Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Un libro che racconta un mondo. “Joe R. Lansdale. In fondo è una palude. Conversazione con Seba Pezzani”

Un libro che racconta un mondo. “Joe R. Lansdale. In fondo è una palude Conversazione con Seba Pezzani”Non so voi, ma io sono affascinata dalle biografie. Certo, c’è biografia e biografia. Joe R. Lansdale. In fondo è una palude. Conversazione con Seba Pezzani, libro pubblicato da Giulio Perrone editore, è una non biografia che nasce dalle chiacchiere tra due amici. Perché questo sono diventati, col tempo, Seba e Joe R. Lansdale. Per la cronaca, Seba Pezzani è un traduttore, scrittore (suo anche Profondo Sud, Perrone 2017), musicista (la sua band, i RAB4, di cui è fondatore, cantante e chitarrista, ha un repertorio di classici americani e brani originali in inglese); Joe R. Lansdale… beh… che ve lo dico a fare? È Joe R. Lansdale… Tanto per capirci: la serie di Hup & Leonard, Cold in July, La sottile linea scura, Acqua buia, In fondo alla palude, e poi racconti, sceneggiature e chi più ne ha più ne metta.

E come nei libri di Joe, oltre ai personaggi, tra i protagonisti di questa non biografia c’è anche il paesaggio del Texas orientale, con tutte le sue sfaccettature.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Nel suo dialogo con Seba, Joe ci parla di tutte le personalità che ha incontrato, della sua infanzia, del modo in cui è arrivato a essere uno scrittore e di come, alla fine, dopo tanta gavetta, è riuscito a raggiungere il successo. E ci racconta degli strani personaggi che popolano i suoi libri, che per la maggior parte sono ispirati a persone che ha realmente incontrato nella sua vita.

Joe R. Lansdale. In fondo è una palude. Conversazione con Seba Pezzani è un libro che dovrebbe essere letto anche da chi non conosce Lansdale come autore. Perché la sua vita, rimasta “normale”, per quanto possibile per un autore così famoso, sembra davvero un libro.

Un libro che racconta un mondo. “Joe R. Lansdale. In fondo è una palude Conversazione con Seba Pezzani”

«Joe Lansdale incarna la coabitazione tra uno spirito libero, politicamente quasi anarchico, e uno stato tra i più tradizionalisti d’America» leggiamo tra le pagine. E questa frase sintetizza bene i contrasti di un uomo costantemente intrigato dalla vita. Un uomo che non è il West, è il Sud. Un uomo per cui amicizia e onore sono il sale della vita. Un uomo che falcia l’erba e che passa le serate, quando può, davanti alla TV, a guardare film e serie. Un uomo che ama la solitudine, come ogni scrittore, ma gradisce anche il contatto con la gente, con i suoi lettori, perché è la vita reale che rende vero un libro. E chi ha avuto la fortuna di incrociarlo, magari in qualche festival, si sarà reso conto della purezza dei suoi occhi, della semplicità sua e della moglie Karen. Mi è capitato di osservare Seba Pezzani che accompagnava Lansdale in giro come traduttore; davanti ai miei occhi è apparso un team ben coeso. Ed è bello pensare che questa “squadra” sia il risultato dell’evoluzione del rapporto tra un fan e il suo idolo; ed è bello capire che i Grandi, quelli veri, sono quelli che quando ti fermi a chiedergli un autografo ti invitano a prendere un caffè oppure, come è successo a Seba, quando dimostri loro stima, ti invitano a casa e ti raccontano la loro vita. Perché di cò parla, questo libro: non solo di uno dei più apprezzati autori degli ultimi tempi, ma anche di come nasce l’amicizia tra persone speciali. Io li ho visti insieme, questi due, e vi assicuro che sono uno spettacolo.

Come ci racconta Luca Crovi nella prefazione, tutto nasce dalla passione per il fumetto. E guardate dove ci porta... Alla pubblicazione in Italia delle opere di un autore illuminato dalla sua umanità, a conoscere un mondo di amicizia e di stima.

Come dice Pezzani nella sua prefazione semiseria «può non essere semplice avere uno sguardo lucido sull’opera di un artista a cui si vuole molto bene». Questo è il ritratto dell’amico Joe e dell’autore Joe R. Lansdale, dice ancora Seba. Un autore che vela la narrazione con filtri dettati dall’inconscio.

Un libro che racconta un mondo. “Joe R. Lansdale. In fondo è una palude Conversazione con Seba Pezzani”

E poi c’è la storia americana... E sua moglie Karen e i loro figli. Una famiglia che è quasi un branco. E si parla anche degli argomenti dei suoi libri: la nostalgia per la giovinezza, l’omosessualità, il razzismo e il torbido che si nasconde sempre sotto la superficie. Immagine che il Texas orientale incarna a pieno, con le sue paludi che nascondono cadaveri che nessuno cerca, i serpenti, le piantagioni di marijuana…

Impariamo a conoscere quest’autore anche attraverso le sue letture, oltre che attraverso le sue opere. Un esempio su tutti: Edgar Allan Poe, di cui Joe dice: «Poe mi ha scurito gli orizzonti». E io la trovo un’espressione bellissima. Affascinante.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Una parte del libro, poi, è dedicata a pensieri su Lansdale di autori e collaboratori che lo hanno conosciuto nel corso della sua lunga carriera. Ognuno di loro ci racconta il suo Joe, facendoci scoprire tutte le sue sfaccettature.

Il libro si conclude con un’interessante bibliografia critica che, vista la complessità dell’opera di Lansdale, è dichiaratamente non “scientifica”.

Insomma. Joe R. Lansdale. In fondo è una palude. Conversazione con Seba Pezzani è un libro che dovrebbe essere nelle case di tutti, da sfogliare ogni tanto per riflettere e sorridere in modo intelligente.


Per la prima foto, copyright: Cayetano Gil su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.