Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Una questione morale

Questione moraleTrent’anni fa moriva Enrico Berlinguer, e nel corso di questi tre decenni le parole chiave delle lotte sono diventate dominio economico del crimine. Ecologia, Legalità, Vita, si sono ribaltate in ecomafia, illegalità, morte.

Da Sud a Nord scopriamo che le mafie italiane si sono impossessate del nostro vocabolario etico e ne hanno fatto un affare di centinaia di milioni di euro. Rifiuti sepolti, falde acquifere inquinate, terreni coltivati coi veleni e dissodati dagli schiavi, corruzione imperante e diffusione di un’alterigia paramafiosa che pare essere il tratto distintivo della nuova borghesia italiana. Siamo di fronte a un pericolo dalla portata incalcolabile. La penetrazione della cultura del crimine organizzato nelle pieghe del sistema economico e politico ha prodotto una controrivoluzione morale: l’inaccettabile viene accettato, il disvalore assurge a valore compiuto dentro la ricchezza.

Questo nuovo sistema di valori procura rimpianti, certo, ma anche vittime sui tempi brevi e lunghi: i malati di cancro, i bambini intossicati, i morti di mafia, le aziende sane distrutte e tanta disoccupazione. Siamo immersi, circondati da un’armata di contrabbandieri di fumo, esperti narcotrafficanti della disonestà, navigati traghettatori di anime morte. Siamo dentro il caporalato delle cariche pubbliche e della manodopera senza costo fisso. Ce lo hanno rivelato i lavori di Saviano, Catozzella, Carlucci, Leogrande, tra gli altri, e ce lo confessa la realtà con la sua crudezza.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Ogni giorno vengono commessi oltre duemila reati contro la natura, in Italia. Ogni giorno si gonfiano le casse delle mafie, mentre il nostro nuovo Presidente del Consiglio è convinto di potercela fare. Chi vive al Sud, come me, convive con il sogno di una società nuova. Chi vive al Nord, probabilmente soffre di rimpianti, di rammarico per un’epoca andata. L’Italia s’è unita davvero grazie alla forza tentacolare dei sistemi criminali, di fronte all’avanzata della legge del più forte. E poi ecco che la determinazione morale torna come argomento della retorica politica, l’eco della lezione berlingueriana nelle parole di tutti, perfino dei conniventi. Non se ne può più, davvero! E non si può più consentire a chi millanta una rettitudine che non ha di istruire dall’alto un ribaltamento che non verrà nel volgere breve della durata di un governo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)

Commenti

La "rettitudine", come l' osservanza delle regole del nostro operato quotidiano, sono comportamenti distanti dalla realtà perché a che serve essere onesti se c'è sempre il furbo di turno che ti fa le scarpe?
E quali sono gli esempi di buona condotta derivanti dall'alto: dirigenti , politici di turno che sono spesso responsabili di atti di corruzione?
Dove sono finite nostre garanzie di vita sana ed onesta?
Non ci resta che nel nostro piccolo essere promotori di esempi di condotte morali , tante gocce salutari in un mare sempre più inquinato! I

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.