Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Un libro fatto di dolore e speranza. “Domani c’è ancora tempo” di Francesca Petroni

Un libro fatto di dolore e speranza. “Domani c’è ancora tempo” di Francesca Petroni«Portami a casa, fammi ascoltare la tua musica preferita, leggimi un libro oppure lascia la TV accesa. Non importa. Basta che mi tieni la mano finché non mi addormento. Prometto di non svegliarmi. Ma lei lo ha già fatto, un solco nero termina sulla punta metallica della penna quando la solleva. Il dolore è lo stesso di una freccia estratta di colpo dal mio petto.»

 

Leggere Domani c’è ancora tempo, è un ottovolante di emozioni: dolore, gioia e amore scorrono tutte attraverso le pagine del nuovo romanzo di Francesca Petroni pubblicato da IoScrittore. Fin dalle prime righe ci troviamo catapultati nel mezzo di una discussione, a un punto di svolta nella vita del protagonista.

Christian è un ventenne dagli splendidi occhi verdi che a causa di una caduta mentre si stava arrampicando su una montagna rimane paralizzato. Sotto l’insistenza del compagno Thomas, la madre del ragazzo, Marilù, decide di affidare il figlio a una clinica.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Il giovane appena arriva in quell’ospedale conosce il medico che lo gestisce, Benedetto, la figlia Lea e il dottor Valerio. Dal momento in cui quest’ultimo vede Christian e osserva la sua radiografia capisce che la paralisi non è dovuta affatto alla caduta. Inizia così a scorgere in lui un’occasione che potrebbe portarlo al successo nel caso in cui scoprisse la sua patologia e allo stesso tempo risolleverebbe anche le sorti della clinica che, visto il venir meno di aiuti e sovvenzionamenti, stava sempre più andando in rovina. Convinto che ci sia una cura per la malattia del paziente inizia le analisi. Benedetto, però, non è d’accordo con il suo collega, infatti porta ancora nel cuore il dolore della moglie scomparsa anche lei a causa di un disturbo simile a quello di Christian. L’unica persona che sembra interessata alla salute del nostro personaggio e che prova subito empatia nei confronti di quel ragazzo così giovane e costretto in un letto è Lea.

Un libro fatto di dolore e speranza. “Domani c’è ancora tempo” di Francesca Petroni

Francesca Petroni ci descrive il momento in cui il protagonista si è ormai arreso alla sua condizione, costretto a guardare dall’esterno la sua vita scorrere senza poter fare nulla, senza avere alcun potere e controllo su nessun aspetto della sua esistenza, neppure sul suo corpo.

Il tutto però ha inizio quando dopo la perdita del padre, si rifugia nelle arrampicate free solo, un tipo di scalata senza nessuna protezione. A quel tempo molte persone gli diedero dell’incosciente ma per lui era un modo per cancellare il vuoto che la morte gli aveva scavato dentro. La montagna era l’unico posto in cui poteva avere il controllo.

Il tipo di scrittura che l’autrice mette in pratica ci porta a entrare subito in contatto con il mondo creato e a leggere in modo scorrevole tutto il romanzo.

«Così va il mondo, quello che crediamo sia certo non lo è, e quello che crediamo non possa accadere è già accaduto.»

Un libro fatto di dolore e speranza. “Domani c’è ancora tempo” di Francesca Petroni

Le persone che iniziano a ruotare intorno alla vita di Christian sono come lui altrettanto ingabbiati nelle loro sofferenze. Benedetto è un uomo che ha visto la moglie morire e se ne ritiene responsabile perché non ha potuto salvarla. Marilù, invece, risulta una donna debole, nata in una famiglia povera e che ha sempre pensato di essere inferiore, di non essere abbastanza; infatti dopo la morte del marito cerca subito conforto in un’altra relazione con un uomo che la umilia, la domina e che tratta senza alcuna considerazione lei e il figlio. Lea invece è un medico che cerca di ristabilire un rapporto col padre, il quale dalla morte della madre sembra non essere più lo stesso. In tutto il libro la vediamo mentre cerca di trovare se stessa e instaurare un dialogo con Christian.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Questo romanzo affronta un tema importante e sensibile, trattato in modo leggero e coinvolgente. La speranza è l’unica forza che è sempre presente e che pian piano si risveglia nel protagonista e lo tiene legato al mondo.

Domani c’è ancora tempo è un libro che ci insegna che non è mai troppo tardi. Nella vita a ognuno di noi può capitare di cadere, ma non dobbiamo mai sentirci sconfitti bensì dobbiamo continuare a combattere, sempre.


Per la prima foto, copyright: Jeremy Perkins su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.