Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

CAMP - Scrivi la tua storia nel bosco

Cos’è il CAMP

Camp è un'esperienza di scrittura meditativa nella natura alla ricerca della propria identità.

Una malga in mezzo al bosco dell’Altopiano di Asiago. Buone scarpe. Un taccuino. Uno zaino in spalla. La voglia di raccontare. Di condividere. E di ascoltare.

Non importa che lavoro fai, da dove vieni, qual è la tua età. Ciò che importa davvero è che tu abbia la voglia di scoprire i lati di te che ancora non conosci.

Questo è CAMP: un’esperienza unica dove svestirai i panni che indossi ogni giorno e ti concentrerai su ciò che gli altri non vedono di te.

 

Cosa facciamo al CAMP

Per quattro giorni sarai completamente immerso nella natura insieme a persone che, come te, vogliono prendersi una pausa dalla vita di tutti i giorni. E vogliono imparare a raccontare, attraverso la scrittura, la storia più importante: quella che riguarda se stessi.

Camminerai con noi tra i boschi. Faremo esperienza di libri che ti aiuteranno a parlare con la tua parte più nascosta. Attività immersive che ti porteranno a tracciare una storia interiore, la tua.

Al CAMP scriverai una biografia dell’anima, che al ritorno potrai portare con te.

 

Come si vive al CAMP

Il CAMP è una piccola comunità che condividerà insieme albe, giornate e notti. Vivrai sempre insieme agli altri partecipanti. Ogni tanto starai da solo. Mangerai cibo genuino dell’Altopiano, a chilometri zero, che cucineremo insieme. Dormirai in camerate, divise tra uomini e donne. Condividerai molte storie e raccoglierai con gentilezza quelle degli altri. Una sera ti porteremo fuori dal CAMP, a cenare in una baita gestita da gente del posto. Ma anche quello farà parte del CAMP.

 

Le regole del CAMP

Quando arriverai al CAMP, dovrai pensare solo a te e a chi ti sta vicino. Del resto ci occuperemo noi. Ci sono però delle regole.

La prima regola è che devi venire da solo. Non puoi iscriverti insieme al tuo compagno, alla tua compagna o ad amici.

La seconda prevede che tu ti metta in gioco. Come, lo scoprirai là.

La terza è che al CAMP si accede solo con lo zaino, né trolley né borse. L’ultima regola è che potrai utilizzare il cellulare 20 minuti al giorno.

 

Le date del CAMP

Arriverai al CAMP giovedì 21 marzo alle ore 14 e ripartirai domenica 24 dopo pranzo. Lascerai la tua auto in un parcheggio, al limitare del bosco, e con lo zaino in spalla inizierai a camminare insieme a noi.

I partecipanti, in seguito all’iscrizione, saranno contattati per tutte le informazioni logistiche. Il ritrovo sarà fissato in un punto facilmente raggiungibile in auto nel centro di Asiago.
Per chi arriva in treno, da Vicenza parte la corriera che porta ad Asiago.
Nello spirito del CAMP, la location sarà svelata sul posto. L’organizzazione garantisce il più alto standard qualitativo che comprende una intera e grande malga completamente riservata agli iscritti del CAMP, immersa nel verde di un bosco, ampi spazi all’aperto e al chiuso per svolgere le attività, docce con acqua calda, abbondantemente approvvigionata con cibi a chilometri zero di esclusiva produzione locale.

Il CAMP non prevede particolari sforzi fisici. È affrontabile da tutti.

 

Chi farà il CAMP

Il CAMP è un progetto nato da Sul Romanzo insieme alla scuola Palomar. È tenuto da Morgan Palmas e Mattia Signorini.
Trovi le loro biografie qui
.
 

Cosa portare al CAMP

Per partecipare al CAMP devi portare con te alcune cose essenziali:

  •          Uno zaino con i tuoi vestiti. Dentro mettici anche uno o due maglioni pesanti.
  •          Uno zaino più piccolo per le escursioni.
  •          Un sacco a pelo.
  •          Un k-way.
  •          Una foto stampata a cui tieni molto.
  •          Un libro da iniziare.
  •          La fotocopia della pagina di un libro per te molto importante.
  •          Del nastro adesivo.

Il materiale per scrivere te lo daremo noi.

 

Quanto costa il CAMP

Il CAMP costa 590€. I posti sono limitati [ANCORA LIBERI IL 65% DEI POSTI].

Durante l’esperienza del CAMP non dovrai affrontare alcun tipo di spesa.

 

Come iscriversi al CAMP

Invia un’email a camp@sulromanzo.it

Dopo che ci avrai scritto, ti invieremo un modulo di accettazione, che dovrai compilare in tutte le sue parti e restituire firmato.

L’iscrizione sarà confermata a pagamento avvenuto. Quando sarai iscritto, ti chiederemo di rispondere a un questionario, in modo da rendere la tua esperienza al CAMP tagliata su misura per te.

Il termine delle iscrizioni, salvo esaurimento dei posti disponibili, è fissato per venerdì 15 marzo 2019.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.