In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Women and fiction: le difficoltà dell’inizio secondo Virginia Woolf

[Articolo pubblicato nella Webzine Sul Romanzo n. 2/2013, La difficoltà dell'inizio. Il coraggio del primo passo]

Women e Fiction, Virginia WoolfLeggendo i diari di Virginia Woolf si ricava la chiara impressione della centralità della letteratura nella vita della scrittrice inglese. Leggere, scrivere, riflettere sul proprio lavoro e su quello altrui – si tratti di poeti antichi o moderni, di scrittori inglesi, russi o italiani – sembrano impegnare tutta la sua attenzione e il suo tempo. Tuttavia, l’entusiasmo per la scrittura si intreccia, in Woolf, a un altro interesse dominante, quello per la condizione delle donne inglesi. In particolare le stanno a cuore le sorti delle borghesi – le ignoranti «daughters of educated men» – e la loro emancipazione attraverso l’istruzione e il lavoro. Sono questioni molto dibattute in Gran Bretagna nel periodo tra le due guerre, quando le donne delle classi meno abbienti iniziano a entrare nel mondo del lavoro, mentre le ragazze di buona famiglia continuano a dipendere in tutto e per tutto dai loro padri. La scrittura – suggerisce Woolf in alcuni dei suoi saggi – può offrire a queste donne due opportunità preziose: può aiutarle a procurarsi il pane – o, perlomeno, a conquistare una certa indipendenza economica – e nello stesso tempo  appresentare il luogo in cui a poco a poco, con un lavoro serio e costante su stesse, potranno imparare a esprimere con sempre maggiore onestà e autonomia ogni aspetto della propria personalità, tanto a lungo costretta e limitata da quella maschile.
Mentre incoraggia le giovani a scrivere, e così a indagare su se stesse, Woolf è, però, consapevole di come sia arduo il cammino verso il traguardo di una letteratura libera, che permetta alle donne di raccontare tutta la verità su di sé. Conosce bene “le difficoltà dell’inizio” per una scrittrice del suo tempo, i dubbi e le autocensure, la sensazione di avventurarsi in un territorio proibito, riservato di diritto agli uomini. Nel saggio Professions for Women racconta di avere sconfitto solo in parte i fantasmi che la tormentavano agli esordi come critica e romanziera. Se è riuscita a uccidere lo spauracchio dell’«Angelo del focolare» («the Angel in the House»), retaggio vittoriano che la voleva scrittrice pudica e rispettosa dell’autorità maschile, è ancora alle prese con l’incapacità di raccontare le proprie passioni e le esperienze del corpo, anche in questo condizionata dalle censure dell’altro sesso.

[Per continuare a leggere clicca qui, e vai a pagina 35]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.