi con la donna che gli ha dato la vita, con quella figura che in qualche modo li ha illusi che là fuori ci fosse un luogo ospitale pronto ad accoglierli. Roland Barthes, piegato dal dolore, scrisse un diario sulla perdita atroce della madre: «Se fossi sicuro io, di ritrovare Mamma, morirei immediatamente». A questo legame primordiale della vita è dedicato Il primo dolore, il romanzo di Melissa Panarello (il primo senza la firma Melissa P) edito da La Nave di Teseo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.