Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Walter Benjamin: una vita tra luci e ombre

Walter BenjaminLa storia di Walter Benjamin è da sempre legata alle sue origini ebraiche. In particolare, l'incontro con Gershom Scholem – studioso di mistica ebraica – contribuì a spingere Benjamin verso lo studio del rapporto esistente tra ebraismo e filosofia. Con lo scoppio della seconda guerra mondiale, l'intellettuale tentò una disperata fuga verso gli Stati Uniti. Tutto inutile. Piuttosto che la prigionia in qualche campo di concentramento, Benjamin optò per il suicidio.

Di recente, negli Stati Uniti, è uscita una sorta di biografia (Walter Benjamin. A critical life), che si è posta l'obiettivo di analizzare la vita di Benjamin evitando qualsiasi forma di mistificazione dell’uomo e delle sue idee. In particolare, i curatori del volume, Howard Eiland e Michael W. Jennings, hanno posto l'attenzione sul privato dell'autore, abbastanza lontano dall'immagine di uomo di cultura a cui siamo abituati. Pare proprio che il filosofo fosse del tutto inaffidabile, addirittura crudele: inoltre, sarebbe stato un accanito giocatore, arrivando a indebitarsi fino al collo e costretto a chiedere continui prestiti alla moglie, Dora.

Il matrimonio fu l'altro suo punto debole, dal momento che con la consorte le cose non andavano poi così bene: in alcune lettere indirizzate a Scholem, Dora presentò un ritratto impietoso del marito, rendendo nota una relazione di Benjamin con Asja Lacis, rivoluzionaria lettone, conosciuta a Capri. Dora non esitò a definire il coniuge un uomo «tutto cervello e sesso – il resto ha smesso di funzionare», parlò dei loro problemi economici, arrivò addirittura a raccontare di un comune accordo con Benjamin, che prevedeva la libertà di frequentare altre persone al di fuori della loro unione.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Attenzione però, lo scopo di Elland e Jennings non è certo quello di denigrare Benjamin. Pur ammirandone l'opera, il loro intento è quello di presentare un ritratto a tutto tondo dell'uomo, perché se Benjamin è senz'altro uno dei pilastri del sapere occidentale, è anche vero che difetti, vizi e manie sono inscindibili dall'essere umano nel suo complesso. Il genio di Benjamin non viene messo in discussione, anzi: è possibile che con una migliore comprensione della sua intimità anche la sua opera possa essere maggiormente intesa dal pubblico.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.