Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Un social network anti-sociale?

Hell is Other PeopleSiamo un po’ stanchi di sentire usare, spesso a sproposito, termini come “social”, “social media”, “network”. In questo momento storico, in cui, da un punto di vista tecnologico, essere connessi agli altri, anche se a volte solo virtualmente, è la parola d’ordine, uno sviluppatore, Scott Garner, ha avuto un’idea diversa, a prima vista ottima per quelle giornate storte in cui non vi va di vedere nessuno. Soprattutto tra le persone che conoscete.

 

Hell is Other People, questo il nome del progetto, che vanta, in netta controtendenza, uno spiccato spirito anti-social. Come funziona? Appoggiandosi a Foursquare, l’applicazione monitora i check-in dei vostri amici, e in automatico calcola delle zone “sicure”, all’interno delle quali mantenervi per evitare sgraditi rendez-vous.

 

Il limite più importante di Hell is Other People è abbastanza evidente: tenendo presente solamente il comportamento dei vostri amici su Foursquare, nel caso in cui l’odiato ex compagno di scuola o il vostro ex partner non utilizzino il popolare social network basato sulla geolocalizzazione, la frittata è fatta.

 

Peraltro, sorge subito un altro dubbio: per poter utilizzare l’applicazione di Scott Garner, dobbiamo essere iscritti a Foursquare. Ma magari, se siamo proprio “anti-sociali”, non ci passa per la mente di far sapere a tutti dove andiamo, no?

 

Hell is Other People, in definitiva, è chiaramente in buona parte una sorta di operazione satirica, che fa un poco riflettere sulla necessità, ormai diffusa, di essere always on, sempre in linea con un mondo complesso dentro cui proiettiamo i nostri modi di presentarci e il desiderio di far parte, in qualche modo, di una comunità consolidata.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.