Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Un inedito Curzio Malaparte nel nuovo libro di Monaldi e Sorti

Un inedito Curzio Malaparte nel nuovo libro di Monaldi e SortiCurzio Malaparte è il protagonista del romanzo Malaparte. Morte come me di Rita Monaldi e Francesco Sorti, edito da Baldini&Castoldi, nella collana “Romanzi e Racconti”.

Un giallo, scritto a quattro mani, da marito e moglie, tornati sulla scena editoriale italiana dopo le controverse vicende legate alla prima edizione della loro opera d’esordio, Imprimatur nel 2002. Gli autori denunciarono le case editrici di boicottaggio, avendo bloccato all’improvviso la pubblicazione del libro, nonostante fosse risultato quarto in classifica.

Gli scrittori, attualmente residenti a Vienna, sono famosi per i cinque libri il cui protagonista è l’abate Atto Melani, agente segreto prediletto dal Re Sole, vissuto tra il 600 e il 700.

Protagonista di questo thriller storico è uno degli autori più discussi del novecento: Curzio Malaparte, nome d’arte di Kurt Erich Suckert (Prato 1898-Roma1957).

La storia è narrata in prima persona dallo stesso scrittore, spettatore e allo stesso tempo attore degli eventi storici della sua epoca: interventista e volontario nella Grande Guerra, seguace di Mussolini, partecipò alla marcia su Roma, sostenendo il fascismo di sinistra intransigente. Successivamente si staccò dal regime e fu mandato al confino, da cui uscì grazie all’intervento dell’amico Galeazzo Ciano, genero del Duce. Collaborò in modo attivo con gli Alleati dopo l’8 settembre del 1943, aderendo alla nuova democrazia italiana. Terminata la guerra si avvicinò al Partito Comunista Italiano, stringendo amicizia con Palmiro Togliatti.

Nei sui romanzi, con lo stile realistico che lo contraddistingue, ha raccontato la diretta esperienza vissuta da giornalista e da ufficiale, durante la seconda guerra mondiale.

Rita Monaldi e Francesco Sorti hanno deciso di comporre un “romanzo nel romanzo”, immaginando che Malaparte abbia scritto un libro espiatorio sul letto di morte per scagionarsi dall’accusa di un omicidio realmente accaduto, quello della giovane Pamela Reynolds.

Un inedito Curzio Malaparte nel nuovo libro di Monaldi e Sorti

È il 1939, l’Italia fascista è prossima all’entrata in guerra. Curzio Malaparte, affascinante playboy, frequentatore di party e ricevimenti nelle grandi e sontuose ville nell’isola di Capri, viene avvicinato dalla polizia segreta del regime, che lo accusa dell’omicidio di una giovane poetessa inglese, precipitata in un dirupo quattro anni prima, nel 1935. Probabilmente si tratta di un complotto contro l’intellettuale. Del resto,i tesi rapporti tra lo scrittore e il Duce non sono di certo un segreto: «Malaparte, ma perché Mussolini ce l’ha tanto con lei?».

Nelle prime pagine, lo scrittore spiega la ragione, rispondendo alla diretta domanda, postagli da una ricca americana, durante una festa. Il motivo dell’attrito deriva dalla provocatoria frase di commiato che egli stesso pronunciò a palazzo Venezia: «Ai suoi ordini e ai suoi disordini, Eccellenza».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Dopo la notifica dell’accusa, Malaparte deciderà di rendersi irreperibile e di condurre in maniera autonoma l’inchiesta.

Ad aiutarlo saranno bizzarri personaggi: un principe scialacquatore, un camorrista, un pittore e il fedele cane Febo. Tuttavia, un contributo importante nelle ricerche del colpevole sarà dato dal giornalista americano Percy Winner, futuro capo dello spionaggio Usa in Europa.

Da sfondo alla vicenda la Capri glamour degli anni ’30, frequentata da camicie nere, ufficiali delle SS, artisti, miliardari americani e belle donne. Malaparte è integrato alla perfezione in questa società e non è disposto a soccombere. Si sta facendo costruire una villa in un terreno a picco sul mare, ancora considerata oggigiorno un capolavoro del razionalismo italiano.

Un inedito Curzio Malaparte nel nuovo libro di Monaldi e Sorti

LEGGI ANCHE – Curzio Malaparte e il viaggio in Cina

 

Realtà e finzione si intrecciano in questo thriller mozzafiato. Personaggi storici animano le pagine di questo romanzo: il Duce, Lenin, Edda Ciano, Richard Reynolds, segretario della Fabian Society e padre della giovane Pamela, precipitata da una scogliera dopo un incontro con il seduttore Curzio.

Il lettore verrà coinvolto pagina dopo pagina in una storia vera e romanzata allo stesso tempo, in cui il protagonista ripercorrerà tutto il suo passato: il suo rapporto con le donne, il coinvolgimento nell’omicidio Matteotti, colpe, rimorsi e crisi di coscienza. Un libro che non annoia e che stupirà fino all’ultima pagina.

Un inedito Curzio Malaparte nel nuovo libro di Monaldi e Sorti

Ottimo ritorno sulla scena editoriale italiana per la coppia Monaldi e Sorti. Geniale la scelta di uno scrittore tanto popolare quanto discusso come figura principale della loro opera.

Malaparte. Morte Come me appassionerà sia i fanatici del genere giallo sia gli appassionati di storia.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (6 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.