Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 23/05/2019 - 10:30

    "L'età della luce", Lee Miller e Man Ray nella Parigi del primo dopoguerraL'età della luce (Mondadori, 2019 – traduzione di Manuela Faimali) è il primo romanzo di Whitney Scharer, autrice di Boston che ha costruito la sua narrazione partendo da una serie di personaggi realmente esistiti. Protagonista è infatti Lee Miller (1907 – 1977) che, dopo aver lavorato per alcuni anni come modella per le più prestigiose riviste di moda dell'epoca, alla fine degli anni Venti lascia gli Stati Uniti per vivere nuove esperienze a Parigi: soprattutto, vuole smettere di essere un oggetto fotografabile e una musa ispiratrice, perché intende passare dall'altra parte dell'obiettivo e iniziare una nuova carriera come fotografa. Non è comunque facile inserirsi nella brillante Parigi di quegli anni, dove vivono moltissimi artisti provenienti da mezzo mondo. Lee stenta a trovare una sua collocazione, finché non incontra Man Ray (1890 – 1976), un altro americano espatriato che ha già raggiunto una certa notorietà come artista eclettico nell'ambito...

  • Autore: Marco Scarlatti
    Gio, 23/05/2019 - 10:30

    Niente e nessuno è ciò che sembra. “La donna che vedi” di Giovanni PannacciLa donna che vedi di Giovanni Pannacci (Fernandel, 2019) può essere letto come un tentativo di ricerca della propria identità, ma anche come un lungo percorso che conduce alla verità. Non la Verità Ultima, ma sicuramente quella su se stessi.

    Protagonista del romanzo è Myriam Labate, una giovane e bellissima donna in carriera che sin dalle prime pagine del libro si scontra (e il lettore con lei) con due misteri: i continui blackout mentali che la colgono all’improvviso, catapultandola per pochi secondi in una quotidianità senza memoria, e l’inspiegabile licenziamento a cui il suo datore di lavoro e mentore l’ha obbligata pochi giorni prima di morire.

    «Per tranquillizzarsi continuava a ripetersi che era solo una conseguenza dello stress: quegli episodi erano iniziati dopo che Winter, in punto di morte,...

  • Autore: Dario D'Ubaldo
    Mer, 22/05/2019 - 12:30

    “Adesso tienimi” di Flavia Piccinni, il relativismo e la RivelazioneAdesso tienimi di Flavia Piccinni è l’occasione per me di parlare di un tema scottante: quando è possibile parlare di innovazione nello stile. Vedremo il relativismo e la Rivelazione, due modi narrativi fin troppo simili agli occhi dei profani ma agli antipodi per qualità e raffinatezza artistica.

    In questo percorso affronteremo le profondità bieche dell’animo umano e l’universalità del linguaggio.

    TerraRossa Edizioni ripropone l’esordio di Flavia Piccinni. Terra rossa come quella che vola nel cielo di Taranto neiwind days, all’ombra dell’ILVA. Si parte da qui, da un’ambientazione magistrale che è milieu e topos mimetico del romanzo. Tuttavia il protagonista non è Taranto, né il soggetto. Non è la diossina, la malagestione delle polveri di sinterizzazione, non sono i tumori o i feti deformi. Di tutto ciò se ne deve occupare la stampa, Adesso tienimi parla di Martina, una...

  • Autore: Eva Luna Mascolino
    Mer, 22/05/2019 - 12:30

    Quanto male può fare il pettegolezzo? “La malalegna” di Rosa VentrellaCon il termine malalegna, nella Puglia del secondo dopoguerra, si indicava un fenomeno culturale comune un po’ a tutto il sud Italia, una sorta di maledizione che si annidava soprattutto nei paesi più piccoli, più poveri, più sperduti. Era infatti l’insieme di quei pettegolezzi messi in circolo un po’ per divertimento, un po’ per cattiveria, figli della noia e dell’indiscrezione: un coro che dà ora il titolo all’ultimo romanzo di Rosa Ventrella, edito da Mondadori nell’aprile 2019 e attraverso il quale si deformano e si studiano le vite della famiglia protagonista dell’opera.

    La voce narrante nelle quattro parti di cui è composto il libro è quella di Teresa, che ripercorre una storia allo stesso tempo intima e regionale partendo dalla sua infanzia, trascorsa a stretto contatto con la sorella minore Angelina. Le due erano cresciute a Copertino, nelle Terre d’Arneo del Salento,...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 22/05/2019 - 10:30

    Cos’è la disobbedienza civile? La chiarissima risposta di Henry David ThoreauCos’è la disobbedienza civile? Difficile rispondere in maniera univoca a questa domanda, perché significa dover entrare nel merito di posizioni tra loro a volte anche molto diverse, perché basate su presupposti filosofici differenti, se non addirittura opposti.

    Come nel caso della resistenza non violenta, quando ci siamo affidati alle parole di Martin Luther King, per provare a dare una definizione di disobbedienza civile utilizzeremo le parole di Henry David Thoreau che, in un saggio intitolato Resistance to Civil Government (meglio noto come Disobbedienza civile), offre alcune basi teoriche e un esempio concreto.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come...

  • Autore: Giovanna Nappi
    Mer, 22/05/2019 - 10:30

    Le “Donne difficili” raccontate da Roxane GayDonne difficili è una raccolta di racconti pubblicata in Italia da Einaudi (traduzione di A. Montrucchio) che porta la firma di Roxane Gay, che aveva già sorpreso il pubblico con Fame.

    Con Donne difficili Roxane Gay sceglie di raccontare storie che all’apparenza mostrano di non avere nulla in comune ma che in realtà racchiudono l’essenza di essere donna. Si tratta di storie di accettazione, di vuoti che spesso non vogliono essere riempiti nonostante tutto il mondo tenti di occupare quegli spazi mancanti.

    Sono racconti che hanno sempre delle donne protagoniste, sebbene non necessariamente queste siano le narratrici di ciò che leggiamo. Sono donne adulte con matrimoni felici, donne giovani che vogliono sposarsi, sono donne sole contente di essere sole, donne che hanno a fianco qualcuno che non amano e che rinunciano a ciò che amano per tutelare se stesse o perché la società sceglie per loro. Alcune hanno subito un trauma nel corso della propria infanzia, altre...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.