Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Un libro dal sapore di un grande classico. “Il rimedio miracoloso” di H.G. Wells

Un libro dal sapore di un grande classico. “Il rimedio miracoloso” di H.G. WellsPuntata n. 65 della rubrica La bellezza nascosta

«È un po’ difficile spiegare perché non ho fatto ciò che sarebbe stato naturale per chiunque fosse nella mia situazione e non ho dato per scontato il mio mondo. Il perché va ricercato, credo, in un certo innato scetticismo e in una certa incapacità all’assimilazione compassionevole. Credo che mio padre fosse uno scettico; mia madre era sicuramente una donna dura. Ero figlio unico e a tutt’oggi non so se mio padre sia vivo o morto. È fuggito dalle virtù di mia madre prima che abbia­no inizio i miei ricordi più chiari. Nella sua fuga non ha lasciato tracce e mia madre, nella sua indignazione, ha distrutto ogni suo possibile ricordo. Non ho mai visto né una fotografia, né un brandello della sua scrittura; ed è stato, so bene, solo l’indiscusso codice della virtù e della discrezione a impedirle di distruggere anche me e il certificato di matrimonio e fare quindi piazza pulita della sua umiliazione coniugale.»

 

Spesso le cose sono molto lontane da come appaiono. Sono i giorni e gli anni che passano su un evento a dargli valore o a distruggerlo. Ci sono svolte improvvise, speranze che non si assopiscono, ci sono strette di mano che possono cambiare la vita, e incontri che possono rivoluzionare ogni cosa. Poi esistono quelle vite che nessuno avrebbe mai pensato di scrivere, quelle dove accade tutto e il contrario di tutto, quelle dove si accendono fuochi immensi che risultano illusioni, e dove lo scorrere del tempo somiglia a una saga; ed è proprio lì, in quelle vite che appaiono come dei romanzi, che la grandezza della vita si espone, si manifesta, diventa tattile.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

Un libro dal sapore di un grande classico. “Il rimedio miracoloso” di H.G. Wells

Herbert George Wells è nato Bromley, il 21 settembre 1866, ed è morto a Londra, il 13 agosto 1946. Il rimedio miracoloso è stato pubblicato in Italia dalla casa editrice Fazi, con traduzione a cura di Chiara Vatteroni.

Nato in una casa di campagna dove la madre lavora come governante, George Ponderevo inizia a lavorare come apprendista nella farmacia dello zio. Arriva, poi, a Londra, dove lo zio Edward lancia sul mercato la specialità̀ farmaceutica Tono-Bungay, una miscela spacciata come ricostituente che ottiene un enorme successo e crea dal nulla un impero finanziario. La storia di questa impresa si intreccia alla vita di George, al disastroso matrimonio con Marion, e alla sua impegnativa vita sentimentale.

Un libro dal sapore di un grande classico. “Il rimedio miracoloso” di H.G. Wells

Il rimedio miracoloso è un romanzo pieno di svolte, così come la vita. George Ponderevo è un personaggio che resta impresso nella mente del lettore, sia per la sua capacità di complicarsi la vita, sia per la sua figura d’uomo, che risulta quasi in balia degli eventi. Wells ha un’arte del narrare importante, come pochi altri, e il ritmo della sua storia e la linearità della scrittura rendono la lettura un’avventura meravigliosa.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta

 

«Credo che nel corso di quegli ultimi anni una tormentosa sensazione della sempre più grande provvisorietà del suo status fosse in gran parte responsabile della sua crescente irritabilità e di una maggiore reticenza con la zia e con me. Credo che avesse il terrore di dover spiegare, temeva che i nostri scherzi potessero involontariamente spingersi fino alla verità. Anche nell’intimità della sua mente non affrontava la verità. Accumulò nelle sue casseforti titoli irrealizzabili finché non gravarono sul mondo economico come una potenziale valanga. Ma il suo comprare diventò una febbre e il suo inquieto desiderio di tenere in piedi anche con sé stesso la finzione secondo cui stava procedendo trionfalmente verso la ricchezza illimitata lo tormentava in profondità.»

Un libro dal sapore di un grande classico. “Il rimedio miracoloso” di H.G. Wells

La storia è molto semplice, ma al contempo possiede un grado di contatto con la realtà davvero importante, e tutto questo la rende vicina a qualsiasi lettore. Il rimedio miracoloso è un romanzo che va letto con calma, in maniera parsimoniosa, senza fretta; per non rischiare di perdere nessuna parola, nessuna frase.

«Ci toccò comprare il silenzio del capitano; ci toccò promettergli il dieci per cento dei nostri problematici guadagni. Gli avremmo dato il dieci per cento del ricavato sulla vendita del carico oltre alla sua paga legittima e io trovai una magra consolazione nel mio stato confusionale dopo quella negoziazione al pensiero che, come spedizione Gordon-Nasmyth, mi sarei venduto la sostanza da solo come Business Organizations. E lui mi esasperò ulteriormente insistendo per mettere il nostro accordo per iscritto.»

 

Herbert George Wells ci fa dono della sua maniera di raccontare le cose, della sua abilità nel padroneggiare la materia narrativa e il risultato finale è, senza dubbio, un libro che ha il sapore del grande classico.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

In fondo, per quante cose possano accadere in una vita, di pagine per raccontare ce ne saranno sempre a sufficienza.


Per la prima foto, copyright: James Bold su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.