Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Viaggio a Vienna – Cinque libri da leggere

ViennaI nostri cinque consigli di lettura di oggi riguardano Vienna, splendida meta di viaggio per chi sogna di immergersi in atmosfere eleganti e raffinate, nella città che tra il XVIII e XIX secolo ospitò alcuni tra i più grandi musicisti di tutti i tempi, da Mozart a Vivaldi, Paganini, Beethoven, Schubert, solo per citare qualche nome. Ecco allora cinque libri, magari da leggere seduti in qualche cafè viennese, davanti a una bella fetta di torta Sacher...

Iniziamo con Doppio sogno di Arthur Schnitzler (Feltrinelli, 2012): il libro è piuttosto noto, dal momento che da esso Stanley Kubrick ha tratto il suo ultimo film, Eyes Wide Shut. Diversamente dalla pellicola, ambientata a New York negli anni Novanta, qui siamo a Vienna, alla fine dell'Ottocento: i protagonisti sono un medico e la moglie, la quale gli confessa il sogno di un adulterio. Turbato, il dottor Fridolin si ritrova a vagare per le strade della capitale austriaca. Il sogno rappresenta l'elemento che scatena la crisi nella coppia, ma ha anche una funzione terapeutica, perfettamente esplicata in questa deliziosa novella.

Ne La parte dell'altro (E/O Edizioni, 2007), Eric-Emmanuel Schmitt riflette sulla vita parallela di Adolf Hitler se non fosse stato respinto dall'Accademia di Belle Arti di Vienna nel 1908. Sono quindi dipinte due esistenze: da una parte, quella del vero Hitler; dall'altra, quella del führer buono, l'artista, l'uomo disgustato dalla Grande Guerra, che si trasferisce a Parigi, dove frequenta il mondo degli artisti, e che, in seguito, sposa un'ebrea americana.

Passiamo a La pianista del primo Nobel per la letteratura Elfriede Jelinek (Einaudi, 2005), il quale racconta la storia di Erika Kohut, un'insegnante di pianoforte presso il conservatorio di Vienna. È ormai adulta, ma continua a vivere con la madre, una donna possessiva e opprimente. Continuamente sorvegliata e frenata nei suoi desideri, tormentata da perversioni sadomasochistiche e voyeristiche, Erika sfoga la sua frustrazione e il desiderio di identità sessuale tra le siepi del Prater e frequentando i cinema a luci rosse, finché non incontra Walter Klemmer, un suo allievo da cui si sente attratta. Purtroppo, la psiche instabile di Erika avrà la meglio anche su questa relazione.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

L'uomo senza qualità di Robert Musil (Mondadori, 2013) è un romanzo vastissimo e incompiuto. È un po' come per Proust con il suo Alla ricerca del tempo perduto: L'uomo senza qualità è per Musil l'opera di una vita, ambientata in quella che è, a tutti gli effetti, la città di Vienna, capitale di un grande impero qui chiamato Kakania. Protagonista è Ulrich, uno studioso di fisica e matematica appena trentenne, di cui Musil descrive la complessa vicenda esistenziale.

Concludiamo la nostra top five con Il mondo secondo Garp di John Irving (Rizzoli, 2013). Il romanzo inizia negli Stati Uniti, ma si sposta poi a Vienna dove Garp si trasferisce. Il libro è stato un grande successo dell'autore, in cui vengono narrate la vita e la morte (drammatiche e, allo stesso tempo, comiche) dello scrittore T.S. Garp: dall'opera è stato tratto nell'82 un film, con protagonisti Robin Williams, Glenn Close, John Lithgow e Mary Beth Hurt.

Con i nostri cinque consigli di lettura speriamo di avervi fornito qualche interessante suggerimento, così da prepararvi al meglio ad un incantevole viaggio a Vienna.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (6 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.