Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David Nicholls

Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David NichollsIl 1997 è stato un anno molto particolare per il mondo, ma soprattutto per i sudditi di sua maestà Elisabetta II. È l’anno durante il quale in Gran Bretagna i New Labour di Tony Blair vincono le elezioni, inaugurando un nuovo percorso politico per gli inglesi. È l’anno in cui muore Lady Diana in un discutibile incidente stradale. È l’anno in cui gli Oasis conquistano il mondo con il loro immenso Be Here Now e, i Blur, con il loro album omonimo, sanciscono in qualche modo la morte del brit pop virando verso sonorità più indie.

Charlie Lewis è il classico ragazzo inglese che nonostante abbia da poco terminato il suo percorso di studi e nonostante le novità che sta attraversando il suo paese, continua a vivere come se appartenesse alla generazione X tipica degli anni Novanta. Una generazione persa, disillusa, senza grandi prospettive. La sua carriera scolastica, seppur terminata con successo, è stata un’esperienza vissuta nell’anonimato e la sua vita familiare non è stata da meno con una madre scappata da casa e un padre inetto che cade spesso in depressione. La lettura potrebbe apparire come un’ancora di salvezza e un giorno gli sembra di trovare le risposte alla sua vita effimera in un romanzo degli anni Sessanta: Mattatoio n. 5 di Kurt Vonnegut. Dopo aver letto qualche pagina, si addormenta e al suo risveglio si trova di fronte una ragazza: Frances Fisher. La ragazza è il suo esatto contrario, vitale, piena d’iniziativa e con una grande passione per il teatro, passione che l’ha portata a far parte di una compagnia che in quei giorni sta lavorando per mettere in scena Giulietta e Romeo. I giorni passano e Charlie si scopre innamorato di Frances, ma non sarà facile coronare il suo sogno d’amore perché per ottenere questo, bisognerà affrontare situazione e sfide che faranno capire a Charlie che l’amore come la vita è una continua lotta.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Questa la trama di Un dolore così dolce (Neri Pozza Editore, traduzione di Massimo Ortelio) ultimo lavoro dello scrittore inglese Dave Nicholls.

Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David Nicholls

L’autore si era già fatto notare nel mondo della letteratura con il bellissimo Un giorno del 2009, un romanzo cui era stato tratto il film omonimo di Lone Scherfig con Anne Hathaway, ma in questo libro Nicholls mescola le carte e se in un primo momento questo nuovo lavoro può sembrare in classico di formazione, in realtà ci troviamo di fronte a un lavoro che parla d’amore durante l’adolescenza, quindi durante il periodo più bello e più brutto per una persona umana, un’età contradditoria come il personaggio.

Lo stile dell’autore è riconoscibile già dalle prime pagine: scorrevole, brillante e con una padronanza del linguaggio davvero sorprendente.

Forse l’unica pecca è che il tema del libro è stato abusato troppe volte, da troppi autori in modi abbastanza simili ma si sa l’amore è il tema più difficile da affrontare forse il più ostico per scriverne un romanzo intero ma Nicholls in questo pare essere un maestro.

L’amore è un tema che Nicholls aveva già affrontato sin dalla sua prima opera del 2003 Le domande di Brian per poi arrivare al capolavoro del già citato Un giorno, ma in questo nuovo lavoro, lo scrittore inglese, nonostante la lettura fluida, non riesce a ripetere i fasti passati.

Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David Nicholls

Quello che manca è qualcosa, che lo renda differente da altri romanzi dello stesso genere, l’utilizzo della rappresentazione teatrale di Giulietta e Romeo è troppo scontata, come se Shakespeare non abbia scritto altro nella sua vita. La situazione familiare del protagonista è stata già vista e stravista, insomma un lavoro che poteva essere una rivelazione e invece lascia il lettore abbastanza indifferente, ecco, manca qualcosa che faccia restare il lettore incollato alla storia.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Un vero peccato perché Nicholls è un autore di razza, un autore poliedrico che oltre alla scrittura si è cimentato anche con la recitazione, ha collaborato col cinema, con la televisione e col teatro e questo romanzo, a tratti, pare essere scritto un po’ di fretta, forse per obblighi contrattuali. Un peccato, perché Nicholls ci aveva abituato diversamente, ma fa nulla: chi lo ama aspetterà pazientemente nuovi lavori che riportino a galla il vero talento dell’autore inglese.


Per la prima foto, copyright: Ashton Bingham su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 1 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.