Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Un’idea vale il prezzo di una vita? “Mare aperto” di August Strindberg

Un’idea vale il prezzo di una vita? “Mare aperto” di August StrindbergPuntata n. 104 della rubrica La bellezza nascosta

 

«Quel nulla bianco, privo di forma e colore delle pareti imbiancate a calce, suscitava una sete d’immagini che mai avevano evocato la grotta o la capanna di frasche del selvaggio, che il bosco aveva reso superflua con i suoi colori sempre cangianti e i contorni nobili; una sete non suscitata né dalla pianura né dalla landa con il ricco gioco di colori del cielo, né dal mare che mai stanca. All’improvviso ebbe un desiderio impetuoso di ricoprire in un attimo le pareti di assolati paesaggi, piene di palme e pappagalli, di tendere lungo il soffitto un tappeto persiano, di porre pelli d’animale sulle assi del pavimento, allineate come righe di un libro contabile […] come la candela sul tavolo combatteva la sua battaglia contro l’oscurità, la sua fantasia lavorava all’arredo della camera».

 

Ci sono uomini che per le proprie idee hanno lottato fino a consumare il fiato, i movimenti, fino a diventare deboli; uomini che per un’idea, per un pensiero, hanno fatto battaglie, guerre, sono arrivati a scontri, fino a perdere la vita. La domanda fondamentale che i più si sono posti è la seguente: un’idea vale il prezzo di una vita? Le lotte non si somigliano, non sono tutte uguali, ma ogni lotta ha un punto in comune, e quel punto equivale al momento in cui uno dei due lottatori deciderà di arrendersi; c’è sempre un momento in cui qualcuno perde, qualcuno vince, e torna poi la stasi. Le guerre interiori, quelle fatte di modi di pensare, quelle immateriali, quelle fatte di parole e convinzione, sono forse le più difficili da affrontare, perché spesso la battaglia si svolge contro se stessi.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

Un’idea vale il prezzo di una vita? “Mare aperto” di August Strindberg

August Strindberg è nato a Stoccolma nel 1849, dove è morto poi nel 1912, questo romanzo Mare aperto è stato pubblicato in Italia da Federico Tozzi Editore, con la traduzione a cura di Fulvio Ferrari.

Alex Borg arriva su una piccola isola di pescatori in qualità di ispettore. Una volta giunto sul posto, Borg sarà costretto a lottare per i propri ideali e si troverà invischiato in una battaglia dove tutti lottano contro tutti. Si troverà a duellare quindi contro l’intera comunità marcia e contro una donna, Maria, verso la quale prova attrazione e anche una sorta di disgusto.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta

 

August Strindberg è stato una dei massimi autori svedesi negli anni che vanno a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento; in questo romanzo vengono subito a galla i temi cari allo scrittore di Stoccolma, quali le lotte sociali, le lotte tra gli ultimi e chi invece tenta in tutti i modi di calpestarli, la lotta tra uomo e donna, tra i loro diversi modi di pensare e di agire e soprattutto la battaglia primigenia, quella che ogni uomo nell’arco dell’intera esistenza si troverà prima o poi ad affrontare, quella contro di sé.

«Nello stesso istante balzò in piedi, interrompendo il pericoloso corso dei suoi pensieri: aveva sentito chiaramente dei passi che, nella nebbia, avanzavano sul ripiano roccioso; e benchè subito supponesse che si trattasse di un’allucinazione provocata dalla solitudine e dal timore di essere sorpreso, prese a scendere verso la barca. Quando però la trovò in ordine, decise di fare il giro dell’isola per cercare l’altra imbarcazione, perché ce ne doveva essere un’altra visto che un’altra persona era giunta fin lì».

Un’idea vale il prezzo di una vita? “Mare aperto” di August Strindberg

C’è poi l’isola, quel posto lontano, incontaminato, forse un luogo in cui potersi riparare, ma in queste pagine l’isola assume anche i connotati di una trappola, di una terra dalla quale dover scappare, un luogo incerto, pieno di insidie.

Grazie a una prosa elegante e a una strutta notevole, Mare aperto risulta un romanzo denso, pieno di immagini e suggestioni e personaggi peculiari, un romanzo in cui il protagonista cerca in tutti i modi di usare le sue idee e il suo pensiero per dominare ciò che lo circonda, forse fallendo, forse semplicemente mollando la presa su se stesso, allentando i gesti nella lotta contro il suo super Io.

«Quando però furono giunte a metà, furono improvvisamente disturbate da un rumore che saliva dal porto. Quelle sedute vicino alla finestra videro una barca da pesca che proprio in quel momento ammainava la vela quadra e si accostava al pontile. A prua stava la signora Maria con i capelli al vento sotto l’azzurro berretto scozzese, e al timone sedeva l’assistente che agitava il cappello in segno di successo. La braca era sovraccaricata di reti, attraverso le cui maglie scure scintillavano i pesci serrati l’uno all’altro».

Un’idea vale il prezzo di una vita? “Mare aperto” di August Strindberg

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Molto spesso il nostro più grande nemico risiede dentro di noi, è lo scontro primitivo, quello contro i nostri nervi, contro quella parte sepolta che viene fuori tutte le volte che facciamo qualcosa che non avremmo dovuto fare o viceversa. Si soccombe molto più spesso a causa delle proprie fragilità che non per meriti altrui.


Per la prima foto, copyright: James Pond su Unsplash.

Per la quarta foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.