Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Maria Sole Bramanti
    Mar, 15/01/2019 - 11:30

    Un libro che racconta un mondo. “Joe R. Lansdale. In fondo è una palude Conversazione con Seba Pezzani”Non so voi, ma io sono affascinata dalle biografie. Certo, c’è biografia e biografia. Joe R. Lansdale. In fondo è una palude. Conversazione con Seba Pezzani, libro pubblicato da Giulio Perrone editore, è una non biografia che nasce dalle chiacchiere tra due amici. Perché questo sono diventati, col tempo, Seba e Joe R. Lansdale. Per la cronaca, Seba Pezzani è un traduttore, scrittore (suo anche Profondo Sud, Perrone 2017), musicista (la sua band, i RAB4, di cui è fondatore, cantante e chitarrista, ha un repertorio di classici americani e brani originali in inglese); Joe R. Lansdale… beh… che ve lo dico a fare? È Joe R. Lansdale… Tanto per capirci: la serie di Hup & Leonard, Cold in July, La sottile linea scura, Acqua buia, In fondo alla palude...

  • Autore: Ivonne Rossomando
    Mar, 15/01/2019 - 11:30

    Fuga dal nazismo nell’Austria del 1939. “La lettera perduta” di Jillian CantorIl romanzo di Jillian Cantor, La lettera perduta, tradotto da Federica e Stefania Merano e pubblicato da Sperling & Kupfer, sembra una favola natalizia per il finale inaspettato e teneramente coinvolgente. In realtà rappresenta, pur con la sua narrazione distaccata, un momento storico tragico, legato all’invasione e successiva annessione dell’Austria alla Germania.

    I personaggi sono quelli tipici di un paesino: Grotsburg,con le sue abitudini e le emozioni di un mondo che volge inconsapevole al tramonto. Frederick Faber, noto incisore ebreo, vive con la moglie e le due figlie Elena, «che ricordava una stella alpina», e Miriam, «una farfallina linguacciuta»; completa la famiglia Kristoff, apprendista affascinato più dagli stufati della signora Faber che dall’arte di Frederick.

     

    ...
  • Autore: La Redazione
    Lun, 14/01/2019 - 13:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 31 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daHarperCollins Italia, Mondadori ed Einaudi. Mondadori è la casa editrice più presente in Top10 con quattro libri, seguita da Einaudi e Garzanti con due titoli a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. Istruzioni per diventare fascisti di Michela Murgia (Einaudi)

    ...

  • Autore: Alberto Spinazzi
    Lun, 14/01/2019 - 11:30

    Caccia al terrorismo islamico. “Lo stupore della notte” di Piergiorgio PulixiPiergiorgio Pulixi con Lo stupore della notte (Rizzoli 2018) torna a trattare temi a lui cari. Può il bene, travestitosi da male, sconfiggere il male stesso? O ancora, il male assume forme assolute e motivazioni crudeli o agisce come risposta ad altra violenza?

    L’autore indaga la minaccia del terrorismo islamico in Italia e non si esime dal descrivere anche le colpe dell’Occidente. Scelta quest'ultima che informa di complessità tutto il romanzo, evitando pregiudizi e manicheismi che avrebbero troppo schematizzato il tessuto narrativo. Siamo in parte lontani dalla precedente serie di Biagio Mazzeo, opera dello stesso autore, in cui una cellula corrotta della Polizia manteneva l’ordine agendo come gli stessi criminali e curandosi degli stessi intrighi, ma egualmente la materia si innerva di ambiguità e complicità di comportamenti e atteggiamenti. Il libro sembra scritto nel momento stesso in cui lo si legge. L'intento che si dirama per tutto il romanzo, nelle più disparate...

  • Autore: Dario Boemia
    Lun, 14/01/2019 - 11:30

    L’uomo è una bestia? “L’animale che mi porto dentro” di Francesco PiccoloBestialità e sensibilità, violenza e gentilezza, individuo e mondo: è intorno a queste dualità che ruota l’ultimo romanzo di Francesco Piccolo, L’animale che mi porto dentro (Einaudi). Coloro che hanno già letto, per menzionare due titoli, Momenti di trascurabile felicità (2010) e Il desiderio di essere come tutti (2013) si sentiranno a casa cominciando a sfogliare questo libro, che, come sa ben fare l’autore casertano, riesce a individuare tutte quelle situazioni della vita quotidiana che, svelate e viste da lontano, rivelano l’assurdità di tanti nostri comportamenti e la fragilità su cui si fondano tante delle nostre certezze. Non ci avevo mai pensato, prima di oggi, ma l’appena illustrato modus operandi di Piccolo non è tanto diverso da...

  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 14/01/2019 - 09:30

    Ci sono troppi ignoranti. Ecco perchéSocrate sosteneva che «esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l’ignoranza». In tempi di globalizzazione, internet e consumi culturali tradizionali in crisi, abbiamo provato a capire se fosse vero quanto alcune personalità sostengono da lungo tempo.

    Tutti noi abbiamo la percezione a volte di essere circondati da ignoranti, per esempio quando navighiamo in internet. Umberto Eco si era spinto a dire che i social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli. È vero oppure a essere cambiata è soltanto la nostra percezione? E ancora: esiste un’ignoranza assoluta oppure solo un’ignoranza in un determinato ambito?

     

    CODIFICARE LA REALTÀ

    Decodificare quanto ci circonda e interpretarlo fanno parte di un processo che incontriamo ogni giorno nella nostra vita, nelle più diverse situazioni, nei più differenti contesti interiori che ci accompagnano, fosse anche solo rimanere sul divano un’intera settimana a causa della febbre alta trascorrendo parte di questo tempo navigando online. C’è una continua lotta fra un «...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.