Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Una storia di anime spezzate. “La prigioniera” di Debra Jo Immergut

Una storia di anime spezzate. “La prigioniera” di Debra Jo Immergut«Noi invecchiamo, cresciamo, ci sforziamo con molta diligenza di evolverci e progredire, ma per qualche inesorabile legge della natura il sé adolescente rimane quello essenziale. Il nucleo inalterabile. Puoi cercare di sfuggirgli, ma lui correrà insieme a te. [...] Ero tra le grinfie di quel ragazzino delle superiori. Quel ragazzino ingenuo. Ed ero ancora alla mercé di quella ragazza, aggrappato a quel famoso muro senza poter staccare lo sguardo da lei.»

 

Ognuno di noi è prigioniero del proprio passato e alla ricerca di una redenzione. È su questa idea che si basa La prigioniera di Debra Jo Immergut; libro pubblicato dalla casa editrice Corbaccio con traduzione di Valeria Galassi.

La storia si apre con la bellissima descrizione di quando Frank vede camminare verso di lui una sua vecchia compagna di scuola, Miriam. Il loro incontro però non ha niente di convenzionale poiché lei ha indosso una tuta arancio e lui dovrà essere il suo psicologo. Quest’ultimo è un trentaduenne che lavora nel penitenziario di New York, un uomo che ha cercato invano durante la sua vita di raggiungere degli obiettivi che suo padre gli prefiggeva. Incontra Miriam in un periodo dove tutto sembra essere andato a rotoli: ha di recente divorziato dalla moglie e in ambito lavorativo ha subito un duro colpo con il suo licenziamento dopo aver avuto in cura un paziente difficile.

Ma anche la nostra protagonista si trova in un momento buio della sua vita, figlia di un ex membro del congresso degli Stati Uniti è stata accusata di omicidio e ora deve scontare cinquantadue anni in carcere.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

L’uno piomba nella vita dell’altro stravolgendola. Tramite le svariate sedute che si svolgono tra i due, questi iniziano a conoscersi, a capirsi, ad aprirsi e a ricordare il loro trascorso.

Frank e Miriam sono due anime spezzate, ma chi risulta essere il vero prigioniero in questa storia non è Miriam ma Frank, il quale vuole ricominciare a vivere attraverso la sua paziente, vede in lei una sorta di rivincita, un riscatto nei confronti della vita. Vuole salvarla a tutti i costi anche contro la sua stessa volontà. È un uomo che pian piano si scopre cambiato, non più ligio alle regole come sembrava pensare ma prende coscienza di essere disposto a impugnare una pistola, a commettere un reato.

Una storia di anime spezzate. “La prigioniera” di Debra Jo Immergut

Miriam invece è una donna disperata e stanca, vede la sua condanna come un incubo dal quale non può uscire e che la porta a fare un gesto estremo. Poi una scelta, una possibilità le viene data da quell’uomo che non ricorda neanche di aver conosciuto ma che sembra capirla e così si scopre essere non soltanto un numero che il sistema le ha affibbiato, ma una donna che vuole in un certo qual modo migliorarsi e migliorare chi le sta intorno anche se dovesse rimanere per il resto della sua vita in carcere.

«Cancellare con un colpo di spugna tutto quello strazio di vita. Una nuova distesa di anni che le si parava dinanzi. Guardò le proprie mani tra quelle di lui. Mani più piccole e più chiare. Erano le sue, giusto? Non trasmettevano alcuna sensazione al suo cervello».

Una storia di anime spezzate. “La prigioniera” di Debra Jo Immergut

Amore, redenzione ma anche colpa e disperazionepervadono questo thriller psicologico complicato e affascinante. Diviso in tre parti: chance, scelta e fuga, la Immergut ci fa immergere nella mente di due figure molto diverse tra di loro, ci fa entrare in un mondo per molti sconosciuto, quello del carcere, ci mette sotto i nostri occhi persone che si trovano al “limite” della loro vita, che continuano a cadere ma che cercano le energie per risollevarsi; con continui salti nel passato che a volte rendono la lettura difficile ci narra la storia di questi due ragazzi e delle azioni che li hanno portanti in quel luogo e in quel preciso momento, facendoci capire che la linea che separa bene e male è sottilissima e che chiunque potrebbe oltrepassarla.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Con un linguaggio preciso e semplice La prigioniera risulta essere un thriller all’inizio lento ma che verso la fine aumenta il ritmo con continui colpi di scena e con un finale inaspettato e sconvolgente.


Per la prima foto, copyright: Cole Patrick.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.