In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Una poesia può salvare la vita

Una poesia può salvare la vitaPuò una poesia salvare la vita? La “dottoressa” Deborah Alma è convinta di sì (e un po' lo siamo anche noi di Sul Romanzo), e da 4 anni a bordo della sua ambulanza si sposta in lungo e in largo per tutto il Regno Unito per offrire l'assistenza di una consulenza poetica in tutte le situazioni in cui questa può essere richiesta.

Alla base c'è una vecchia autolettiga del 1979, acquistata su Ebay, tanta passione per la poesia e per la letteratura e una buona dose di follia, imprescindibile per una impresa del genere. Lo ha ammesso senza difficoltà anche in una recente intervista alla BBC la stessa ideatrice, che “lavora” assieme al compagno, James Sheard, come lei scrittore e poeta. Ma il servizio di Emergency Poet è in realtà una cosa molto seria, che lavora anche come supporto alla comunicazione con persone affette da demenza. Come ha spiegato Deborah Alma a «La Stampa», infatti, l'idea è nata dopo aver constatato il benessere che possono dare le parole giuste dette o lette al momento giusto.

Una poesia può salvare la vita

Come spiega sul suo sito, Deborah Alma è docente di corsi di scrittura creativa, per ragazzi e adulti, mentre il servizio di assistenza poetica è un di più, organizzato principalmente su appuntamento nella zona tra Londra e Birmingham, ma ormai in tutto il Regno Unito in occasione di festival, reading o eventi legati alla musica, alla letteratura e alla poesia. Ma non solo, Deborah Alma viene interpellata anche per consulenze poetiche in previsione di cerimonie, matrimoni o altri eventi importanti.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Per quanto stravagante, la cosa sembra funzionare. La dottoressa Deborah Alma “cura” attualmente circa 2mila pazienti all'anno: 10 minuti di chiacchierata prima, poi la diagnosi e, di seguito, la cura, che consiste nella lettura di una o più poesie, possibilmente in luogo tranquillo. Una dose di “poetacetamolo” (come l'hanno chiamato Deborah e James) che guarisce il male di vivere utilizzando principi attivi come i versi di Derek Walcott, Seamus Heaney, Mary Oliver, William Henry Davies, Elizaberth Jennings o Derek Mahon. Sono oltre 300 le poesie utilizzate da Deborah Alma per le sue terapie.

Una poesia può salvare la vita

Tra le “malattie” più diffuse c'è la solitudine, ma pure il lutto, la perdita di un'amicizia, la fine di un amore o semplicemente lo stress da troppo lavoro. Il camice bianco, lo stetoscopio al collo, i flaconi pieni di pillole di poesia fanno parte del gioco, dove l'aspetto terapeutico è aiutato da una certa teatralità. I “pazienti” si stendono sul lettino dell'autolettiga e si rilassano, si lasciano accompagnare in un'altra dimensione nella quale la poesia, la forma d'arte più pura e ancestrale, libera pensieri ed emozioni, e allevia l'anima dai suoi mali.

Una cosa è certa, leggendo i commenti e i ringraziamenti lasciati a Deborah e James la terapia poetica funziona. E sulla base anche di questa esperienza non ci stupiremmo un giorno di sentir dire che anche secondo la scienza una poesia può salvare la vita.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.