In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Vizi e dipendenze dell'uomo contemporaneo. “Addicted” di Paolo Roversi

Vizi e dipendenze dell'uomo contemporaneo. “Addicted” di Paolo RoversiAddicted (SEM, 2019) è l'ultimo romanzo di Paolo Roversi, giallista nato a Suzzara, dove ha ideato il "Nebbia Gialla Suzzara Noir Festival" (che quest'anno giunge alla tredicesima edizione) e residente a Milano, città dove sono ambientati molti suoi romanzi, tra cui la serie che ha per protagonista il giornalista detective Enrico Radeschi.

Questa volta, però, Roversi cambia completamente registro e ambienta la sua nuova storia a molti chilometri di distanza dal capoluogo lombardo.

Chi sono gli "addicted"? Sono quelle persone prigioniere di dipendenze ossessive, da cui non solo non sono in grado di liberarsi, ma quasi sempre non si sentono neppure motivati a farlo. Le dipendenze possono essere molto diverse tra loro: si va dal gioco d'azzardo alla cura maniacale ed esasperata del corpo, dall'uso compulsivo del cellulare alle tendenze sessuali abnormi, come il voyeurismo o la ninfomania. Tutte, comunque, impediscono a chi ne soffre di vivere un'esistenza normale, arrivando a devastarne gli affetti, la salute e la disponibilità economica.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Rebecca Stark, psichiatra londinese, studia da anni tutte queste forme di dipendenza ed è arrivata a mettere a punto un metodo per curarle che sembra dimostrarsi efficace. Non per niente Grigoriy Ivanov, un ricchissimo russo che lei ha brillantemente curato, le propone di assumere la direzione di un centro per la cura delle dipendeze che intende aprire in Italia, nel Salento, come prima tappa di un progetto per espandere il metodo Stark nel mondo.

Vizi e dipendenze dell'uomo contemporaneo. “Addicted” di Paolo Roversi

Lusingata e felice di poter mettere in pratica le sue teorie su vasta scala, Rebecca accetta la proposta e raggiunge l'Italia insieme a Dennis, il suo più stretto collaboratore. Qui Ivanov ha realizzato, senza badare a spese, la sede perfetta per curare i primi pazienti, che per un mese dovranno vivere in una masseria isolata ma fornita di ogni comodità, evitando ogni contatto col mondo esterno. Il metodo prevede infatti che il superamento della propria ossessione avvenga staccandosi dalla propria vita abituale e vivendo in modo semplice, soprattutto all'aria aperta, dedicandosi ad attività manuali e facendo a meno di quasiasi supporto tecnologico, dallo smartphone alla tv.

I primi sette pazienti rappresentano un campionario interessante delle varie forme di dipendenza: Rosa è una ragazzina che vive solo per il suo smartphone, Claudio un avvocato che sta dilapidando al gioco il patrimonio familiare, Julie una manager ninfomane, Lena una maniaca della forma fisica, Jian un hacker malato di voyeurismo, Tim un trader cocainomane e Jessica un'anoressica.

Vizi e dipendenze dell'uomo contemporaneo. “Addicted” di Paolo Roversi

Per qualche giorno tutto sembra procedere come da programma, ma ben presto le cose si mettono male: c'è chi lavora nell'ombra per sabotare le cure, e un'ondata di maltempo travolge la masseria e la isola dal mondo esterno. Ed è mentre i suoi abitanti iniziano a perdere il controllo che compaiono i primi cadaveri, avviando una spirale di orrore senza fine.

In questo romanzo Roversi sceglie un meccanismo classico del giallo, quello che prevede la concentrazione di un gruppo di persone in un luogo chiuso, da cui è impossibile allontanarsi e dove sembra agire un assassino che potrebbe e non potrebbe far parte del gruppo stesso: il meccanismo reso celebre dai Dieci piccoli indiani di Agatha Christie e poi ripreso in tante variazioni da altri scrittori.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Roversi lo rinfresca e lo attualizza attribuendo ai personaggi delle dipendenze che sono tipiche della società odierna. Al tempo stesso allarga la storia introducendo un secondo piano narrativo, ambientato in un passato che, come è facile intuire, ha influenzato pesantemente gli attori del dramma presente e diventerà la chiave per identificare l'assassino. Siamo lontani dal tono scanzonato dei romanzi di Enrico Radeschi, ma Addicted è un noir coinvolgente, che introduce temi divenuti purtroppo molto attuali in questi ultimi anni.


Per la prima foto, copyright: rawpixel su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.